FINANZE - NEWS http://www.finanze.net NEWS it info@finanze.net info@finanze.net FINANZE RSS Feed Generator Euro Dollaro, Lo Scenario è Cambiato e la Bce Non Conta Più Nulla Prima voci su un eventuale accordo tra Gran Bretagna e UE sui termini della Brexit (la nostra sensazione è che entrambe le parti continueranno a fare melina per compiacere gli elettori ma nello stesso tempo non fare assolutamente nulla), poi i dati sulla fiducia americana a spingere le borse e curiosamente indebolire il dollaro. La verità è che inizia a prendere piede la sensazione che tutta qusta cosa sui dazi sia irrealizzabile (un po' come in italia sono irrealzzabli le misure del governo): se gli Stati Uniti non possono imporre dazi in settori strategici allora provano a indebolire l dollaro per favorire le esportazoni. Dall'altra parte dell'oceano, con un Draghi già con la testa al prossimo lucrativo incarico, probabilmnte privato (la Lagarde ha già declinato interesse per cariche in ambito istituzionale europeo, può guadagnare di più in un qualche banca d'investimento) la Bce subisce sistematicamente la capacità degl Americani di indirizzare i cambi.  La probabilità di vedere il dollaro sopra 1,2 contro euro è alta e aumenterà ad ottobre con la riduzione nel programma di acquisto titoli di stato. E con i tassi italiani destinati tornare verso il tre per cento, finita questa tornata concilitoria di Tria, sempre più isolato. La "pace fiscale" avrà effetto depressivo sulla crescita del Pil: il fisco quando il Tesoro non sa cosa fare manda cartella un pò a tutti e il cttadino non ha grande possibilità di difendersi.   http://www.finanze.net/news-Euro_Dollaro_Lo_Scenario_Cambiato_e_la_Bce_Non_Conta_Pi_Nulla-5356.html Fri, 21 Sep 2018 08:11:00 GMT Carige, i Conti Non Tornano Pochi giorni fa uscita la notizia che le sofferenze bancarie nette in carico al sistema sarebbero oramai ridotte a quaranta mliardi, nessuno si preoccupa di notare la differenza tra cartolarizzazione ed effettiva cessione. A luglio dell'anno scorso Carige aveva annunciato di aver cartolarizzato poco meno di un mliardo di sofferenze, poi però ricomprate dallo stesso gruppo al 33% del valore https://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2017-07-07/carige-cede-npl-938-milioni-063747.shtml?uuid=AExEXWtB Chi avrebbe potuto comprare queste sofferenze dal veicolo di cartolarizzazione sopra il 33% (i prezzi veri sul mercato sono per meno della metà) non è dato di sapere e probabilmente la vendita non è andata a buon fine http://www.repubblica.it/economia/affari-e-finanza/2016/10/31/news/carige_la_bce_detta_i_tempi_per_le_sofferenze-151056345/ Attenzione dunque quando leggete che una banca ha "ceduto" sofferenze: spesso sono carolarizzate e ricomprate dall'istituto a un prezzo gonfiato; non trovano quindi poi facilmente compratori       http://www.finanze.net/news-Carige_i_Conti_Non_Tornano-5355.html Thu, 20 Sep 2018 09:33:00 GMT Tesla, L'inchiesta Formale Cambia il Volto della Borsa Americana Il titolo perde molto poco in borsa ieri rispetto alla portata della notizia, segno che vi sono molti interessi a che la società rimanga l'icona che è diventata: non a caso ieri Musk ha annunciato una missione di SpaceX che porterebbe nel 2023 sette uomini sulla luna, sei dei quali artisti in cerca di ispirazione; com sempre quando arrivano brutte notizie l'attenzione viene indirizzata altrove. Lo stesso Trump con cui fino a qualche mese fa Musk stringeva rapporti stretti è interessato a che la nave non affondi: il rilancio promesso dell'industria automobilistica americana deve passare da qualche testimonial. Siamo pertanto dell'idea che l'investigazione verrà presto messa a tacere ma i problemi finanziari e di sviluppo di Tesla rimangono. Ci sembra sia giunto il momento dunque di una forte rotazione del mercato, fuori dai tioli tecnologici e in valori con buoni fondamentali, tanto penalizzati nel corso degli ultimi mesi.  http://www.finanze.net/news-Tesla_L_inchiesta_Formale_Cambia_il_Volto_della_Borsa_Americana-5354.html Wed, 19 Sep 2018 04:50:00 GMT Dazi Usa-Cina, Nuovi Aumenti, Anzi Forse No I nuovi dazi che partirebbero dal 24 di settembre nei confronti della Cina riguarderebbero circa duecento mliardi di merci  (escludendo però i prodotti elettronici, segno che Trump è sotto scacco dalle grandi lobby dei gruppi tecnologici) con percentual ridotte per dare modo ai Cinesi di trovare un accordo. Lo scenario di un non accordo vedrebbe  i dazi estesi a tutti i cinquecento miliardi di merci importate ogni anno dalla Cina e al venticinque per cento; uno scenario che precipiterebbe gl Stati Uniti in una stuazione di stagflazione e che evidentemente non è percorribile. Possiamo senz'altro sbaglarci ma siamo propensi a credere che nel G20 di questo prossimo fine settimana si raggiunga un accordo che eviti l'avvio dell'ulteriore programma di dazi e ponga le basi per un forte rialzo delle borse da qui alle elezioni di metà mandato in America. Se così fosse, è probabile che accadrebbe in uno scenario di tassi americani e dollaro al ribasso. La prma reazione sul mercato dei cambi sembra confermare questo scenario http://www.finanze.net/news-Dazi_Usa_Cina_Nuovi_Aumenti_Anzi_Forse_No-5353.html Tue, 18 Sep 2018 06:21:00 GMT Unilever, Deutsche Bank, la Bce Preme per il Trasferimento Sembrava che finalmente la strada per una accordo fosse spianata, ma prima i Labursti si oppongono a Brexit poi arrivano le pressioni della Bce su Deutsche Bank per spostare la sede. Dove la Bce non arriva sono gli azionisti industriali, nel caso di Unilever olandesi, a spingere nella medesima direzione; il prcesso non è evidente perché nelle società industriali vi è forte la presenza di investitori finanziri, in questo caso Aviva, compagnia di assicurazione britannica che si oppone al progetto. Il risultato, altri probabili mesi di confusione: è una questione di soldi e non di prinicipi e le due parti spingono ognuna nella propria direzione. http://www.finanze.net/news-Unilever_Deutsche_Bank_la_Bce_Preme_per_il_Trasferimento-5352.html Mon, 17 Sep 2018 08:36:00 GMT Turchia, il Rialzo Non Basta Rialzo di seicento punti base che non basta a portare la lira turca sotto al livello ritenuto critico da molti analisti per consentire alle banche turche di ripagare i loro debiti in dollari. Oltre a motivi fondamntali ieri si èmassistito ad uno scontro, che molti analaisti hanno ritenuto falso, tra Erdogan e la banca centrale. Da una parte Erdogan ansioso di dimostrare che non si è in dittatura  dall'altra parte l banchiere centrale, suo parente, che escludendo un intervento del Fondo Monetario ha fatto il minimo sindacale ma il massimo che Erdogan gli concedeva. A qusto punto è facile che la Turchia piombi n una pesante recessione che renderà la retorica del dittatore turco ancora più infiammata. I rendimenti sembrano interessanti ma se il dollaro non si svaluta moltissimo oi tassi non scendono in America, e ci sembra improbabile, i tassi devono salire ancora molto per non vedere