08-06-2018

Argentina, G7, Pochi Motivi di Ottimismo

La dimensione della linea è voluta dal FMI per rasscurare i mercati ma d'altra parte crea un effetto di contagio su tutte le divise periferiche. Questi interventi poi saranno sempre più in discussione perché il FMI è finanziato anche dai paesi rientali che però non hanno quasi voce in captolo sulla gestione.
A questo si aggiunge un G7 dove davvero non sappiamo cosa cerchi di andare a negoziare l'Italia,  i primi interventi di Conte in materia economica sono sconcertanti: nel discorso alla Camera l'affermazione, forse perché non trovava gli appunti, che l''Italia pensa di ridurre il rapporto stock di debito Pil aumentando il Pil (che non può aumentare molto se lo stock di debito non diminuisce prima: è quello che gli eocnomisti chiamano effetto di "crowding out", di competizione tra pubblico e privato per risorse scarse, il contributo della spesa pubblica alla crescita del Pil è davvero basso, per scarsa efficienza della spesa).
Poi ci sarà la pressione di Macron per le tariffe ma ognuno penserà al suo, compreso il Canada.
A nostro parere uno dei motli meeting inutili e costosissimi del  G7 che oltre che inutile rischia di diventare dannoso. 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

20-09-2018
La Bce rigetta il piano industriale e chiede la fusione. Le cartolarizzazione delle sofferenze non risulta spesso nelle banche in vero sgravio per i bilanci.
19-09-2018
La pressione politica perché l'azienda non riceva particolari sanzioni sarà alta; ma qualche investitore inizierà a chiedersi se le valutazioni delle società high tech sono davvero sensate
13-09-2018
Probabile forte rimbalzo dei mercati asiatici e del comparto di valore della borsa americana, mentre crediamo finita la discesa dei tassi in Italia, dopo una settimana in cui quasi tutti nel governo hanno provato ad abbassare ton delle dispute europee
11-09-2018
Probabile rialzo significativo delle borse e corsa del dollaro australiano nel giorno in cui Trump annuncia un secondo incontro coi Nord Coreani
07-09-2018
Attacchi prima al Nord Corea poi al Giappone da parte dell'amministrazione americana; lo scopo è quello di estendere gli accordi multilaterali, gli investitori lo percepiscono come l'inizio di una crisi sui mercati asiatici