FINANZE - NEWS http://www.finanze.net NEWS it info@finanze.net info@finanze.net FINANZE RSS Feed Generator Brexit, Ha Perso Soprattutto Bruxelles Ieri sera il sindaco di Londra, che sembra davvero molto preoccupato per la città, chiedeva al Parlamento, dopo la bocciatura del piano di Juncker e della May, che proprio la devono portare via di forza perché non se ne vuole andare, di non invocare l'articolo 50 dei trattati europei che consente il recesso unilaterale di uno stato in certe circostanze, anche senza un accordo con gli altri stati membri. Ha senz'altro ragione perché anche se è più la Comunità che la Gran Bretagna a perdere da questo divorzio (la Gran Bretagna è stabilmente tra i primi tre contribuenti al Bilancio Europeo) non avere un accordo significa sopportare tutta una serie di azioni di disturbo, la prima potrebbe riguardare i residenti europei in Gran Bretagna. Soprattutto, come insegna il caso delle banche italiane ora che la BCE è costretta a fare sul serio, non avere u accordo significa paralisi, in italia per il credito all'industria; in assenza di un accordo davvero finanza e imprese forse non lasceranno in massa Londra, il sistema di infrastrutture della città non è replicabile da altre città europee, ma senz'altro non faranno nuovi investimenti. Se l'articolo 50 non viene invocato, probabilmente la borsa salirà molto: vorrà dire che le discussioni rimangono aperte nonostante tutti gli ultimatum di Juncker. Ma sarà solo un modo di confondere le acque, che davvero la Gran Bretagna lasci l'Unione è oramai altamente improbabile. http://www.finanze.net/news-Brexit_Ha_Perso_Soprattutto_Bruxelles-5449.html Wed, 16 Jan 2019 08:02:00 GMT Cina, Cadono le Esportazioni ma Sale il Surplus con gli Stati Uniti La caduta delle esportazioni in Cina non evita che il surplus  con gli Stati Uniti salga, il che indica due cose: a) il deficit americano con la Cina è strutturale, ovvero non può essere sostituito, almeno nel breve, da produzione americana b) le esportazioni americane verso la Cina evidentemente rallentano più di quanto rallentino le importazioni dalla Cina c) le guerre commericali fanno rallentare, complessivamente, l'economia mondiale. Tump è nella posizione più debole possibile dall'inizio del suo mandato, con le consguenze della paralisi delle amministrazioni americane, questi dati economici e le nuove indiscrezioni su rapporti con la Russia. Se non cambi presto messaggio, con qualcosa che gli salvi la faccia, saranno gli stessi Repubblicani a scaricarlo, magari proprio favorendo le indagni sul caso Russia.     http://www.finanze.net/news-Cina_Cadono_le_Esportazioni_ma_Sale_il_Surplus_con_gli_Stati_Uniti-5446.html Mon, 14 Jan 2019 10:09:00 GMT Carige, Contribuenti al Salvataggio, Come Sempre Da mesi le aziende del gruppo Malacalza erano in difficoltà http://www.ilsecoloxix.it/p/economia/2018/04/07/ACo2xFlC-malacalza_famiglia_sindacato.shtml e pensare che non fossero pesantemente esposte con la Carige è difficile, tutti gli imprenditori che entrano in banche lo fanno per finanziare le loro aziende. Ora con l'intervento statale la holding del gruppo deve per forza svalutare la partecipazione in Carige e l'indotto sulla economia di Genova, come scrivevamo nella scorsa newsletter, può essere pesantissimo, come lo fu per il Veneto il commissariamento delle due banche. Se poi lo stato deve ricapitalizzare, ci vanno almeno un paio di miliardi subito, questo vuol dire che anche il compromesso con la UE deve essere ridimensionato: o si taglia sul reddito di cittadinanza o si taglia sulle pensioni. Questo goveno non ha fatto con le banche niente di diverso da quello che hanno fatto i precedenti governi che criticava (giustamente), ma è stato ancora meno trasparente: due giorni fa in una intervista Innocenzi diceva che la banca era ben capitalizzata, ora si tratta con le banche che hanno aderito al prestito perché la Carige non è in grado di pagare cinquanta milioni di interessi all'anno.   http://www.finanze.net/news-Carige_Contribuenti_al_Salvataggio_Come_Sempre-5443.html Tue, 8 Jan 2019 09:04:00 GMT Fatturazione Elettronica, Ora Si Che Si Può Evadere (o Paralizzare l'Economia) Nessuno di quelli che governano (ma anche prima) ha esperienza di lavoro vero e questa idiozia della fattura elettronica rischia di dare il colpo mortale a una economia già in ginocchio. Ho provato io stesso a sottoscrivere il servizio di fatturazione eletttronica della Camera di Commercio e non funziona. L'alternativa è ricorrere al sito della Agenzia delle Entrate che però accetta solo transazioni singole: risultato, il fiisoterapista da cui ho appena accompagnato mia madre ottantenne, brava persona e in buona fede che probabilmente non ha mai evaso una lira in vita sua, o non eroga la prestazione o non può emettere fattura. E mia madre ne ha veramente bisogno. In politica ci dovrebbe andare gente che in vita sua ha lavorato, mentre è l'unica professione "nobile" (si fa per dire) dove non esistono requisiti professionali. Con il risultato che troviamo gente come la Castelli sottosegretario alla Economia.   http://www.finanze.net/news-Fatturazione_Elettronica_Ora_Si_Che_Si_Pu_Evadere_o_Paralizzare_l_Economia_-5440.html Fri, 4 Jan 2019 16:48:00 GMT Manovra, I Numeri Non Tornano Ma In Europa Nessuno Vuole Responsabilità E' tutto un far marcia indietro in questi giorni: anche con la Gran Bretagna, dopo le prime dichiarazioni "inflessibili" di Juncker ieri Bruxelles apre a concessioni sul testo "Brexit" che già era stato approvato dal Parlamento Europeo. In Italia, al di là del cattivo gusto del Tesoro di anticipare l'accordo, si legge stamane  https://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-12-18/manovra-fonti-tesoro-raggiunto-l-accordo-la-commissione-ue-184457.shtml?uuid=AEB7g11G che due sarebbero i pilastri su cui si fonderebbe l'approvazione di Bruxelles: un taglio di spesa di ulteriori tre miliardi ( e questo porterebbe il deficit intorno ll'1,8%) e una riduzione del Pil atteso dall'1,5% all 1%. Se il Pil scende quanto o più della riduzione del deficit i saldi incrementali del debito italiano rimangono, se la matematica conta ancora qualcosa, invariati dunque il rapporto stock di debito/Pil sale. Ma Bruxelles sembrerebbe orientata a una matematica più creativa, che non sancisca la impossibilità, con questi numeri, di un pareggio di bilancio nenanche nel 2021. La flat tax infine, di cui però ultimamente non si parla più, rende impossible la realizzazione di un budget europeo, quello sancito formalmente la scorsa settimana su richiesta di Macron, perché per averlo bsogna avere convergenza fiscale trra gli stati membri. Con questa Legge di Bilancio, seppur modificata, l'italia è condannata a una recessione in stile anni 70: alti tassi di interesse e crescita nulla; anche la previsione all'uno per cento è una chimera, il reddito di cittadinanza non crea crescita e la controriforma Fornero non fa trovare lavoro ai giovani.   