un uleriore tonfo della divisa. http://www.finanze.net/news-Turchia_il_Rialzo_Non_Basta-5351.html Fri, 14 Sep 2018 07:31:00 GMT Guerra Dazi, Molto Vicini alla Fine Oramai i mercati sono unicamente guidati dalla psicologi,a molto interessante l'intervento di Bernank che guardando indietro indica nel panico sulle banche il prinicipalemotore della grande crisi finanziaria. La notte scorsa sono stati diffusi i dati sull'occupazione australiana, molto fort,i a dimostrare che uno dei principali fornitori della Cina di effetti sulla economia reale non ne vede. I dazi imposti dalla amminsitrazione americana sono sostanzialmente confinati al settore dell'acciaio di cui gli Stati Uniti importano molto poco dlla Cina. Dopo che la Lagarde ha allarmato indicando in queste dispute la prinicipaie causa per la crisi di Turchia e Argentina (ma il vero responsabile è il debito di questi paesi denominato in dollari in un momento in cui i tassi di nteresse hanno riniziato a salire, semplcement eil Fondo Monetario preferirebbe non intervenire) arrivano i tentativi di Mnuchin di trovare un compromesso con la Cina, cosa su cui sembra sia allineino la maggior parte dei Repubblicani. Ci attendiamo dunque che continui il rimbalzo del dollaro australiano e che piano piano le borse più falcidiate, Australia, Cina, Corea, intraprendano la via per un corposo rimbalzo. Mai come nell'ultima settimana vi siano occasioni per sfruttare anche se selettivamente un rimbalzo in queste aree sul mercato americano dove a parte le solite Faang vi sono titoli con ottimi fondamentali che nelle ultime settimane hanno perso il venti o il trenta per cento. http://www.finanze.net/news-Guerra_Dazi_Molto_Vicini_alla_Fine-5350.html Thu, 13 Sep 2018 07:29:00 GMT Gestioni Separate a Capitale "Protetto" Mai Così Rischiose Non è più possibile sulle nuove polizze "garantire" un capitale  (non lo è mai stato ma sino al 2016 con i tassi che scendevano le polizze rendevano, sempre meno di un titolo di  stato ma rendevano) ma in questi ultimi anni ne sono state vendute moltissime. La formula tipica è quella della gestione separata: i fondi del cliente entrano nel bilancio della compagnia ma nel bene e nel male sono separati dal passivo della compagnia: se la compagnia fallisce il cliente riprende i suo soldi, se la polizza"garantita" scende di valore la compagnia non risponde con le riserve matematiche. Il massimo che una compagnia storicamente poteva "garantire" era la restituzione del capitale meno i premi pagati, su dieci anni con un uno per cento medio di costo, la "garanzia" poteva al massimo arrivare al novanta per cento. Gli argomenti di vendita, la deducibiltà del premio (diciannove per cento), la esenzione dalla imposta di successione e la impignorabilità e insequestrabilità. La deducibilità è un vantaggio se la polizza rende e queste polizze sono tutte destinate a perdere. La esenzione è un vantaggio solo se la sottoscrizione è superiore a un milione di euro perché sino a un milione qualsiasi investimento è esente verso gli eredi di legittima. Si potrebbe obiettare che così si possono lasciare soldi a beneficiari diversi ma non è vero perché le polizze non possono ledere la legittima: per lasciare soldi agli eredi non di legittima bisognerebbe che la polzza fosse di diversi milioni, uno per ogni erede e la rimanente parte in esenzione. Perché questo vantaggio fosse concreto bisognerebbe avere sottoscitto una plizza diciamo di almeno tre milioni (ipotizzando che la quot disponibile sia di un terzo). Impignorabilità e insequestrabilità non valgono in caso di azioni penali, dunque sono false garanzie. Ma come mai allora le polizze godono di questi benefici apparenti a differenza dell'investimento diretto e perché le reti le spingono tanto? La prima ragione è che non essendo classificate come prodotti fnanziari i costi non sono trasparenti a differenza di quanto altrimenti imporrebbe Mifid2: il sottoscrittore non sa quanto paga. La seconda è che quasi tutte prevedono una penale nel caso di rimborso nei primi quattro o cinque anni: la stessa pratica è vietata nei prodotti finanziari ma così una volta che il cliente è dentro, non vuol pagare la penale quindi non esce più. La terza è che il cliente non vede le perdite: i titoli (che sono quasi esclusivamente titoli di stato o assimilabli) vengono sempre riportati al costo e il rendimento annunciato è quello della cedola, non quello vero. Dunque se ad esempio a maggio di quest'anno un cliente avesse sottoscritto una polizza che investe in BTP a quindici anni, avrebbe dalla compagnia una quotazione di un rendimento di circa il due per cento ma non si accorgerebbe che intanto il titolo ha perso il dieci per cento: in realtà ha fatto meno otto ma la compagnia gli dice che ha fatto il due. Ma perché la normativa consente questa manipolazione? Perché il Tesoro ha bisogno di piazzare ttoli di stato. Le polizze sono obbligate ad investire più del novanta per cento in questi strumenti che vengono considerati a rischo zero dunque non assorbono capitale della compagnia: non potrebbero contenere altro. nell'ultimo anno il portafoglio di titoli di stato delle banche si è gonfiato https://www.milanofinanza.it/news/titoli-di-stato-in-pancia-a-banche-italiane-al-top-da-oltre-un-anno-201809111113378886 per effetto dei minori interventi della Bce ma oltre non può andare: il Tesoro deve dunque trovare il modo di piazzare titoli ai privati: in questi giorni si è parlato addirittura di piani di accumulo in titoli di stato esenti: una idea demenziale che leverebbe ancora risorse alle aziende, soprattuto a quelle quotate. L'altro modo sono le polizze. Se si prova a argomentare su questa linea con un sottoscrittore di queste polizze quasi inevitablmente la risposta è che nel suo caso è diverso. Si accorgerà di come stanno le cose solo quando la polizza scadrà o se, caso rarissimo, deciderà di rimborsarla anticipatamente: o se ne accorgeranno i suoi eredi se la polizza non ha scadenza. Nel frattempo avrebbe fatto molto ma molto meglio con questi soldi a comprare un BTP e a dimenticarselo per sempre: il rischio è uguale, ma almeno non paga le commissioni alla compagnia.     