11-05-2011

Agfa, prezzo 3,32


 
Buone notizie, dato il contesto arrivano dalla trimestrale di Agfa, gia' nostra (sfortunata) selezione alla sezione "i nostri soldi. il trimestre chiude con cinque milioni di utile, un po' meglio che rispetto alle previsioni degli analisti. L'azienda, che fa film per la prestampa ha annuciato un riazlo del 70% in quello prodotto per la divisione medicale, dove c'e' scarsa elasticita' della domanda (quindi l'aumento dovrebbe passare sulal clientela) perche' si tratta in larga parte di strutture mediche in un segmento dove Agfa ha pochi concorrenti
Particolarmente pesante l'impatto dei rincari dell'argento, materia prima fondamentale per Agfa, che e' pero' in forte discesa. L'azienda copre comunque il costo della materia prima, almeno in parte con contratti Futures e sta progressivamente digitalizzando il settore, cio' che eliminera' progressivamente l'utilizzo del materiale.
Ci sembra, nercati permettendo, una delle storie di maggior valore sul mercato europeo. Situazione Finanziaria ottima, dopo l'aumento di capitale dell'anno scorso.
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (2 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

19-02-2021
Tra pochi titoli interessanti sul piano fondamentale del mercato americano, dopo risultati buoni e previsione di scenari non entusiastici. Mai come ora i portafogli di questo sito riflettono il poco valore fondamentale rimasto nei mercati; crediamo terrranno certamente molto meglio di quelli costruiti sulla base della moda delle nuove tecnologie.
09-07-2020
In cerca di possibili idee di investimento in un mercato dove non toccheremmo quasi nulla, ci sembra una delle poche cose guardabili
17-04-2020
Sulla possibile scoperta di un farmaco
14-04-2020
Ora i mercati sono più cari di prima del virus, considerando quelli che saranno i risultati delle aziende. La liquidità come sempre invece che finire sulla economia reale finisce in borsa. Ci attendiamo una altra pesantissima correzione
06-04-2020
La attività creditizia prevista dal piano da duecento miliardi è a garanzia statale e non creerà NPL, almeno per i prossimi cinque anni