http://www.finanze.net/news-Manovra_I_Numeri_Non_Tornano_Ma_In_Europa_Nessuno_Vuole_Responsabilit_-5429.html Wed, 19 Dec 2018 08:01:00 GMT Piattaforme On-Line, Costi alle Stelle Le società del risparmio gestito vedono continui deflussi e allora si rifanno su coloro che non affidano i loro risparmi n gestione. E' molto difficile per un privato capire bene la struttura dei costi ma vale la pena di notare che quelli ad esempio addebitati su operazioni in marginazione oramai non sono lontani dal 10% su base annua. E non serve mettere i propri soldi a garanzia, perché ad esempio Fineco addebita interessi passivi anche su un collaterale messo a disposizione del cliente (sil 50%), anche se il cliente mette a disposizione il 100% della somma impegnata: è un paradosso, pagate interessi e salati, su vostri soldi. Altre piattaforme, com ad esempio Binck a fine giornata vi chiedono spesso di chiudere eventuali posizioni a leva, forse perché non hanno la base di capitale per finanziarle. Si tratta di un mondo sempre meno trasparente, che va compreso a fondo se non si vuole farsi molto male. In genere tutte le operazioni cosiddetti "lombard" ovvero i quelle in cui  vi imprestano denaro contro i vostri titoli, sono costosissime e davvero non hanno molto senso.  Si fa un gran parlare di protezione e trasparenza per i clienti ma nelle grandi istituzioni la struttura dei veri costi diventa sempre più difficl da comprendere. Nei prodotti con delega sono  invece le polizze assicurative a carattere finanziario i prodotti meno trasparenti   http://www.finanze.net/news-Piattaforme_On_Line_Costi_alle_Stelle-5428.html Tue, 18 Dec 2018 08:04:00 GMT 2,04% Non E' 2,4% Ma in Molti Ci Cascano Evidentemente nella proposta che forse verrà votata al Senato, ma sarebbe stupido perché Bruxelles chiede altri miliardi di tagli (sino all'1,8%) quindi approvare la legge di bilancio così porterbbe alla bocciatura, si confida che il livello di scolarità degli elettori sia davvero basso se si prova a confonderli con i numeri. Riteniamo sempre più probabile che non si voti la versione definitiva entro l'anno e che si proceda per esercizi brevi provvisori. Anche in Europa nessuno sa cosa uscirà dalle elezioni di maggio, se le prime decision sulla versione "ristretta" del budget europeo di Macron saranno prese a giugno.   http://www.finanze.net/news-2_04_Non_E_2_4_Ma_in_Molti_Ci_Cascano-5426.html Mon, 17 Dec 2018 10:17:00 GMT Huawei, La Cina Ribatte (attraverso una società americana) Dopo essere uscita dalla morsa della operazione Broadcom, che Trump voleva fortemente per riportare i quartier generali negli Stati Uniti, Qualcomm combatte il vecchio nemico su territorio cinese https://www.cnbc.com/2018/12/11/apple-vs-qualcomm-how-can-one-us-company-block-another-in-china.html La storiella mostra che è il fatturato e non la nazionalità quello che guida le aziende: questa cosa per Apple può costare decine di miliardi, sarà bene che gli Stati Uniti risolvano al più presto la vicenda Huawei. http://www.finanze.net/news-Huawei_La_Cina_Ribatte_attraverso_una_societ_americana_-5421.html Tue, 11 Dec 2018 07:10:00 GMT Italia, Un Suicidio la Risposta del Governo Mentre dopo una prima reazione entusiastica si è capito in Gran Bretagna che la bozza di accordo su Brexit leverebbe qualsiasi sovranità al paese, arriva la risposta davvero poco intelligente dell'esecutivo italiano a Bruxelles. I punti peggiori, le clausole di garanzia per uno sforamento oltre il 2,4% (che pagherebbero i contribuenti con maggior tasse)  e le fantomatiche dismissioni immobiliari di un punto del Pil. Chi compri in queste condizioni sedici miliardi di patrimonio immobiliare dallo stato è un pazzo. Ora la Commissione Europea aspetterà probabilmente a riispondere sino al ventuno per vedere se sulla base delle audizioni sulla bozza di Legge di Bilancio https://www.aise.it/lavori-parlamentari/la-legge-di-bilancio-in-parlamento-si-comincia-con-le-audizioni/123126/1 si creino le condizioni perché come per il decreto Genova, venga almeno in parte modficata.   Le misure potrebbero essere dIluite, da quota cento sulle pensioni al reddito di cittadinanza sono talmente inapplicabili (nessuno rinuncia al trenta per cento della pensione e come diceva un esponente dell'ala più critica del Movimento Cinque Stelle verificare che centomila Milanesi si cerchino davvero un lavoro mentre percepiscono il reddito di cittadinanza è impossibile) da avere un impatto limitato sui conti italiani. Ma confermare i saldi sul deficit obbliga la Commissione Europea, se la legge viene approvata, ad aprire una procedura sanzionatoria sul debito (che dura molti anni). Sarebbe un bene per l'Italia se nel caso ne rispettasse i parametri ma l'arroganza è molta. La trasmissione della Rai, mai così lottizzata, in cui Salvini risponde alle domande dei bambini sul sovranismo ricorda da molto vicino, come notava ieri un giornalista, l'Istituto Luce. La speranza, che sempre più dissidenti prendano coraggio e rigettino in Parlamento questa follia, che oltre per il paese è un suicidio anche per l Movimento Cinque Stelle.     http://www.finanze.net/news-Italia_Un_Suicidio_la_Risposta_del_Governo-5401.html Wed, 14 Nov 2018 04:39:00 GMT Magneti, Gran Colpo per FCA Cifra alta qulla pagata dal fondo KKR per Magneti ma è vero che nelle aziende non quotate, FCA aveva provato a quotare Magneti senza successo, gli stranieri comprano a multipli molto più bassiche in altri pasi, che pù che compensano l'alto cofficiente di tassazone, le incertezze giuridiche e politiche del paese. Anche su tagli più piccoli l'Italia è piena di aziende di grande valore ma se si decide di vendere all'estero vuol dre che il sistema Italia non è in grado di aggregare.       http://www.finanze.net/news-Magneti_Gran_Colpo_per_FCA-5381.html Mon, 22 Oct 2018 06:26:00 GMT Auto Elettrica, Condanna per l'Industria, con Più Inquinamento https://auto.economictimes.indiatimes.com/news/passenger-vehicle/cars/new-research-punctures-electric-cars-greenhouse-gas-claims/66269118; distruzione delle riserve di terre rare, problemi di smaltimento sulle batterie, nel ciclo completo l'auto elettrica inquina di più del diesel che invece viene additato come la causa di tutti i mali. Inoltre l'industria europea non è pronta, anche se fosse una buona idea (e non lo è, bisogna semplcemente usare meno l'automobile), come mostrano i dati diastrosi di immatricolazione soprattutto di FCA (passa in questi giorni uno spot che incentiva l'acquisto di diesel, segno che la società è molto indietro). Su questa partita si giocano le negoziazioni Europa Stati Uniti, che con i vari incentivi a Tesla  e ora a General Motors cercano modi per riportare l'industria automobilistica a casa. O quello che ne rimarrà, quando sarà acclarato che il progetto di Tesla è fallimentare.   http://www.finanze.net/news-Auto_Elettrica_Condanna_per_l_Industria_con_Pi_Inquinamento-5379.html Thu, 18 Oct 2018 09:07:00 GMT Voto Tdesco, la Germania Non Appoggerà Mai Più Governi Autarchici Baviera che si sposta decisamente lontano da posizioni estreme con un grande successo dei Verdi, che non hanno mai combinato niente ma almeno non hanno mai combnato danni. Questa è una settimana critica di negoziazioni pr l'Italia che dalle sue stesse commissioni di bilancio non trova la proposta di legge di bilancio credibile. L'idea crediamo sia quella di prolungare a lungo la negoziazione, sino a portarsi a ridosso delle prossime elezioni della Commissione, il prossimo maggio. Certo fronti autarchici di peso (non ci piace parlare di populismo, quest movimenti sono innazitutto ignoranti in materia economica, credendo di poter fare da soli in una Europa che conta sempre meno, sprattutto se frammentata) non ne mancano, in Austria, in Ungheria, in Italia. Ma se la Germania si sposta a sinistra, non hanno alcuna probabilità di influenzare i giochi politici. Crediamo, di nuovo si tratti di una grande occasione di acquisto sulla borsa americana e sui valori cinesi e coreani quotati a New York. La borsa italiana è senz'altro da evitare questa settimana, se il decreto fiscale passa vi è spazio per una caduta di almeno un altro dieci per cento e per tassi che vanno verso il quattro per cento sul decennale. http://www.finanze.net/news-Voto_Tdesco_la_Germania_Non_Appogger_Mai_Pi_Governi_Autarchici-5374.html Mon, 15 Oct 2018 07:47:00 GMT Carige, il Sindacato E' Bollito Mi è difficle immaginare come si possa neanche lontanamente pensare di mantenere i livelli occupazionali in un banca il cui prezzo in borsa quota al terzo decimale dopo lo zero ma che ha più probabilmente valore negativo. E soprattutto come si possano creare posti di lavoro se, vale per Alitalia, per Ilva, per la ex lLcchini, si cerca a tutti i costi di tenere in vita malati terminali per paura di perdere voti.  