http://www.finanze.net/news-Gestioni_Separate_a_Capitale_Protetto_Mai_Cos_Rischiose-5349.html Wed, 12 Sep 2018 07:15:00 GMT Il Bastone e la Carota Solo pochi giorni fa pesanti accuse al leader nordcoreano oggi grandi segnali di distesa: un uomo di settnat'anni il Presidente degli Stati Uniti usa tecniche negoziali care agli adolescenti. Crediamo lo stesso avverrà con la CinA per le ragioni discusse nella scorsa newsletter. Da qui alle elezioni di metà mandato non è da escludere un forte rialzo dei mercati azionari, la retorica dell'amministrazione americna, in questo gioco al buono e il cattivo si intensificherà nelle settimane a venire. http://www.finanze.net/news-Il_Bastone_e_la_Carota-5348.html Tue, 11 Sep 2018 08:22:00 GMT Brexit, Speriamo Questa Volta Sia Vero Voto popolare e promesse agli elettori sono sempre più spesso disattese e siamo piuttosto scettici che le affermazioni riportate dal quotidiano inglese portino davvero a una chiusura della trattativa. L'ostacolo principale viene proprio dalla UE, cui la May ha offerto venti miliardi per chiudere, contro i cento richiesti. E'probabile si assista a un balzo della sterlina nelle prossime settimane: se questa sia o meno la volta di un accordo, diremmo di no ma speriamo di sbagliarci, questo stallo non giova a nessuna delle parti. Obbligazioni in sterlina interessanti http://www.finanze.net/news-Brexit_Speriamo_Questa_Volta_Sia_Vero-5347.html Mon, 10 Sep 2018 07:46:00 GMT Emergenti, Ottimo Giorno Per Costrure un Portafoglio Dollaro australiano a livelli incredibilmente bassi contro euro e borse asiatiche, in prticolarel Sud Corea, che scontano il peggiore degli scenari: nuove tensioni con il Nord Crea, innalzamento della guerra commerciale, n particolare con la Cina. Di nuovo pensiamo che Trump abbia al massimo poco più diun mese per ulrlare così forte, sino appunto a poco prima delle elezioni di metà mandatao (previste per il sei novembre prossimo). Poi nei confronti dell'Asia la pressione diminuirà perché gli Stti Uniti non possono fare a meno delle importazioni da quell'area. Ottime occasioni in particolare sul Sud Corea e la Cona sempre su aziende quotate a New York http://www.finanze.net/news-Emergenti_Ottimo_Giorno_Per_Costrure_un_Portafoglio-5346.html Fri, 7 Sep 2018 09:11:00 GMT Ilva, un' Altra Burla Alla fine Di maio ottiene trecento persone in più di quelle già previste nel piano di Calenda (entro il 2022), ma rimane un piano che non ha nessun  requisito per diminure i livelli di inquinamento http://www.tarantobuonasera.it/news/cronaca/749912/se-lilva-chiude-rischio-tsunami. Oramai paese di campioni mediatici alla ricerca di successi elettorali basati su promesse vane. http://www.finanze.net/news-Ilva_un_Altra_Burla-5345.html Thu, 6 Sep 2018 10:28:00 GMT Seagate Technology, Prezzo 49,4 Nel giorno in cui Amazon supera i mille miliardi di dollari di captalizzazione arriva il giudizio negativo di un broker su Seagate, tra i prinicipal operatorimondiali nello stoccaggio dati. Nessuno guarda più i bilanci e sarà così sin tanto che sarà chiaro che il periodo del denaro facile da parte delle banche centrali è finito: per vedere emergere i fondamentali delle aziende potrebbe volerci un anno. Qui il ragionamento, superficiale, è che se Amazon cresce nel mercato del cloud vi è meno spazio per queste aziende: il ragionamento è tanto superficiale come quello che il mercato fa su Mc Kesson nel campo della distribuzione farmaceutica: se Amazon entra sul mercato allora gli altri scompaiono. Ma se Amazon entra nel mercato di farmaceutici eventualmente i problemi li hanno le farmacie, tipo Walgreens, Amazon i farmaci continuerebbe a comprarli da McKesson. Così nello stoccaggio dati: nessuno mette dati sensibili, per esempio gli studi clinici su un farmaco in sviluppo, su cloud: il mercato dello stoccaggio dati è tutt'altro che morto. A nove volte gli utili Seagate è davvero grande valore: se il mercato se ne accorge tra un mese o tra un anno questo non lo sappiamo.   http://www.finanze.net/news-Seagate_Technology_Prezzo_49_4-5344.html Wed, 5 Sep 2018 09:47:00 GMT Borse, Qualche Buona Occasione (Anche in Italia) Ieri segni evidenti che dalla prossima Legge di Stabilità sforamenti dei parametri di debito non ne possono uscire. Il Movimento Cinque Stelle è superato nei sondaggi di qualche punto dalla Lega dalla Lega dunque deve al più presto mettere a segno una vittoria mediatica e lo scontro con l'Europa è una sconfitta sicura; forse una possibilità dalla trattativa sull'Ilva che contiuerà a licenziare le stesse persone ma dove Mittal promette maggior rispetto ambientale. La nuova forza del dollaro e questo clima di preoccupazione generalizzata, dalla Turchia all'Argentna sino alla guerra sui dazi, pongono le premesse per una setitmana di alta volatilità. Su ribassi cercheremo di coglere alcune possibilità, in particolare al portafoglio mondiale, emergenti e Italia. http://www.finanze.net/news-Borse_Qualche_Buona_Occasione_Anche_in_Italia_-5343.html Tue, 4 Sep 2018 09:14:00 GMT Emergenti, Non Sono Tutti Uguali Templeton la casa di gestione più esposta all'Argentina con perdite che apparentemente superano il miliardo di euro https://www.ft.com/content/72cfe34c-aecc-11e8-99ca-68cf89602132. Certo non ininfluente la spinta di Mobius, gestore storico dei mercati emrgenti, personalità variopinta che ebbi modo di conoscere una quindicina di anni fa presso la sede dell'azienda, a Nassau: una di quelle figure di "guru" della finanza, per cu nel moderno mondo governato dalla banche centrali vi è sempre meno spazio. La casa contava sull'annunciato intervento del Fondo Monetario, poi ritardato dalla Lagarde, ma riteniamo che, come descritto nella Newsletter di sabato scorso, mettere sessanta/ottanta milirdi di dollari qui (diciamo il dieci per cento della dotazione del fondo) scateni le reazioni di chi al fondo contribuisce senza ricevere nulla in cambio, in particolare alcuni paesi asiatici. Al minimo storico, oltre la lira turca anche la moneta indonesiana, mentre si assiste ad un lieve recupero del reais. Sembra che gli investitori inizino a fare delle distinzioni tra rischi veri e rischi psicologici. Non è senz'altro vero per il dollaro australiano, al minimo contro euro da molto tempo. La debolzza della divisa in particolare degli ultimi due giorni è del tutto ingiustificata e ci aspettiamo, come nel caso della sterlina la scorsa settimana, un veloce rimbalzo già a partire dai prossimi giorni. Oggi con la borsa americanA chiusa per il Labour Day assisteremo probabilmente ad una giornata puttosto incolore, sia in Europa che sulle altre piazze.   http://www.finanze.net/news-Emergenti_Non_Sono_Tutti_Uguali-5342.html Mon, 3 Sep 2018 08:50:00 GMT Missione Cina, a Caccia di Investitori in Btp Non è assolutamente da scartare l'iniziativa di Tria di cercare di attrarre i Cinesi sul debito pubblico italiano ma certo non possiamo farlo mentre prevediamo misure economiche che peggiorano le finanze pubbliche. Oggi probabilmente il giudizio di Fitch sull'Italia sarà interlocutorio, queste agenzie sono mediamente pagate da chi le giudica e non si azzardano ad innescare un processo casomai abbandonano il carro quando è chiaro che non può salvarsi. Fuori dalla attuazione del contratto di governo, ma già si vede che le misure di sgravio sulle imprese (limitate alle 4.0) e il modo in cui è concepito i l reddito di dignità ( a cui forse potranno accedere in qualche centinaio di persone) sono concepite per rispettare formalmente il contratto ma poi renderlo sostanzialmente inapplicato.  