03-05-2018

Fed, in Pochi Hanno Capito, Ora Pensiamo Riparta la Corsa dell'Euro

E' davvero triste vedere come i mercati finanziari siano oramai guidati da un manipolo di automi che si muovono in massa a destra e a sinistra a seconda di come tira il vento.

Il messaggio di Powell http://www.calculatedriskblog.com/2018/05/the-fomcs-symmetric-2-percent-inflation.html come notato qui da uno dei pochi che ragionano con la loro testa è che il fatto che si sia vicino al due per cento di Inflazione non implica che sei dati superano temporaneamente questo livello la Fed corra ad alzare i tassi.
Quello che i trader invece hanno capito, la prima reazione quella di indebolire il dollaro poi di rafforzarlo è che la velocità a cui i tassi saranno innalzati ora aumenta.

Powell è davvero una ottima presenza, non a caso da un po' in rotta di collisione con l'amministrazione americana, ed è cosciente del fatto che alcune recessioni in passato sono state causate da interventi restrittivi troppo marcati da parte dell'organismo che guida.

Crediamo che l lvello di 1,2 sia ora la base per un rialzo dell'euro: dopo i dati di Inflazione di stamane in area euro (che probabilmente saranno ancora deboli) pensiamo assiteremo ad un rialzo di un paio di punti percentuali della divisa unica contro dollaro.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

19-10-2018
L'incredibile e delirante "la manovra è bella" di Conte poche ore prima della lettera della Commissione. Ora bisogna trovare subito i soldi per MPS, una crisi di governo sarebbe forse auspicabile a questo punto. Chi è tentato dal risparmio postale desista, da lì con ogni probabilità i soldi per salvare MPS
18-10-2018
Le dichiarazioni di Di Maio volte a screditare Tria e forse a prendere un po' di tempo su una legge di bilancio che si avvia a un pesante rifiuto europeo
18-10-2018
La May incline ad estendere il periodo "transitorio" oltre il 2020
17-10-2018
Con la stagione dei risultati iniziano le solite "sorprese" al rialzo sul mercato americano. I probabili rialzi non possono toccare il listino italiano perché una quota consistente del maggior gettito viene d banche . assicurazioni. Che ribalteranno i maggiori oneri in costi ancora più alti per clienti del risparmio gestito e delle polizze
16-10-2018
Serve a breve una ricapitalizzazione di altri cinque miliardi se la si vuole tenere in vita; e qui la Bce può fermare l'irresponsabilità della manovra, senza entrare in critiche. Ridotta deducibilità degli interessi passivi in manovra un colpo durissimo per banche come MPS e Carige che hanno requisiti di capitale scadenti