E il sindacato di perdere la sua base la cui età media si alza sempre di più ,nessun giovane è tutelato dal sindacato. Anche qui la politica si inventerà una soluzione di facciata, come in Ilva dove si parla di assunzioni di oltre dieci mila person, che semplicemente vengono licenziate da una parte e riassunte dall'altra. E' uno dei segni che la politica non è cambiata: gli altri due, cose fatte e rifatte nel passato fallimetare delle politiche economiche italiane, l'idea dii finanziare i buchi con misure straordinarie (la rottamazione ora sembra estesa a cinquecentomila euro) e con l'incentivazione fiscale all'acquisto dei Btp, che è una mera partita di giro.     http://www.finanze.net/news-Carige_il_Sindacato_E_Bollito-5371.html Wed, 10 Oct 2018 10:41:00 GMT Aumento di Gas e e Elettricità, Almeno Cinque Milardi Siamo al solito gioco, quello che qualsiasi governo fa, gli ottanta euro sono un buon esempio, cioè di dare con una mano e togliere con l'altra. I rincari pesano ugualmente sui poveri e sui ricchi dunque anche sui ricettori potenzial del reddito di dignità. Sui quaranta miliardi di finanziaria, nelle intenzioni del governo, ventisette vengono da maggior debito, tredici da maggiori entrate. Cinque arrivano, seppure indirettamente da qui, gl altri otto verranno dalla "pace fiscale". Poi siccome la UE non accetterà ventisette milairdi (diciamo che ne accetti quindici) di maggior debito si intensificerà la caccia all'untore, tra le Partite Iva per reperire ulteriori soldi. L'epoca del renzismo è stata per molti versi disastrosa e demagogica, ma questo è in assoluto il peggior programma di governo, sul piano economico, del dopoguerra. http://www.finanze.net/news-Aumento_di_Gas_e_e_Elettricit_Almeno_Cinque_Milardi-5363.html Mon, 1 Oct 2018 08:18:00 GMT Dazi Usa-Cina, Nuovi Aumenti, Anzi Forse No I nuovi dazi che partirebbero dal 24 di settembre nei confronti della Cina riguarderebbero circa duecento mliardi di merci  (escludendo però i prodotti elettronici, segno che Trump è sotto scacco dalle grandi lobby dei gruppi tecnologici) con percentual ridotte per dare modo ai Cinesi di trovare un accordo. Lo scenario di un non accordo vedrebbe  i dazi estesi a tutti i cinquecento miliardi di merci importate ogni anno dalla Cina e al venticinque per cento; uno scenario che precipiterebbe gl Stati Uniti in una stuazione di stagflazione e che evidentemente non è percorribile. Possiamo senz'altro sbaglarci ma siamo propensi a credere che nel G20 di questo prossimo fine settimana si raggiunga un accordo che eviti l'avvio dell'ulteriore programma di dazi e ponga le basi per un forte rialzo delle borse da qui alle elezioni di metà mandato in America. Se così fosse, è probabile che accadrebbe in uno scenario di tassi americani e dollaro al ribasso. La prma reazione sul mercato dei cambi sembra confermare questo scenario http://www.finanze.net/news-Dazi_Usa_Cina_Nuovi_Aumenti_Anzi_Forse_No-5353.html Tue, 18 Sep 2018 06:21:00 GMT Unilever, Deutsche Bank, la Bce Preme per il Trasferimento Sembrava che finalmente la strada per una accordo fosse spianata, ma prima i Labursti si oppongono a Brexit poi arrivano le pressioni della Bce su Deutsche Bank per spostare la sede. Dove la Bce non arriva sono gli azionisti industriali, nel caso di Unilever olandesi, a spingere nella medesima direzione; il prcesso non è evidente perché nelle società industriali vi è forte la presenza di investitori finanziri, in questo caso Aviva, compagnia di assicurazione britannica che si oppone al progetto. Il risultato, altri probabili mesi di confusione: è una questione di soldi e non di prinicipi e le due parti spingono ognuna nella propria direzione. http://www.finanze.net/news-Unilever_Deutsche_Bank_la_Bce_Preme_per_il_Trasferimento-5352.html Mon, 17 Sep 2018 08:36:00 GMT Ilva, un' Altra Burla Alla fine Di maio ottiene trecento persone in più di quelle già previste nel piano di Calenda (entro il 2022), ma rimane un piano che non ha nessun  requisito per diminure i livelli di inquinamento http://www.tarantobuonasera.it/news/cronaca/749912/se-lilva-chiude-rischio-tsunami. Oramai paese di campioni mediatici alla ricerca di successi elettorali basati su promesse vane. http://www.finanze.net/news-Ilva_un_Altra_Burla-5345.html Thu, 6 Sep 2018 10:28:00 GMT Statalizzazioni, Impossibili Frena la Lega sulla statalizzazione di Autostrade, non foss'altro perché lo stesso Salvini ammette ieri che a suo tempo votò a favore delle concessioni autostradali al gruppo Benetton. In Gran Bretagna, le privatizzazioni sono state un gran successo, da noi spesso un modo per pagare stecche ai politici. E'curioso che nessuno in questo frangente parli di Telecom, che sprofonda sotto una valanga di debiti nonostante la privatizazione: ma lo stato non vrebbe mai i soldi per comprare la rete, che è a garanzia delle banche. Quello che hanno tentato invece gli altri esponenti del governo su Autostrade è un esproprio senza risarcimento; ma né lo stato ha le risorse per gestire direttamente Telecom a Autostrade, né privati così navigati si farebbero mai gabbare da qualche incompetente. Quando la concessione venne data ai Benetton si trattava di una delle famiglie più potenti di italia e si può essere certi che i politici che la favorirono non erano del tutto disinteressati.       http://www.finanze.net/news-Statalizzazioni_Impossibili-5332.html Tue, 21 Aug 2018 09:45:00 GMT Scontro Governo Atlantia, Ancora Danni all’Italia Di bassa cucina il palleggio di responsabilità tra i vertici di Atlantia e Toninelli, l’eventuale decisione di togliere la concessione ad Atlantia non vede possibili sostituti e forse solleva l’esecutivo agli occhi degli elettori, ma certo non dalle sue responsabilità sostanziali. http://www.finanze.net/news-Scontro_Governo_Atlantia_Ancora_Danni_all_Italia-5326.html Wed, 15 Aug 2018 10:55:00 GMT Grandi Opere, Zero Manutenzione  Non ho competenze per valutare se la Tav sia o meno utile anche se è certo che vi sono altre aree dove sostituire il trasporto su gomma in trasporto su rotaia sarebbe certamente più proficuo, per esempio sulla tangenziale di Bologna.   