I Cinesi se ne renderanno senz'altro conto ma un eventuale impegno vedrebbe con ogni probabilità azioni di rappresaglia da parte dell'amministrazione americana e in ogni caso non può essere concepito prima della approvazione della Legge Finanziaria per il prossimo anno da parte di Bruxelles   http://www.finanze.net/news-Missione_Cina_a_Caccia_di_Investitori_in_Btp-5341.html Fri, 31 Aug 2018 09:44:00 GMT Argentina e Turchia, Due Casi Collegati Sono diversi i fronti su cui il Fondo Montario Internazionale potrebbe bruciare più di metà dei suoi mezzi in poco tempo. Di qui il ritardo, nononstante gli annunci della Lagarde di qualche mese fa, nel concedere fondi all'Argentina. Il fronte turco è molto più grave per le conseguenze geopolitiche e con un Pil di circa ottocento miliardi e metà dell'esposizione delle banche a divise estere stimiamo che un salvataggio ammonterebbe almeno a duecento miliardi.  Naturalmente Erdogan lo rifiuta sdegnosamente ma tanti altri aiuti dai nuovi alleati Oman, Russia e Iran non ne possono arrivare. Rimarrebbe la unica soluzione possibile, ma questo implicherebbe la rimozione di Erdogan e probabli disordini civili. Vi è poi il Venezuela, con milioni di persona in fuga, sempre più rigettate dalle autortà di frontiera. Il Brasle ha senz'altro una situazione politica incerta e un alto tasso di corruzione ma l'economia è molto più solida di quella di qualsiasi altro di questi paese. In settimana aggiugneremo obbligazioni in Reais al portafoglio obbligazionario   http://www.finanze.net/news-Argentina_e_Turchia_Due_Casi_Collegati-5340.html Thu, 30 Aug 2018 08:53:00 GMT Sterlina, Grandi Opportunità di Acquisto L astragrande maggiornaza dei parlamentari britannici, spsso espressioni di lbby internazionali non vogliono l'uscita dlla Gran Bretagna ed è chiaro che in Europa le conseguenze sul bilancio comunitario sarebbero pesanti: http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2018-08-09/nella-bei-post-brexit-rischio-minori-risorse-italia-e-spagna-223307.shtml?uuid=AEIe7NZF Risultato, quello che avrebbe moltosenso dal punto di vista dei cittadni britannici verosimilmente verrà bloccato e per sempre dalla politica. Le valutazioni della sterlina a questi livelli non hanno senso, la Gran Bretagna va meglio dell'area euro sia sul piano della crescita che int ermini di inflazione spint dai consumi http://www.finanze.net/news-Sterlina_Grandi_Opportunit_di_Acquisto-5339.html Wed, 29 Aug 2018 08:55:00 GMT Accordi Bilaterali, Ottimo Per il Messico E' la cosa più intelligente in materia economica che l'amministrazione americana ha concepito: la fine degl accordi multilaterali, dove tutti litigano con tutti e l'nizio delle contrattazioni bilaterali. In pochi hanno realizzato che questo sancisce, almeno fintanto che dura questa amministrazione, la fine delle organizzazioni sovranazionali. Certo solo grandi potenze come gli Stati Uniti o la Cina si possono permettere di superare gli accordi multilaterali ma quanto succede in Europa, da Brexit alle inutili discussioni sul bilancio UE innescate da Di Maio, dimostra che anche dove rimangono in vita si litiga e basta. Il Messico ne esce sicuramente in una posizione migliore di quanto le discussioni sui muri della campagna pre elettorale avess fatto immaginare. Grande perdente ci sembra il Canada che tradizionalmente esporta prodotti agricoli e petrolio verso gli Stati Uniti.   http://www.finanze.net/news-Accordi_Bilaterali_Ottimo_Per_il_Messico-5338.html Tue, 28 Aug 2018 09:14:00 GMT Italia, Inutile Discutere su Bilancio Ue http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-08-24/l-italia-versa-all-ue-2-miliardi-piu-quanto-riceve-ma-germania-quasi-9-203356.shtml?uuid=AEyrk9eF, su questa base evidentemente si fonda l'idea del Presidente del Consiglio di non votare il bilancio UE. Come ricorda l'articolo, l'Italia raggiunse il picco, come contribuente netto al bilAncio UE, nel 2011, quando Monti decise di schierare l'Italia tra quelli che aiutavano le banche degli altri, in particolare le spagnole invece che occuparsi del sistema interno. La Spagna continua a ricevere fondi dall'Europa nonostante abbia una situazione di debito pubblico molto migliore dell'Italia. Tra i paesi in cima alla lista vi è la Gran Bretagna, l'esatto motivo che portò la maggioranza dei cittadini britannici a votare per Brexit e che oggi con tutti gli artifici possibili la UE cerca di ostacolare. Semmai andrebbero ridiscussi i criteri di allocazione del Bilancio UE, non approvare il bilancio, ma rimarrà crediamo solo una minaccia, è una mossa infantile. Bruxelles ha proposto  alcune settimane fa di indennizzare l'Italia con tre miliardi per i migranti che riceve, proposta rifiutata dall'esecutivo. Molto di più è difficile ottenere perché questa è la quota parte dei fondi distratti dall'Europa dell'est, in particolare dall'Ungheria di Orban, verso l'area del Mditerraneo: è impensabile che l'Italia ottenga maggiore flessibilità sui conti pubblici, quella che servirebbe per attuare il contratto di governo in questo contesto negoziale. Borsa italiana sempre più a rischio.   http://www.finanze.net/news-Italia_Inutile_Discutere_su_Bilancio_Ue-5337.html Mon, 27 Aug 2018 07:50:00 GMT Dazi Cina e Usa, Più Fumo Che Arrosto Ottima analisi questa di Kathy Lien (di cui tradussi a suo tempo un libro che poi decidemmo di non pubblicare perché ci sembrava che i mercato deI cambi fosse troppo rischioso per i nostri lettori) https://www.investing.com/analysis/the-dollar-is-back-what-to-expect-at-jackson-hole-200340359 su quello che il niente di fatto tra Cina e Stati Uniti e l'intervento di Powell oggi a Jackson Hole significano in termini pratici. Rimaniamo, In accordo con questo link, dell'idea che Powell inizierà a mandare segnali di rallentamento dell'economia e che pertanto il dollaro torni a indebolirsi mentre la borsa americana potrebbe fornire alncora qualche spunto interessante da qui a fine anno. http://www.finanze.net/news-Dazi_Cina_e_Usa_Pi_Fumo_Che_Arrosto-5336.html Fri, 24 Aug 2018 09:34:00 GMT Fed, Timori di Recessione Emergono Forse per trovare una mediazione con le posizioni urlate di Trump, Powell ieri trasmette un quadro di forza a breve dell'economia ma di possibile inversione del ciclo pù avanti. Negli Stati Uniti larga parte delle recssioni sono state causate da un aumento prmaturo dei tassi (non in Europa, dove politica monetaria e fiscale vanno ognuna per conto proprio). Da mesi riteniamo che gli effetti delle misure di Trump su dazi e immigrazione siano prociclici nell'immediato ma che portino a termine ad un rallentamento marcato dell'economia, non foss'altro perché, come ricordato nei giorni scorsi da McBride,gli effetti della chiusura delle frontiere sono quelli d accelerare il processo di invecchiamento della popolazione e di diminuire pertanto il tasso di partecipazione al mercato del lavoro. La reazione immediata del dollaro è opposta a quella razionale, in larga parte per l'influenza di programmi di analisi tcnica sempre più stupidi che ieri dicevano il contrario di quello che dicono oggi. Ma per quanto sopra pensiamo che il dollaro tornerà verso 1,2 contro euro nel giro d pochi mesi. le difficoltà italiane e la fuga dai titoli di stato degli stranieri giocano evidentemente al contrario, ma il mercato dei