07-03-2019

General Electric, Analisti all'Attacco

Nessuno delle grandi case si azzarda a fare previsioni realistiche su Tesla ma tutti sparano a zero su General Electric, colpevole crediamo di non essersi adattata alla politica di reimpatrio delle attività produttive voluta dall'amministrazione americana.
Dopo le cadute deile due Scorse sedute, General Electric vale ora circa ottamta miliardi in borsa, mentre  venti verranno dalla vendita della divisione biomedicale, non tutti nel 2019, ragione per cui l'amministratore delegato ha avvertito di flussi ancora negativi per il 2019.
Se il titolo andasse dove lo vedono gli analisti di JP Morgan, a me spiace molto vedere cosa sia diventata più di recente la banca di investimento in cui iniziai a lavorare molti anni fa, l'azienda verrrebbe valutata a meno di sessanta miliardi, forse la metà di quello che vale la divisione aureonautica.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

06-04-2020
La attività creditizia prevista dal piano da duecento miliardi è a garanzia statale e non creerà NPL, almeno per i prossimi cinque anni
05-04-2020
Venerdì scorso cento milioni di titoli venduti in asta. Più che imporre il golden power bisognerebbe regolare il cosiddetto shadow banking
17-03-2020
Capitalizzazione a un quarto del fatturato, brevetto unico al mondo per la stampa 3D su metalli: la borsa non aiuta queste società, servono fondi ibridi private equity/piccole capitalizzazioni
02-03-2020
Con il prezzo sceso del venti per cento dall'offerta e diverse banche sospese per eccesso di ribasso
02-03-2020
Con la probabile sostituzione di Dorsey titolo interessante