Ho avuto casa per quindici anni in Val Ferret dove tutti sanno dove prima  poi le frane cadono: si dovrebbe chiudere la valle in certe condizioni e bombardare la neve. Ma la commissione valanghe vede molti suoi esponenti lavorare nel turismo, con il risultato che nessuno vuole perdersi un giorno di gite dei turisti. Risultato, ora ne perderanno migliaia. Quello che succede oggi a Genova sembra davvero inconcepibile se si pensa che per contro il Comune di Milano ha accarezzato l’idea di riaprire i Navigli , costo seicento milioni di euro, mentre nel centro di Milano abbiamo delle buche che sembra di essere a New Delhi. Ma la manutenzione non porta voti http://www.finanze.net/news-Grandi_Opere_Zero_Manutenzione-5324.html Tue, 14 Aug 2018 16:18:00 GMT Turchia, Non Vediamo Soluzioni Possibili A un certo punto la divisa smetterà di scendere, oggi l'accellerazione è stata causata dalle aspettative deluse per un intervento significativo da parte della banca centrale, fornire liquidità in queste circostanze non serve a niente perché i debiti bisogna ripagarli e se è vero che quasi metà dei debiti delle banche turche è in divisa, metà dei debiti sono probabilmente raddoppiati in valore rendendoli irrimborsabili. Ma non si vede cosa potrebbe risollevare la divisa. L'Europa è paralizzata, se solo si pensa agli interessi di aziende come Astaldi o Saipem è davvero improbabile che qualcuno faccia qualcosa. Andrebbe destituito Erdogan perché si possa mettere mano a provvedimenti seri, ma certo dall'Europa iniziative a sostegno delle minoranze curde non ne arrivano. Con questa ipocrisia durata anni ora si è costretti a star fermi sperando che qualcuno dall'interno lo faccia. Ma i curdi sono massacrati ai confini con la Siria, i giornalisti in larga parte in galera, oggi poi arriva da Erdogan l'affermazione che duecento account sui "social network" avrebbero creato la svalutazione.   Eppure Erdogan continua a manifestare sicurezza, un pò come Di Maio oggi quando sostiene che l'Italia non è soggetta a possibili crolli finanziari. http://www.finanze.net/news-Turchia_Non_Vediamo_Soluzioni_Possibili-5323.html Mon, 13 Aug 2018 18:47:00 GMT Turchia, Niente che Escluda Interventi Esterni Può Funzionare Difficle immagianre cosa annuncerà stamane il genero di Erdogan, ma niente può funzionare se non con un intervento esterno, che Erdogan vede come il potenziale punto terminale della sua carriera politica. Le banche turche hanno quasi metà dei debiti in divise estere per cui anche se si imponesse un controllo dei capitali si fermerebbe, ammesso che ci sia, il deflusso di capitali all'estero, ma non certo le vendite contro la divisa. Un aumento dei tassi dovrebbe essere di almeno dieci punti percentuali ma è difficile immaginare cosa comportrebbe per le aziende turche. Rimane, nelle soluzioni pacifiche, solo l'intervento del Fondo Monetario, ma qui bisogna trovare l'approvazione di tutti coloro che vi mettono i soldi, compresi gli Orientali che storicamente versano il loro obolo ma non decidono niente nel Fondo. I cinquanta miliardi di cui si è parlato per l'Argentina qui sarebbero briciole: l Fondo ha una dotazione di circa seicentocinquanta miliardi ma qui la decisione di intervenire, ammesso che i Turchi lo vogliano dovrebbe essere preceduta da una revisione completa del funzionamento del fondo. Soluzioni militari non possono, speriamo essere prese in considerazione: la rimozione di Erdogan porterebbe ad una lotta tra tribù in particolare ad una insurrezione dei curdi, che oggi sono stati messi largamente a tacere. Si è atteso troppo per decretare che in Turchia siamo di fronte a una dittatura, dove però le aziende europee sono esposte come se si trattasse ancora di una democrazia.     http://www.finanze.net/news-Turchia_Niente_che_Escluda_Interventi_Esterni_Pu_Funzionare-5321.html Mon, 13 Aug 2018 09:51:00 GMT Dalla Turchia all'Italia Nel fine settimana abbiamo ricevuto una serie di commenti non sempre leggeri sulla nostra ultima Newsletter, alcuni impostati ad una xenofobia che non pensavamo immaginabile in Italia: il leit motiv dei commenti è quello che ha portato in Europa, ma anche negl Stati Uniti alll'affermazione di alcuni degli attuali governi: l'immigrazione, secondo la tesi, porta delinquenza e sottrae posti di lavoro e risorse per le pensioni minime. Il governo si regge su promesse irrealizzabili, dell'altro giorno la conferma di Salvini che si andrà avanti con la riforma della Fornero: è l'altro pilastro del consenso su cui si regge l'esecutivo, da una parte lotta all'immigrazione dall'altra misure di sgravio, impossibili, per i meno abbienti. La unica cosa che consentirebbe di attuare misure di sgravio per i più bisognosi (certo non la riforma Fornero, certo non la flat tax) sarebbe un taglio incisivo della spesa pubblica. Ma questo come tutti i governi precedenti non ha nessuna intenzone di alienarsi il serbatoio di voti che gira intorno alla macchina pubblica. Si moltiplicano all'interno del governo le previsioni di forti tensioni sui mercati all'inizio di autunno: vengono sempre marcati come attacchi speculativi, ma se l'esecutivo continua su questa linea sono solo i mercati finanziari, un pò come sta succedendo in Turchia, che possono forzare decisioni più razionali. E' curiosa l'assimetria con cui la politica tratta sempre la finanza: quando la borsa sale è la testimonianza del buon lavoro di governo (fu vero l'anno scorso quando vennero lanciati i Pir, che oggi si rivelano un boomerang per le piccole capitalizzazioni, oramai ingessate), quando scendono sono le forze del male. Continuiamo a pensare che si debba rimanere fuori dalla borsa italiana sintanto che sarà chiaro che nessun provvedimento economico che ha impatto sui conti pubblici (flat tax, reddito di cittadinanza, Fornero) può essere approvato all'interno della permanenza dell'Italia in ambito euro. L'alternativa è una situazione "turca", solo più grande. http://www.finanze.net/news-Dalla_Turchia_all_Italia-5320.html Mon, 13 Aug 2018 08:27:00 GMT Turchia, Non Vi Sono Piani Sembrava logico intervenire sui tassi, ci vorrebbe un rialzo di almeno dieci punti percentuali, ma il discorso di Erdogan, delirante, saluato da un bagno di folla che appare consenziente, un pò come in Nord Corea o in Venezuela, non lascia spazio a nessun intervento, a parte incitare i cittadini a vendere monete straniere e a comprare lira turca. Soluzioni non se ne vedono. Il tweet d Trump, ma perché mai è concesso a finanzieri e politici di usare i social network per mandare messaggi sensibili, era certamente indirizzato a indebolire il dollaro contro euro, finisce infatti con un riferimento alla grande forza della divisa americana. Ma sta ottenendo l'effetto contrario.   http://www.finanze.net/news-Turchia_Non_Vi_Sono_Piani-5318.html Fri, 10 Aug 2018 15:21:00 GMT Decreto Dignità, Che Presa in Giro Oramai traballante la posizione di Tria, che ha scuramente più coraggio di quanto fosse dato aspettarsi, unica voce di prudenza in un governo di impreparati che non sa esattamente come fare a non rimangiarsi platealmente le promesse fatte agli elettori. Evidentemente nè flat tax nè Fornero nè reddito o pensioni di dignità entrano nel decreto dignità; a settembre nello stile dell'esecutivo si darà la colpa all'Europa per non concedere maggiore flessibilità all'Italia. I governi precedenti hanno fatto enormi danni nel nascondere, in particolare sulla situazione delle banche, Unicredit nei giorni scorsi non ha voluto svalutare la partecipazione turca anche se dovrebbe, ma questo esecutivo aggiunge una mancanza di preparazione singolare.   