cambi è controllato dagli Americani, è bastato che Trump si lamentasse del cambio per indebolire l dollaro del due per cento negli scorsi giorni. http://www.finanze.net/news-Fed_Timori_di_Recessione_Emergono-5335.html Thu, 23 Aug 2018 07:11:00 GMT Autostrade, Ecco Perché i Contratti Sono Segreti Proprio bello questo servizio di molti anni fa  https://www.youtube.com/watch?time_continue=15&v=E0IwayL2lVw che spiega, oltre ai meccanismi di corruttela, perché quando si propone di effettuare un investimento vengono aumentati i pedaggi anche dei tratti che non sono coinvolti; perché infine una volta aumentati i pedaggi il concessionario non abbia alcun interesse a finire i lavori proposti. La ipotesi di cessione a CdP non è possibile, CdP non ha i soldi, ma certo ci sarebbe la fila di società private disposte a subentrare ai Benetton nel controllo della socetà. Allora i lprobblema non è la privatizzazione, ma la corruzione del sistema politico. Riportare Autostrade n ambito pubblico, con questa politica (la lega votò a favore del cosiddetto decreto salva Benetton) sarebbe una follia. http://www.finanze.net/news-Autostrade_Ecco_Perch_i_Contratti_Sono_Segreti-5334.html Wed, 22 Aug 2018 08:19:00 GMT Manafort, Cohen, Due Duri Colpi Per Trump E' il momento più vicino ad un possibile impeachment di Trump da quando sono iniziate le indagini per il caso Russia e quello Stormy Daniels. La condanna di Manafort per ora non ha riverberi su Trumo ma il fatto che nello stesso giorno Cohen, l'avvocato che aveva sempre negato di avere pagato la porno attrice per stare zitta in campagna elettorale, ammetta ora che i pagamenti venivano fatti per conto di Trump significa che dlla condanna di Manafort si potrebbe in breve passare alla dimostrazione delle responsabilità del presidente. Non è assolutamente scontato che le borse risentrebbero negativamente di un impeachment del presidente ma i temi cambiano a nostro avviso. Trump sarà con ogni probabilità più prudente sulla politica dei dazi e questo signfica che lo yuan potrebbe rivalutasi e il dollaro svalutarsi ulteriormente. Potrebbe anche voler dire che le azioni cinesi e in genere dei mercati emergenti saranno sotto meno pressioni. In alcuni casi si potrebbe davvero assistere a rimonte significative. http://www.finanze.net/news-Manafort_Cohen_Due_Duri_Colpi_Per_Trump-5333.html Wed, 22 Aug 2018 05:12:00 GMT Statalizzazioni, Impossibili Frena la Lega sulla statalizzazione di Autostrade, non foss'altro perché lo stesso Salvini ammette ieri che a suo tempo votò a favore delle concessioni autostradali al gruppo Benetton. In Gran Bretagna, le privatizzazioni sono state un gran successo, da noi spesso un modo per pagare stecche ai politici. E'curioso che nessuno in questo frangente parli di Telecom, che sprofonda sotto una valanga di debiti nonostante la privatizazione: ma lo stato non vrebbe mai i soldi per comprare la rete, che è a garanzia delle banche. Quello che hanno tentato invece gli altri esponenti del governo su Autostrade è un esproprio senza risarcimento; ma né lo stato ha le risorse per gestire direttamente Telecom a Autostrade, né privati così navigati si farebbero mai gabbare da qualche incompetente. Quando la concessione venne data ai Benetton si trattava di una delle famiglie più potenti di italia e si può essere certi che i politici che la favorirono non erano del tutto disinteressati.       http://www.finanze.net/news-Statalizzazioni_Impossibili-5332.html Tue, 21 Aug 2018 09:45:00 GMT Jackson Hole, Fulcro dello Scontro Tra Trump e Fed Venerdì parlerà Powell a Jackson Hole, in un iunione che viene spesso considerata di indirizzo per la politica della banca centrale americana. Oramai le banche centrali vengono considerate dalla politica come loro estensioni, di indipendenza non vi è molto ad essere rimasto (come per la Yellen, Trump potrebbe revocare Powell, in Europa la Bce prende ordini dai Tedeschi) ma certo vi sono motivi per dubitare che la forza dell'economia americana duri oltre gli effetti concreti dei dazi. Inoltre in questa buona analisi McBride  https://www.calculatedriskblog.com/2018/08/a-few-comments-on-labor-force.html spiega perchè il tasso di partecipazione al mercato del lavoro tornerà a scendere perché l'effetto delle politiche di Trump in tema di immigrazione è quello di ritrovarsi con una popolazione più anziana. Powell potrebb dunque essere più prudente del solito sull prospettive dei tassi, non per compiacere Trump, l'uomo sembra sufficientemente autonomo, ma perché l'economia ha probabilmente raggiunto il suo picco. L'effetto netto è che il dollaro tornerà ad indebolirsi anche se i tempi sicuramente sono più lunghi di quelli che ci aspettavamo.   http://www.finanze.net/news-Jackson_Hole_Fulcro_dello_Scontro_Tra_Trump_e_Fed-5331.html Tue, 21 Aug 2018 08:48:00 GMT Cina, Il Governo Ordina Più Credito Agli Esportatori Evidntemente la domanda d prodotti cinesi èpiù forte deidazi, soprattutto negl Stati Uniti se gli esportatori ricevono direttamnente dal governo un aiuto in termini di maggiori finanziamenti. Riteniamo probable che il quadro sia alla fine molto meno ocnflittuale di quanto Trump abbia manifestato in questi lunghi mesi di campagna,più che altro elettorale. Grande valore al nostro portafoglio emergenti, mentre al portafoglio mondiale aggiungeremo titoli non americani Se il quadro dei rapport dovesse distendersi il dollaro tornerebbe facilmente verso uno e venti contro euro http://www.finanze.net/news-Cina_Il_Governo_Ordina_Pi_Credito_Agli_Esportatori-5330.html Mon, 20 Aug 2018 08:04:00 GMT Nvidia, Crollo di bitcoin Tra l'avviso di garanzia in Tesla e i numeri di Nvidia, riteniamo assisteremo a una uscita significativa dai valori tecnologici per ricuperare una visione più fndamentale dell'investimento; l'area di maggiore potenzial è sicuramente l'Asia ma esistono ottim opportunità anche sugli Stati Uniti. http://www.finanze.net/news-Nvidia_Crollo_di_bitcoin-5329.html Fri, 17 Aug 2018 08:06:00 GMT Atlantia, la Posizione del Governo E' da Esproprio Sudamericano Nei condomini se si affitta si è responsabili della gestione ordinaria ma se si rompe il tetto si tratta di gestione straordinaria, che compete al proprietario; per quanto nulla si sappia sui contratti delle concessioni autostradali, diremmo che per assimiliazione se si rompe il ponte per un difetto strutturale, e tale sembra essere nella ipotesi di molti esperti, è il propretario cioè lo stato ad essere responsabile. I metodi di questo esecutivo sono da regime sudamericano e la cancellazione della concessione senza indennizzo ( e senza prova), promessa ma irrealizzabile non foss'altro perché nessuno nella macchina pubblica saprebbe come gestire le tratte autostradali,  assomiglia a quello che la allora  presidentessa argentina fece con Ypf per le concessioni di gas in Vaca Muerta.   