http://www.finanze.net/news-Decreto_Dignit_Che_Presa_in_Giro-5316.html Fri, 10 Aug 2018 07:58:00 GMT Cina e Corea, le Migliori Occasioni sull'Azionario E' molto difficile portare i nostri sottoscrittori ad investire fuori dall'Italia dunque offriamo oggi di acquistare il nostro portafoglio emergenti a 40 euro, per una facoltà di accesso di un anno. I titoli sono pochi, di solito tre o quattro e quotati alla borsa di New York, tutti sempre estremamente liquidi. Coloro che fossero interessati ci scrivano all 'indirizzo di info@finanze.net emtro le ventiquattro e invieremo gli estremi per il bonifico (il prezzo on-line del servizio è sessanta euro) http://www.finanze.net/news-Cina_e_Corea_le_Migliori_Occasioni_sull_Azionario-5313.html Wed, 8 Aug 2018 10:32:00 GMT Fiat, la Storia Si Ripete Marchionne teneva senz'altro vive le aspettaive di una operazione straordinaria, davvero non abbiamo mai capito a chi potsse interessare di allearsi con Fiat e di altre operazioni di spin-off, tipo quella di Magneti che non hanno altra logica che sostanzialmente quotare due volte la stessa cosa. Quel carisma, nel bene o nel mal che l'uomo aveva costruito, non si ricostruisce in pochi anni e sul piano industrial non vi sono nè Ghidella nè Romiti ad inventarsi nuove tecnologie o il modo per spremere i concessionari. I conti, dazi a parte, secondo noi sono spravvalutati dagli analisti nelllo spiegare la delusione, indicano che si tratta di un gruppo maturo, con scarsa innovazione e molta finanza creativa.   http://www.finanze.net/news-Fiat_la_Storia_Si_Ripete-5303.html Thu, 26 Jul 2018 09:49:00 GMT Ilva, Immigrazione,Zero Soldi, Zero Progetti Siamo alla politica come smpre, Di maio da ministro del lavoro non aveva evidentemente compreso il fatto che perl'Ilva si tratta di un processo rreversibile e con questa mossa allunga i tempi perché i suoi operai vengano licenziati. Salvini dice noalla proposta Europea di compensare l'Italia epr i flussi migratori, segno che non li prenderà nessun altro, che vale crca tre miliardi all'anno quello che prende la Turchia. Probabilmente a circa ild oppio si chiuderà. Come immaginavamo, dati i conti pubblici italiani le mosse sulla migrazione renderanno stable il numero di clandestini già presenti in Italia. Con le recenti mosse ce ne saranno di più, non di meno nel nostro paese.   http://www.finanze.net/news-Ilva_Immigrazione_Zero_Soldi_Zero_Progetti-5301.html Wed, 25 Jul 2018 09:28:00 GMT Manifattura Tedesca, Dati Record, Difficile la Bce Ci Ripensi Euro che rmbalza subito n apertura su dati del manifatturiero tedesco che fanno immaginare un'Europa sempre più a due velocità. Oltre a una crescita molto significativa dell'industria tedesca, Draghi lunedì sarà allertato dal mandare messaggi troppo accomodanti di politica monetaria dopo gli accenni di Salvini a sformaneti nel rapporto deficit Pil. Tria si sta comportando da persona seria, ma lo stle di questo governo sembra quello di eliminare quelli che rimangono con i piedi per terra e rifiutano di seguire le sirene elettorali. Ci attenderemmo una Bce più severa del previsto, nel direttivo di giovedì prossimo. http://www.finanze.net/news-Manifattura_Tedesca_Dati_Record_Difficile_la_Bce_Ci_Ripensi-5300.html Tue, 24 Jul 2018 09:42:00 GMT EI Towers, Esempio Che Chi Decide Non E' Al Governo Incredibile alleanza tra F2i e Mediaset sull'opa per le torri che non trasmettono solo frequenze televisive ma hanno banda larga e possono trasmtere il segnale 5g, essenziale per la fruzione dei contenuti si supporto mobile. La Cdp, il cui consiglio è vacante si vede sfilare sotto il naso una operazione che rende Telecom sostanzialmente inutle, se non in un polo di aggregazione con torri e Mediaset; alla faccia della libera concorrenza http://www.finanze.net/news-EI_Towers_Esempio_Che_Chi_Decide_Non_E_Al_Governo-5297.html Wed, 18 Jul 2018 08:30:00 GMT High Tech Usa, probabile stagione di aumenti di capitale Tra più venti e più trenta per cento per entrambe i titoli in una settimana o o poco più con la complicità degli analisti, ieri da Goldman giudizi entusiastici su Netflix. La spiegazione più logica è che le due aziende stiano per piazzare azioni sul mercato per finanziarsi e che come al soltio su queste operazioni le banche di investimento si mettano in tasca un sacco di soldi: ora che Trump ha rilassato le regole sul Dodd-Frank è più facile vendere titoli ai clienti e far la operazione opposta con il conto proprio della banca. Prima o poi assisteremo a un crollo definitivo, entrambe i modelli di sviluppo non sono sostenibili, ma siamo in un mondo dove oramai la informazione viene canalizzata da pochi vettori; e la gente crede a quello che legge.   http://www.finanze.net/news-High_Tech_Usa_probabile_stagione_di_aumenti_di_capitale-5269.html Thu, 14 Jun 2018 09:06:00 GMT Tassi, la Lotta tra i "Poveri" Consegna la Bce ai Falchi Dollaro che si indebolisce, anche se ora i tassi sembra saliranno quattro volte negli Stati Uniti e attenzIOnE che si sposta in Europa. Da programmi gli acquisti di titoii di stato la Bce dovrebbe concluderli a settembre. Se oggi fosse confermato, l'euro tornerebbe velocemente sopra 1,2 contro dollaro e probabilmente in modo stabile. Prodi ieri diceva che astutamente il governo italiano cerca di mantenere l'attenzione degli elettori su temi che risvegliano gli "orgogli nazionli" ma che non hanno impatto economico: così prima o poi la gente si dimentica della Fornero, del reddito di cittadinanza e della flat tax: e del fatto che tra un mese l'Ilva chiude se non si trova un accordo con Arcelor. I soldi del sequestro Riva sono finiti a pagare i creditori e di piano dI riconversione non si è neanche iniziato a parlare nel concreto. Istigare nazionalsmi può senz'altro distogliere l'attenzione dai veri problemi, ma in termini economici è un autogol clamoroso (anche per i Francesi). La Germania sembra dalla parte dell'Italia nella disputa ma in realtà vuole solo evitare che la Turchia ci mandi i migranti che dietro compenso di tre miliardi pagabile entro il 2018, dovrebbe tenersi, in prevalenza provenienti dalla Siria. Con forti difficoltà a controllare i confini soprattutto se l'Italia chiude i porti.       http://www.finanze.net/news-Tassi_la_Lotta_tra_i_Poveri_Consegna_la_Bce_ai_Falchi-5268.html Thu, 14 Jun 2018 08:28:00 GMT Dollaro, Tutte le Condizioni per un Nuovo Indebolimneto E' quasi certo oggi l'aumento dei tassi in Amwerica ma la curva dei tassi a lungo, intorno al decennale, sembra stablizzarsi sotto il tre per cento. La forza del dollaro ha messo sotto grossa pressione tutte le divise emergenti e se dovesse proseguire creerebbe potenziali condizioni di insolvenza su più di un mercato, dopo l'Argentina. In Italia, Tria sembra un ministro del precedente gverno, d'altra parte non vi è nessun spazio all'Economia per fare qualcosa di diverso, se non promuovere un taglio della spesa pubblica. L'area euro sempre più divisa, al di là della scelta sulla nave degli immigrati davvero i Francesi non hanno titolo per parlare, aumenta l'attrattività dell'euro, perché riporta la politica economica saldamente in mano tedesca. Domani la Bce sarà invece con ogni probablità meno aggressiva di quanto temuto, perché appunto rientra completamente il rischio che l'Italia prenda direzioni centrifughe. Ma qualche segnale, a tre mesi dalla fine ipotizzata per il programma di acquisto titoli di stato dovrà darlo: e non è per abbattere solo i rendimenti dei tioli italiani che può agire. http://www.finanze.net/news-Dollaro_Tutte_le_Condizioni_per_un_Nuovo_Indebolimneto-5266.html Wed, 13 Jun 2018 08:21:00 GMT Migranti, Politica del