Così lo stato cerca di incassare qualche miliardo in un momento di gravissima difficoltà, a babbo morto, ma trattandosi ancora formalmente di una democrazia è molto probabile che Atlantia ne esca vincente. Certo ci vorrà tempo e il danno sarà per il paese ma qui si supera davvero il limite della democrazia. E si sconfina nella ignoranza più piena. http://www.finanze.net/news-Atlantia_la_Posizione_del_Governo_E_da_Esproprio_Sudamericano-5328.html Thu, 16 Aug 2018 12:33:00 GMT Borse, Probabile Rimbalzo Delle Aziende Solide Equivalente di un avviso di garanzia per i vertici di Tesla ieri sera il provvedimento della Sec, risultati oggi di Nvidia, potrebbero portare in mercati che crediamo rimbalzeranno, a una rotazione dai titoli tecnologici a quelli con buoni fondamentali di cui sono pieni i nostri portafogli. Le responsabilita’ Italia di Atlantia sono tutte da accertare, esiste evidentemente una distinzione tra manutenzione ordinaria e straordinaria che potrebbe più probabilmente inguaiare alcune amministrazioni pubbliche; soprattutto nei portafogli emergenti e mondiali grandi opportunità d’acquisto. http://www.finanze.net/news-Borse_Probabile_Rimbalzo_Delle_Aziende_Solide-5327.html Thu, 16 Aug 2018 07:34:00 GMT Scontro Governo Atlantia, Ancora Danni all’Italia Di bassa cucina il palleggio di responsabilità tra i vertici di Atlantia e Toninelli, l’eventuale decisione di togliere la concessione ad Atlantia non vede possibili sostituti e forse solleva l’esecutivo agli occhi degli elettori, ma certo non dalle sue responsabilità sostanziali. http://www.finanze.net/news-Scontro_Governo_Atlantia_Ancora_Danni_all_Italia-5326.html Wed, 15 Aug 2018 10:55:00 GMT Grandi Opere, Zero Manutenzione  Non ho competenze per valutare se la Tav sia o meno utile anche se è certo che vi sono altre aree dove sostituire il trasporto su gomma in trasporto su rotaia sarebbe certamente più proficuo, per esempio sulla tangenziale di Bologna.   Ho avuto casa per quindici anni in Val Ferret dove tutti sanno dove prima  poi le frane cadono: si dovrebbe chiudere la valle in certe condizioni e bombardare la neve. Ma la commissione valanghe vede molti suoi esponenti lavorare nel turismo, con il risultato che nessuno vuole perdersi un giorno di gite dei turisti. Risultato, ora ne perderanno migliaia. Quello che succede oggi a Genova sembra davvero inconcepibile se si pensa che per contro il Comune di Milano ha accarezzato l’idea di riaprire i Navigli , costo seicento milioni di euro, mentre nel centro di Milano abbiamo delle buche che sembra di essere a New Delhi. Ma la manutenzione non porta voti http://www.finanze.net/news-Grandi_Opere_Zero_Manutenzione-5324.html Tue, 14 Aug 2018 16:18:00 GMT Turchia, Non Vediamo Soluzioni Possibili A un certo punto la divisa smetterà di scendere, oggi l'accellerazione è stata causata dalle aspettative deluse per un intervento significativo da parte della banca centrale, fornire liquidità in queste circostanze non serve a niente perché i debiti bisogna ripagarli e se è vero che quasi metà dei debiti delle banche turche è in divisa, metà dei debiti sono probabilmente raddoppiati in valore rendendoli irrimborsabili. Ma non si vede cosa potrebbe risollevare la divisa. L'Europa è paralizzata, se solo si pensa agli interessi di aziende come Astaldi o Saipem è davvero improbabile che qualcuno faccia qualcosa. Andrebbe destituito Erdogan perché si possa mettere mano a provvedimenti seri, ma certo dall'Europa iniziative a sostegno delle minoranze curde non ne arrivano. Con questa ipocrisia durata anni ora si è costretti a star fermi sperando che qualcuno dall'interno lo faccia. Ma i curdi sono massacrati ai confini con la Siria, i giornalisti in larga parte in galera, oggi poi arriva da Erdogan l'affermazione che duecento account sui "social network" avrebbero creato la svalutazione.   Eppure Erdogan continua a manifestare sicurezza, un pò come Di Maio oggi quando sostiene che l'Italia non è soggetta a possibili crolli finanziari. http://www.finanze.net/news-Turchia_Non_Vediamo_Soluzioni_Possibili-5323.html Mon, 13 Aug 2018 18:47:00 GMT Musk, Tutti Gli Elementi Per Una Incriminazione Come scirvevamo nella scorsa Newsletter sono talmente tanti gl interessi che ruotano intorno a queste aziende, dalle banche di investimento agli accordi politici che non è assolutamnte scontato che la gustizia faccia il suo corso. Ma quanto afferma oggi Musk non assomiglia neanche lontanamente ad un impegno a fermo da parte degli Arabi https://www.ft.com/content/eac285cc-9ef9-11e8-85da-eeb7a9ce36e4, cosa che invece il termine "secured" del suo tweetd qualche giorno fa implica. E soprattutto è evdente che gli Arabi non hanno mai parlato di quattrocentoventi dollari. Lo stesso fondo sovrano potrebbe avere interesse a stare in silenzio vsto che comunque detiene pare tra l tre e il cinque per cento della società: ma in un mondo civile la Sec sarebbe chiamata a chiedere chiarimeni al veicolo. Su base razionale il titolo si può dimezzare facilmente, ma probabilmente sono solo quelli che hanno venduto allo scoperto che si possono consorziare per una azione collettiva nei confronti dell'imprendtore. E trattandosi di investitori istituzionali, che magari contestualmente detengono posizioni lunghe in altri titol FAANG (che crollerebbero insieme a Tesla) non è assoultamente detto che lo facciano.   http://www.finanze.net/news-Musk_Tutti_Gli_Elementi_Per_Una_Incriminazione-5322.html Mon, 13 Aug 2018 18:22:00 GMT Turchia, Niente che Escluda Interventi Esterni Può Funzionare Difficle immagianre cosa annuncerà stamane il genero di Erdogan, ma niente può funzionare se non con un intervento esterno, che Erdogan vede come il potenziale punto terminale della sua carriera politica. Le banche turche hanno quasi metà dei debiti in divise estere per cui anche se si imponesse un controllo dei capitali si fermerebbe, ammesso che ci sia, il deflusso di capitali all'estero, ma non certo le vendite contro la divisa. Un aumento dei tassi dovrebbe essere di almeno dieci punti percentuali ma è difficile immaginare cosa comportrebbe per le aziende turche. Rimane, nelle soluzioni pacifiche, solo l'intervento del Fondo Monetario, ma qui bisogna trovare l'approvazione di tutti coloro che vi mettono i soldi, compresi gli Orientali che storicamente versano il loro obolo ma non decidono niente nel Fondo. I cinquanta miliardi di cui si è parlato per l'Argentina qui sarebbero briciole: l Fondo ha una dotazione di circa seicentocinquanta miliardi ma qui la decisione di intervenire, ammesso che i Turchi lo vogliano dovrebbe essere preceduta da una revisione completa del funzionamento del fondo. Soluzioni militari non possono, speriamo essere prese in considerazione: la rimozione di Erdogan porterebbe ad una lotta tra tribù in particolare ad una insurrezione dei curdi, che oggi sono stati messi largamente a tacere. Si è atteso troppo per decretare che in Turchia siamo di fronte a una dittatura, dove però le aziende europee sono esposte come se si trattasse ancora di una democrazia.     http://www.finanze.net/news-Turchia_Niente_che_Escluda_Interventi_Esterni_Pu_Funzionare-5321.html Mon, 13 Aug 2018 09:51:00 GMT Dalla Turchia all'Italia Nel fine settimana abbiamo ricevuto una serie di commenti non sempre leggeri sulla nostra ultima Newsletter, alcuni impostati ad una xenofobia che non pensavamo immaginabile in Italia: il leit motiv dei commenti è quello che ha portato in Europa, ma anche negl Stati Uniti alll'affermazione di alcuni degli attuali governi: l'immigrazione, secondo la tesi, porta delinquenza e sottrae posti di lavoro e risorse per le pensioni minime. Il governo si regge su promesse irrealizzabili, dell'altro giorno la conferma di Salvini che si andrà avanti con la riforma della Fornero: è l'altro pilastro del consenso su cui si regge l'esecutivo, da una parte lotta all'immigrazione dall'altra misure di sgravio, impossibili, per i meno abbienti. La unica cosa che consentirebbe di attuare misure di sgravio per i più bisognosi (certo non la riforma Fornero, certo non la flat tax) sarebbe un taglio incisivo della spesa pubblica. Ma questo come tutti i governi precedenti non ha nessuna intenzone di alienarsi il serbatoio di voti che gira intorno alla macchina pubblica. Si moltiplicano all'interno del governo le previsioni di forti tensioni sui mercati all'inizio di autunno: vengono sempre marcati come attacchi speculativi, ma se l'esecutivo continua su questa linea sono solo i mercati finanziari, un pò come sta succedendo in Turchia, che possono forzare decisioni più razionali. E' curiosa l'assimetria con cui la politica tratta sempre la finanza: quando la borsa sale è la testimonianza del buon lavoro di governo (fu vero l'anno scorso quando vennero lanciati i Pir, che oggi si rivelano un boomerang per le piccole capitalizzazioni, oramai ingessate), quando scendono sono le forze del male. Continuiamo a pensare che si debba rimanere fuori dalla borsa italiana sintanto che sarà chiaro che nessun provvedimento economico che ha impatto sui conti pubblici (flat tax, reddito di cittadinanza, Fornero) può essere approvato all'interno della permanenza dell'Italia in ambito euro. L'alternativa è una situazione "turca", solo più grande. http://www.finanze.net/news-Dalla_Turchia_all_Italia-5320.html Mon, 13 Aug 2018 08:27:00 GMT Monsanto- Bayer, Altra Ragione Per Non Investire in Europa Molte volte abbiamo messo il dito sulle tecniche utilizzate da Monsanto nela modificazioni delle molecole  http://www.finanze.net/news-bayer-monsanto-il-via-di-tutte-le-autorita-5189.html ma questo caso https://www.npr.org/2018/08/10/637722786/jury-awards-terminally-ill-man-289-million-in-lawsuit-against-monsanto?t=153,la società condannata a risarcire circa duecentocinquanta milioni di euro a un malato terminale, può creare una reazione a catena e portare Monsanto al fallimento. Ci si domanda come mai quelli che promuovono queste acquisizioninei grandi gruppi, attirati dal potenziale di rivalutazione dei propri titoli non facciano fare un pà di due diligence scientifica a quelli che di queste cose capiscono un pò.  http://www.finanze.net/news-Monsanto_Bayer_Altra_Ragione_Per_Non_Investire_in_Europa-5319.html Sat, 11 Aug 2018 19:21:00 GMT Turchia, Non Vi Sono Piani Sembrava logico intervenire sui tassi, ci vorrebbe un rialzo di almeno dieci punti percentuali, ma il discorso di Erdogan, delirante, saluato da un bagno di folla che appare consenziente, un pò come in Nord Corea o in Venezuela, non lascia spazio a nessun intervento, a parte incitare i cittadini a vendere monete straniere e a comprare lira turca. Soluzioni non se ne vedono. Il tweet d Trump, ma perché mai è concesso a finanzieri e politici di usare i social network per mandare messaggi sensibili, era certamente indirizzato a indebolire il dollaro contro euro, finisce infatti con un riferimento alla grande forza della divisa americana. Ma sta ottenendo l'effetto contrario.   http://www.finanze.net/news-Turchia_Non_Vi_Sono_Piani-5318.html Fri, 10 Aug 2018 15:21:00 GMT China Eastern Airlines, Prezzo 31,06 Titolo massacrato dalle baruffe tra l'amministrazione cinese e quella americana (l'azienda non risentirebbe delle tariffe perchè opera voli per gli Stati Uniti in colaborazione con Delta). Ieri joint venture con Japan Airlnes per sfruttare il boom del turismo cinese. Tra le linee aerre senz'altro quella con più copertura globale e con i multipli più interessanti.   http://www.finanze.net/news-China_Eastern_Airlines_Prezzo_31_06-5317.html Fri, 10 Aug 2018 08:24:00 GMT Decreto Dignità, Che Presa in Giro Oramai traballante la posizione di Tria, che ha scuramente più coraggio di quanto fosse dato aspettarsi, unica voce di prudenza in un governo di impreparati che non sa esattamente come fare a non rimangiarsi platealmente le promesse fatte agli elettori. Evidentemente nè flat tax nè Fornero nè reddito o pensioni di dignità entrano nel decreto dignità; a settembre nello stile dell'esecutivo si darà la colpa all'Europa per non concedere maggiore flessibilità all'Italia. I governi precedenti hanno fatto enormi danni nel nascondere, in particolare sulla situazione delle banche, Unicredit nei giorni scorsi non ha voluto svalutare la partecipazione turca anche se dovrebbe, ma questo esecutivo aggiunge una mancanza di preparazione singolare.   http://www.finanze.net/news-Decreto_Dignit_Che_Presa_in_Giro-5316.html Fri, 10 Aug 2018 07:58:00 GMT Turchia, Ora Davvero un Problema Europeo Siamo arrivati al punto in cui i nodi di una politica ipocrita di molti anni vengono al pettine. Da quando dopo le elezioni Erdogan ha messo i parenti nei posti chiave, pure alla banca centrale, la Turchia è diventata a tutti gli effetti una dittatura ed è sterile continuare ad ignorare il problema. L'atteggiamento della Bce ieri che diffonde un comunicato allarmato sulla esposizione delle banche europee alla Turichia, oltre a non servire a niente perché tardivo, manda l'euro stamane sotto uno e quindici. La tendenza delle autorità è sempre quello di parararsi da ogni responsabilità nel caso le cose vadano per il peggio, (anche Consob "vigila" sulla situazione di Carige, forse doveva vigilare prma che succedsse). Chi ha obbligazioni in Lira Turca, se emesse da Bei o altri organsmi sovranazionali può rischiare di tenere perchè l'emittente è solido, anche se mediamente la perdita in valuta si aggirerà intorno al cinquanta per cento. Ch ha rischio emittente turco o obbligazioni strutturate, le banche ne hanno vendute montagne ai sottoscrittori perché le commissioni erano alte, dovrebbe forse consderare di portare a casa quello che rimane, il rischio di default ora è molto alto. http://www.finanze.net/news-Turchia_Ora_Davvero_un_Problema_Europeo-5315.html Fri, 10 Aug 2018 07:32:00 GMT Banche Italiane, Mai Cosi' Mal Messe Chi ha il conto a Carige dovrebbe iniziare a pensare a delle alternative, mentre dai risultati di Banca Ifis è chiaro che la capacità di Unicredit e Intesa di scaricare pacchetti di sofferenze sui risparmaitori è oramai liimitata. Intesa fa un terzo dei risultati con l risparmio gestito e chiunque abbia un conto onlin con Banca Intesa può verificare le