Governo Involontariamente ad Aumentarli, non Diminuirli Nella legge di bilancio dell'anno scorso si ipotizzava un costo per i migranti di circa cinque miliardi http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-04-17/migranti-def-2017-costi-fino-46-mld-salvini-denunceremo-governo-204702.shtml?uuid=AEtTRj6. L'anno scorso ne sono arrivati centomila mentre nella prima parte dell'anno ne sono arrivati diciassette mila, un calo di circa il settanta per cento. Il precedente governo ha avuto buoni, fuori dal deficit strutturale, cinque miliardi dall'Unione europea. A  seconda da chi fa le stime, il numero di migranti irregoalri in Italia si pone intorno a cinquecentomila http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-02-05/migranti-54-milioni-residenti-e-500mila-irregolari-detenuto-tre-e-straniero-150359.shtml?uuid= Secondo le stime del governo precedente dunque ogni clandestino  (non quelli arrivati nell'anno quelli stanziali) costerebbe circa mille euro al mese, cioè più di quanto si ipotizzi per il reddito di cittadinanza. La cifra è chiaramente di fantasia e ha consentito all'Italia di giocare con le precedenti finanziarie. Chiudendo i porti, il governo dovrà presentare un legge di bilancio senza questa voce di costo gonfiata, anche perché il numero di nuovi arrivi è enormemente sceso. Ma siccome oggi va a coprire altri ammanchi, bisognerà trovare altri due o tre miliardi di spesa strutturale a compensare. A meno che l'Italia non apra come fa la Turchia, a farsi pagare per fermare ai confini nord i clandestini sbarcati in Italia. Al di fuori di ogni considerazione di tipo umanitario, la questione è simile a quella dei provvedimenti in materia economica. Certo che l'Europa deve fare di più però noi dobbiamo dare qualcosa in cambio. Quei due o tre miliardi che devono immediatamente sparire dalla legge di bilancio non risultano in analoghi tagli di spesa. In assenza di questi tagli di migranti, con le politiche di Salvini, ne avremo di più, non di meno.       http://www.finanze.net/news-Migranti_Politica_del_Governo_Involontariamente_ad_Aumentarli_non_Diminuirli-5264.html Tue, 12 Jun 2018 05:46:00 GMT Forse Qualcosa Muove per il Meglio Cottarelli l'esperienza d bruciarsi l'ha già fatta da commissario sotto il governo Renzi e probabilmente fa fatica a mettere insieme una squadra di tecnici che il giorno dopo sa di essere a casa. Può darsi che sia reso disponibile a fare da garante per un governo politico con toni più smorzati sull'Europa. Sarebbe davvero una grande notizia  http://www.finanze.net/news-Forse_Qualcosa_Muove_per_il_Meglio-5253.html Tue, 29 May 2018 22:06:00 GMT Ue, In Arrivo Nuovi Fondi Per l'Italia (A Certe Condizioni) https://www.neweurope.eu/article/eu-structural-funds-shift-east-south/ non è difficile vedere questa mossa come un supporto all'Italia, anche per il ruolo di guardiano dell'Europa sull'immigrazione. La Ue non stanzia nuovi fondi bensì li sottrae ai pesi dell'Europa dell'Est dove l'Ungheria di Orban ha svolto una massiccia poltica anti immigrazione. Con un pò di buon senso da tutte le parti e mettendo da parte gli estremismi, ci sarebbe spazio per una riduzione strutturale dei trasferimenti dall'Italia alla Ue, se accompagnata a una riduzione dellla spesa. Ma ci vorrebbe evidentemente un governo poltico. http://www.finanze.net/news-Ue_In_Arrivo_Nuovi_Fondi_Per_l_Italia_A_Certe_Condizioni_-5252.html Tue, 29 May 2018 07:21:00 GMT Un Governo Non Tanto Tecnico Saranno pure professori https://www.corriere.it/cronache/cards/governo-cottarelli-professori-prefetti-ritorno-tecnici-ministeri/elisabetta-belloni_principale.shtml , tra l'altro non si capisce come tutti questi professori possano abbandonare dalla mattina alla sera i propri impegni professionali, ma basta scorgere i profili riportati dal Corriere per concludere che si tratta di un governo del PD. E' molto difficile capire quale sia stato il calcolo di Mattarella, se ve ne è uno: il governo non può ottenere la fiducia a meno di azioni collettive di voltafaccia, non si sa bene da parte di chi. E consegna almeno fino a ottobre l paese a una espressione PD per quella che viene definita gstione ordinaria ma che ordinaria non è. Vi sono le scadenze europee di giugno in cui l'Italia dovrebbe presentare piani di aggustamento che è difficile considerare ordinaria amministrazione. Forse Mattarella ha pensato che Cottarelli abbia con la Bce un rapporto più forte di Gentiloni e possa dunque ottenere più concessioni e che questo verosimilmente levi pressione sui titoli di stato. Potrà poi forse occuparsi del dossier MPS dove è impossibile che lo stato riconsegni la banca, che ieri fa nuovi minimi in borsa, ai privati, cosa a cui lo stato si è impegnato (il passaggio del contratto di governo Lega Cinque Stelle su MPS levava ogni ipocrisia alla vicenda, decretando la permanenza di MPS in ambito pubblico e l'allontanamento del costosissimo management). Ma certo non sono scelte da gestione ordinaria. L'altra parte della medaglia è invece che con questa mossa il Presidente della Repubblica ribalta di fatto l'esito delle elezioni. Le conseguenze, sul piano dell'ordine sociale possono essere crediamo molto significatve.   http://www.finanze.net/news-Un_Governo_Non_Tanto_Tecnico-5251.html Tue, 29 May 2018 06:26:00 GMT SPQR, Sono Pazzi Questi Romani Si vede che pr i professori la gloria è molto importante; dunque se non ottiene la fiducia Cottarelli comunque ce lo teniamo sino a dopo agosto (ottobre, i parlmentari fanno qualche mese di ferie)  per la gestione ordinaria che poteva fare Gentiloni; se ottiene la fiducia che può solo voler dire che dalla Lega ne escono un pò per seguire Berlusconi (dal Movimento con il loro regolamento non si può) elezioni a gennaio. Ammesso che la fiducia sia possibile, vorrebbe dire che si mette in campo un programma di taglio della spesa drastico con cui poi fare concessioni ai cittadini. Ma se fosse così perché cambiare a gennaio? Sembra quasi che Mattarella, oggi criticato anche da Onida che da come lo ricordo in Bocconi due cose di Costituzionale le capisce, speri che nel frattempo gli Italiani cambino idea. i    http://www.finanze.net/news-SPQR_Sono_Pazzi_Questi_Romani-5250.html Mon, 28 May 2018 14:23:00 GMT Governo, Serve un Blocco Sui Temi, non Sui Nomi La Madia aveva copiato la tesi, Giannino si era inventato un master, la Fedeli non era laureata. Adesso su Conte si abbattono le tempeste, peraltro prevedibili dove ora il peccato classico della politica diventa peccato mortale. Ma se l'attenzione si concentra sui nomi, suo o di Savona, si perde di vista il fatto che il programma è irrealizzabile e allora sì la crisi finanziaria può essere profonda. Su questo si dovrebbe concentrare l'attenzione di Mattarella. La Lega si impunta sul nome di Savona ma se il contratto di governo è un contratto ci sono almeno dieci possbili sostituti, magari un po' più giovani: il sospetto che dall'iinizio si volesse bruciare l'alleanza del formando governo è decisamente lecito. http://www.finanze.net/news-Governo_Serve_un_Blocco_Sui_Temi_non_Sui_Nomi-5243.html Wed, 23 May 2018 09:36:00 GMT I Programmi Economici, Non i Mercati Dovrebbero Essere Discussi  Chissà se quanto si legge sulla stampa sia vero, ma se le preoccupazioni di Mattarella sono la figura del presidente del consiglio e le reazioni dei mercati finanziari, dalla Borsa Italiana bisogna stare lontani e per molto.    In questi giorni la borsa italiana mostra segni di relativa forza se si guarda a quello che succede sui titoli di stato. I due settori su cui il programma del formando governo inciderebbe più pesantamente sono quello delle banche (la magistratura dovrebbe autorizzare provvedimenti volta a volta sul singolo debitore per il recupero dei credti in sofferenza) e dei servizi di pubblica utilità, che vedrebbero maggior controllo dei prezzi. Con l'eccezione del gruppo Fiat Chrysler, su cui gli analisti si spendono ieri sulla ennesima alleanza "strategica" che verrebbe annunciata il primo giugno, il lstino italiana è banche e servizi di pubblica utilità.  Se il contratto di governo fosse attuato il listino scenderebbe dunque molto, ma queste sono tra le cose migliori che il contratto prevede. Da molto tempo riteniamo che interventi di miglioramento sull'economia rale mplichino necessariamente crolli di borsa. E non è aspettando due giorni per vedere "come reagiscono i mercati" che cambia la sostanza, quei punti del contratto di governo inciderebbero in modo permanente sui due settori prinicipali del listino: e giustamente. Quello di cui bisognerebbe invece preoccuparsi sono le coperture e in questo senso sembra quasi che le dichiarazioni d Salvini siano volte a far saltare il tentativo di formazione del governo. Bruxelles ha tutti i difetti del mondo ma uscire da impegni che l'Italia ha preso di sua iniziativa non è una passeggiata. Non è possibile infatti che Bruxelles rinunci oggi ai trasferimenti dall'Italia, perchè già quelli della Gran Bretagna sono a rischio e a breve. Ed è quello l'unico modo per trovare le coperture. Da quanto si capsce il reddito di cittadinanza verrebbe rimandato al 2020, rimarrebbero quindi riforma della fORNERO e flat tax a creare un ammanco di un po' più di venti miliardi che sono quelli che Roma manda oggi a Bruxelles. Dunque il programma di governo favorirebbe prima i ricchi, con la flat tax, poi eventualmente i poveri, a partire dal 2020. Di queste cose dovrebbe preoccuparsi il Presidente, non della reazione dei mercati finanziari. Se la borsa dovesse crollare è perché, in particolare le banche, sono valutate in borsa a prezzi di fantasia, che prima o poi emergeranno. E' come con l'Ilva: ieri il Sole titola ieri che chiuderla costerebbe più di tre miliardi. Ma chiuderla tra un anno costerà più di quattro mliardi e così con il MPS. Che poi a Bruxelles ci vada Conte a spiegare l'inspiegabile o chiunque altro davvero conta poco.         http://www.finanze.net/news-I_Programmi_Economici_Non_i_Mercati_Dovrebbero_Essere_Discussi-5241.html Tue, 22 May 2018 07:53:00 GMT Merkel e Putin, Attenti a Quei Due Può non piacere ma certamente la Merkel è una dei pochi leader politici ad avere una visione. Nell'incontro d oggi il nuovo viadotto che porterebbe petrolio in Germania e che come spiega l'articolo non piacerebbe a Trump https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-05-17/trump-s-global-disruption-pushes-merkel-closer-to-putin-s-orbit. La Germnia ha un quantità di azinde quotate a buon mercato, soprattutto nellameccanica che se, come sembra la Merkel ha oramai perso fiducia in una politica meno aggressiva da parte dell'amministrazione americana, vedrebbero nella Russia un importante mercato di sbocco. http://www.finanze.net/news-Merkel_e_Putin_Attenti_a_Quei_Due-5239.html Fri, 18 May 2018 08:34:00 GMT Ma Non Si Stava Meglio Quando Si Stava Peggio La scelta non è banale perchè oggi l'Italia si trova a scegliere tra raffinati bizantini e meno raffinati schiacciasassi, ma la tentazione di molti, il vantaggio di parlare con molte persone è ottenere un campione del generale sentire, è di pensare "quanto mai ci siamo imbarcati nel cambiamento". Per anni si è nascosto sotto le coperte, ora però far emergere tutto insieme non è possibile, bisogna trovare un equilibrio. Un punto molto interessante del contratto d governo è l'analisi  sul Monte dei Paschi che oggi soffre in borsa sulla richiesta lecita del formando governo di non tirare ancora alla lunga. Altro punto interessante è quello di domandarsi seriamente se fare acciaio sia logico in Italia. A fine giugno scade l'impegno all'investimento di Arcelor-Mittal, operazione pessima, voluta dall'attuale governo per fare un favore a Banca Intesa. Fare acciaio in Italia non ha nessun senso, mentre i soldi sequestrati a Riva potrebbero essere usati per essere riconvertiti ad attività più sostenibili. Almeno nel contratto di governo se ne parla, mentre oggi muore un operaio sugli impianti. Poi le promesse elettorali, quelle delle due forze politiche che potrebbero andare al governo non erano sostenibili, ma neanche quelle di tutte le altre forze politiche. Mettere pressione in ambto europeo ha senso perché se l'Italia si mette di traverso su alcuni meccanismi inaccettabili può accelerare un processo per il futuro di maggiore riflessione. Ma quello che chiede oggi il governo che si forma è di cancellare centinaia di miliardi di debiti dell'Italia e quello la Germania non lo accetterà mai. E non è neanche giusto. Ora occorreebbe che il Presidente della Repubblica vagliasse davvero il programma di governo per salvare alcuni punti buoni, ma non fare promesse irrealizzabili; nel frattempo lavorando alla legge elettorale, se si vuole che la gente non pensi che si stava meglio quando si stava peggio. Conflitto di interese, giustizia, Ilva, Mps, sono cose concrete, le altre sono cose che forse si potranno fare quando l'Italia avrà dimostrato per anni di tagliare la spesa.       http://www.finanze.net/news-Ma_Non_Si_Stava_Meglio_Quando_Si_Stava_Peggio-5237.html Thu, 17 May 2018 14:28:00 GMT Nvdia, Previsto Crollo nelle Vendite di Schede per il "Bitcoin Mining" 'E una delle storie di più grande sopravvalutazione della borsa, perché un'azienda che vendeva le schede per i videogame di colpo da due nni vende le stesse cose ai "bitcoin miner" a quattro volte il prezzo. Da mesi diciamo che a questo livello di prezzi del bitcoin (comunque ancora troppo alti) chi fa quest'attività perde per forza soldi. Arriva la conferma dell'azienda,  https://www.milanofinanza.it/news/nvidia-prevede-un-crollo-dei-chip-per-il-mining-crollo-in-vista-per-il-bitcoin-201805110841081914 vediamo come reagirà il titolo nelle prossime settimane, perché queste aziende della tecnologia sono puntellate in borsa dalle case di investimento.   http://www.finanze.net/news-Nvdia_Previsto_Crollo_nelle_Vendite_di_Schede_per_il_Bitcoin_Mining_-5232.html Fri, 11 May 2018 10:16:00 GMT Accordo Tim Mediaset, Non un Buon Viatico per il Nuovo Governo Poche ore sono passate da quando Berlusconii ha aperto un nuovo governo e subto arrivano riconosciment per il suo gruppo. Manca ora la parte di scorporo della rete pr farla confluire insieme a quella di Enel, perché possano essere aumentate le tariffe sulal telefona. Possiamo senz'altro sbaglIarcci e speriamo sia così ma questo nuovo governo nasce lasciando intatti i grandi interessi corporativi.     