condizioni, su una operazione sull'estero sull'obbligazionario, la banca si intasca tra commissioni evidenti e non spesso oltre l'uno per ceno. Siamo alla fine di un sistema che tra polizze, fondi e Pir trasferisce da anni il costo dei buchi fatti dalle banche su input della politica sui rsparmiatori finali. http://www.finanze.net/news-Banche_Italiane_Mai_Cosi_Mal_Messe-5314.html Thu, 9 Aug 2018 10:42:00 GMT Cina e Corea, le Migliori Occasioni sull'Azionario E' molto difficile portare i nostri sottoscrittori ad investire fuori dall'Italia dunque offriamo oggi di acquistare il nostro portafoglio emergenti a 40 euro, per una facoltà di accesso di un anno. I titoli sono pochi, di solito tre o quattro e quotati alla borsa di New York, tutti sempre estremamente liquidi. Coloro che fossero interessati ci scrivano all 'indirizzo di info@finanze.net emtro le ventiquattro e invieremo gli estremi per il bonifico (il prezzo on-line del servizio è sessanta euro) http://www.finanze.net/news-Cina_e_Corea_le_Migliori_Occasioni_sull_Azionario-5313.html Wed, 8 Aug 2018 10:32:00 GMT Musk, Ora il Bluff Rischia di Condannare l'Azienda La borsa come una gigantesca bisca, ma dopo Facebook potrebb essere Tesla a dovere sottostare alle regole. Il flottante dell'azienda è d circa il settanta per cento e al prezzo citato da Musk, vorrebbe dire che ha già identificato investitori pronti a mettere cinquanta miliardi nell'azienda. Le valutazioni di questi titoli si reggono proprio perchè il flottante è basso perché nessuno con una logica industriale pagherebbe il quaranta per cento in più delle valutazioni di General Motors per portare a casa meno di un decimo del fatturato, sborsando cinquanta miliardi di dollari Se la Sec fa il suo lavoro, dovrà chiedere chiarimenti a Musk sulla affermazione apparsa su Twitter, in base alla quale il reperimento dei fondi sarebbe assicurato; si tratterebbe con ogni probabilità della fine della sua carriera. Se non andrà a fondo della questione srà una ulteriore dimostrazione che le autorità di borsa sono sempre pù dipendenti dalle grandi lobby. http://www.finanze.net/news-Musk_Ora_il_Bluff_Rischia_di_Condannare_l_Azienda-5312.html Wed, 8 Aug 2018 07:03:00 GMT Banca Ifis, Oramai Problematiche le Cessioni di Crediti Utile dimezzato per questo istituto estremamente ben gestto ma che si è specilizzato in un segmento, quello della ristrutturazioni di pacchetti di sofferenze, che per la maggioranza non hanno poi trovato un mercato finale: i cento miliardi di sofferenze dismesse di cui parla la stampa finanziaria, ridotta in larga parte a ufficio pubbliche relazioni di finanza e politica sono in realtà cartolarizzazioni che a parte un pò di Pir e polizze assicurative non si è riusciti a piazzare a nessuno. Il rialzo dei tassi rende ancora più difficili le pratiche di recupero crediti e anche questo istituto, che consigliammo sulla precedente caduta in borsa, sembra ora avere prospettive di redditività molto dubbie.   http://www.finanze.net/news-Banca_Ifis_Oramai_Problematiche_le_Cessioni_di_Crediti-5311.html Tue, 7 Aug 2018 08:39:00 GMT Borsa Cinese, Mai Così a Buon Mercato Davvero buone occasioni, per chi può attendere su alcune società cinesi primarie quotate in America, in settori, come trasporti e ricettivo che non risentono certo della guerrra dei dazi, se tale è veramente, tra Cina e Stati Uniti. Certo l'amministrazione americana non può ottenere allo stesso tempo un dollaro debole, che favorisce le esportazioni e mantenere una politica dei dazi nell'economia con il più grosso deficit commerciale al mondo. Diamo tre mesi ancora di vita a queste sparate di Trump: poi o i Repubblicani manterranno il controllo delle due Camere alle elezioni di metà mandato o i Democratici bocceranno larga parte delle misure protezionistiche. In entrambi i casi vi è da attendersi che la retorica scemerà e il dollaro inzierà a svalutarsi. http://www.finanze.net/news-Borsa_Cinese_Mai_Cos_a_Buon_Mercato-5310.html Mon, 6 Aug 2018 07:43:00 GMT Obbligazionario Sterlina, Ottima Occasione di Acquisto Sterlina di nuovo ai minimi ma  Unione che attraverso Barnier apre ad una soluzione sui confini irlandesi più favorevole alla Gran Bretagna; è comprensibile che nessuno capisca più nulla su quanto sta succedendo ma indubbiamente a questi livelli il mercato obbligazionario torna molto interessante. Inseriremo oggi al portafoglio obbligazionaro una idea. http://www.finanze.net/news-Obbligazionario_Sterlina_Ottima_Occasione_di_Acquisto-5309.html Fri, 3 Aug 2018 09:09:00 GMT Manovra di Autunno, Pochi Margini di Flessibilità Daremo un giudizio sui conti di Leonrdo in qualche giorno, perché ci viene difficile capire cosa possa essere davvero milgorato da gustificre un salto del titolo dle dieci per cento. Nel frattempo per la manovra di autunno mancano ventidue mliardi, prima d qualsiasi intervento su Fornero, Reddito di Cittadinanza, Flat Tax. La commissione UE è in scadenza dunque debole, difficile che Tria possa negoziare grandi flessibilità aggiuntve. Due elementi nuovi sono un costo del servizio del debito di tre miliardi circa superiore all'anno scorso e un rallentamento nel Pil, ben sotto le stime di governo dell'anno scorso. Delle tre bandiere del contratto di governo nessuna possibilità che ne venga adottata una sola. Anche per le banche la situazione è in peggiornamento, in media gli analisti stimano un impatto hegativo di circa tre milairdi sui conti di quest'anno, per effetto della caduta nel corso dei titoli di stato.     http://www.finanze.net/news-Manovra_di_Autunno_Pochi_Margini_di_Flessibilit_-5308.html Wed, 1 Aug 2018 08:41:00 GMT Mercato dei Cambi, Deciso Mutamento Strutturale Cambamenti apparentemente insignificanti ma che testimonano del drenaggio al credito che la poltica di sterilizzazione dei tassi a lungo implica; per continuare a giustificarla è stato necessario abbassare le stime di inflazione prospettica (che sono comunque troppo alte, come in qualsiasi altro posto che sta invecchiando che non siano gli Stati Uniti, vicino alla piena occupazione, l'inflazione non arriverà mai). In considerazione delle recenti dichiarazioni di Trump diremmo che ora vi è tutto lo spazio per una fortissima svalutazione del dolalro, che contro euro non ci stupiremmo di rivedere verso 1,25 alla fine dell'anno.  http://www.finanze.net/news-Mercato_dei_Cambi_Deciso_Mutamento_Strutturale-5307.html Tue, 31 Jul 2018 11:11:00 GMT Giappone, Evento che può Cambiare il Mercato dei Cambi La poltica di acquisto delle scadenze lunghe dei titoli di stato per evitare l'aumento dei tassi sta drenando risorse dal mercato del credito e politicamente ora è forse più facile per Abe, che controlla la Banca del Giappone, rimovere queseto ammortizzatore che continuare ad inseguire un obiettivo di inflazione che non sarà mai raggiunto. la scusa in quel caso verrebbe dalle politiche protezionistiche di Trump. http://www.finanze.net/news-Giappone_Evento_che_pu_Cambiare_il_Mercato_dei_Cambi-5306.html Mon, 30 Jul 2018 10:09:00 GMT