http://www.finanze.net/news-Accordo_Tim_Mediaset_Non_un_Buon_Viatico_per_il_Nuovo_Governo-5228.html Thu, 10 May 2018 18:11:00 GMT Trump, Ora Più Vicine le Accuse Trump avrebbe rimborsato il suo avvocato per i soldi dati allla porno star, ma secondo Giuliani, uno dei piùaccesi sostenitori dell'amministrazione non si tratterebbe di violazione sulle leggi relative ai fondi distribuiti in campagna elettorale https://www.politico.com/story/2018/05/02/giuliani-trump-cohen-stormy-daniels-566029. Mossa che sembra davvero imprudente, ma probabilmente Guliani sa che si era a un passo da dimostrarlo pubblicamente. Si può discuter sui sofismmi, ma è certo che Trump ha sempre negato di saperne qualcosa e l'avvocato ha sempre detto che i soldi li aveva messi a titolo personale. Possiamo sicuramente sbagliarci ma diremmo sia scontato che qusta cosa monti verso le elezioni di metà mandato, e che i Democratci provino a cavalcarla. I due procedimenti previsti e possibli, di cui all'anteprima implicano il primo un giudizio sostanzialmente politico sull'operato del Presidente il secondo un giudizio diretto, con conseguenze penali.         http://www.finanze.net/news-Trump_Ora_Pi_Vicine_le_Accuse-5216.html Thu, 3 May 2018 12:33:00 GMT Bollorè, Ora Governo Più Facile Posizione molto indebolita in vista dell'assemblea di maggio dove continuiamo a credere che questo di Telecom sia lo snodo crttico per la formazione di un governo. Il risorgere del Pd nelle consultazioni non può che danneggiare i Cinque Stelle che sui dieci punti di incontro del programma di Di Maio negano sotanzialmente il punto principale del loro programma. L'Italia non cambia mai, ma qui il tempismo nell'incastrare Bollorè che certo non è meglio nè peggio di quelli di Elliott, è fenomenale. http://www.finanze.net/news-Bollor_Ora_Governo_Pi_Facile-5205.html Tue, 24 Apr 2018 16:44:00 GMT Niente Governo, Sin Che Non Si Sblocca il Nodo Telecom (e Forse Mps) Ci sembrava scontato che la Lega avrebbe ricompattato i ranghi con Forza Italia, non va dimenticato che comunque il governo di Gentiloni l'amministrazione ordinaria continua a farla e i dossier spinosi sul tavolo, da Telecom a Monte dei Paschi, nessun nuovo governo li vuole ereditare rischiando di essere dichiarato colpevole di soluzioni impopolari. Ieri il Monte dei Paschi lancia  l'idea di quotare i suoi NPL, segno che la soluzione del conferimento a un veicolo è preclusa, chi rileverebbe non potrebbe farsi pagare commissioni sufficienti a coprire il buco. Quella della quotazione degl NPL è l'ultima dell fantasie dopo qualcosa dovrà succedere. Su Telecom, se Berlusconi non ottiene una soluzione soddisfacente (per lui) che non preveda la separazione della rete, contempli invece gli accordi tra Mediaset Premiun e Tim e non metta in discussione gli accordi con Murdoch su cui obettivamente l'Antitrust qualcosa da dire potrebbe avere, ci sembra molto improbabil si formi un governo. Su Tim la quadra si trova se lo stato entra nella torta delle tariffe, che era il vecchio progetto del governo ancora in carica.  http://www.finanze.net/news-Niente_Governo_Sin_Che_Non_Si_Sblocca_il_Nodo_Telecom_e_Forse_Mps_-5196.html Fri, 13 Apr 2018 08:58:00 GMT Trump, Possibile Reintroduzione della "Trans Pacific Partnership" Quando si guarda ai continui cambi di fronte dell'amminsitrazione americana vanno dimenticati gli interessi del paese, bisogna solo concentrarsi su come Trump pensa di ottenere più voti alle elezioni di metà mandato, al netto dell'intervento dei social network, che non potrà che essere più blando. L 'accordo commerciale con alcuni grandi partner orientali, "TPP", non comprendeva la Cina, ma nel negoziare accordi bilaterali con Corea, il primo e Giappone, l'amministrazione ha pensato di diminuire il potere contrattuale dei Cinesi e quindi di passare all'attacco sui dazi. Oggi la Cina impone dazi medi dell'otto per cento contro il cinque per cento degli Americani. Da qui la posizione di Trump che chiede accordi commerciali alla pari. La Cina ha un reddito medio per abitante di meno di diecimila dollari, circa un quarto di quello statunitense (dove però trenta milioni di persone sono considerate sotto la soglia di povertà, ai margini della quale si muovono molti lavoratori del comparto agricolo) dunque i Cinesi dicono che il lvello di dazi più alto è giustificato ed è comunque più basso d quello che l'America imponeva quando aveva il medesimo reddito procapite. La discussione è senza esito ma il potere contrattuale è dalla parte dei Cinesi perché rispondono ai dazi di Trump con misure nei settori che più colpiscono la sua base elettorale. In più il governo Cinese ha promesso ai cittadinii di sussidiare l'aumento dei prezzi agricoli di importazione americana per un periodo di tempo, guadagnando ulteriori consensi dalla base. A termine c'è da scommettere che i massicci investimenti cinesi in Africa, che superano quelli effettuati congiuntamente in Europa e in America, svilupperanno molto il mercato agricolo africano. Per ora investono pesantemente in infastruttre, per preparare l'esodo controllato di parte della popolazione cinese. Tra vent'anni la Cina sarà molto meno dipendnete dalle impotazioni alimentari dagli Stati Uniti. La sintesi, ci sono senz'altro titoli di produttori agrcoli interessanti sul mercato americano, che potrebbero ricevere un forte impulso nel caso, del tutto probabile in cui Trump facesse l'ennesima marcia indietro. http://www.finanze.net/news-Trump_Possibile_Reintroduzione_della_Trans_Pacific_Partnership_-5195.html Fri, 13 Apr 2018 08:07:00 GMT Facebook, Tutto Come Prima Emerge dalla audizione di Zuckerberg, evidente, un coacervo di interessi della politica nei social network che probabilmente va ben oltre a quello che viene dischiuso in questi giorni. Il numero uno di Facebook esce senza conseguenze e con affermazioni inquietanti ma tant'è, questi sono centri di potere e senza una visione politica che incida sui monopoli, si veda l'articolo di ieri su Monsanto-Bayer, andiamo decisamente verso una società sempre meno democratica. Nei giorni scorsi di colpo ci si accorge che Youtube (ma Instagram, Snap, Spotify) può lasciare che minori sotto i tredici anni si iscrivano e vedano magari i video diffusi dall'Isis. Le conseguenze sui piccoli sono devastanti, mia figlia di quindici anni crede a tutto quello che le arriva dai social. I modi per bloccare l'iscrizione dei minorenni, almeno sotto i quattordici anni, ci sono, ma nessuno li vuole usare. L'unica spinta al cambiamento può come al solito venire solo dal basso, ovvero dagli utenti che decidano di abbandonare l'uso dei social. Ci sembra esattamente il contrario, quelli che si disiscrivono da Facebook si iscrivono a Instagam (che è di Facebook), se già non lo avevano fatto. La gente sceglie deliberatamente di essere manipolata, con la promessa di una vita sociale virtuale,  mentre i minorenni non ne hanno neppure il vago sospetto. http://www.finanze.net/news-Facebook_Tutto_Come_Prima-5191.html Wed, 11 Apr 2018 08:21:00 GMT Cina e Stati Uniti, ma Fanno Davvero sul Serio? I continui cambi di opinione sono davvero sospettii e provando a interpretare la strategia tipica di Trump, orientati ad aumentare il consenso elettorale in patria. L'apertura di Xi di stamattina fa fare una gran bella figura a Trump e non costa niente, di auto gli Stati Uniti ne venderanno sempre meno alla Cina, che si sta convertendo all'elettrico. E' facile immaginare che questi continui cambi di fronte da parte di Trump siano frutto di incoscienza, ma probabilmente c'è più programmazione, anche se perversa, di quanto sembri. Se arriva a metà mandato avendo dato l'impressione di avere ottenuto grosse concessioni dalla Cina, i Democratici avranno poca voce in capitolo.   http://www.finanze.net/news-Cina_e_Stati_Uniti_ma_Fanno_Davvero_sul_Serio_-5190.html Tue, 10 Apr 2018 10:50:00 GMT