09-01-2018

Germania, Piccole Capitalizzazioni le Più Interessanti in Europa

Impressionanti i dati di produzione industriale della Germania, i più forti da otto anni, nonostante manchi un governo da oltre cento giorni, il periodo più lungo dal 1949.
I mercati sono tutti saliti in modo non selettivo l'anno scorso ma già nella ultima parte dell'anno si è assistito a un interesse nuovo in titoli di minore Capitalizzazione in Germania, in settori quali la meccanica di precisione e la componentistica auto.
Il governo che nascerà probabilmente nasce molto debole in Germania ma se il quadro istituzionale è corretto, non vi è corruzione e le tasse sono a livelli accettabili di politici si può fare a meno, come accadde in Belgio qualche anno fa.
Al portafoglio ExtrAdvice Europa e Europa alcune idee.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

15-02-2019
La lega sta smontando il reddito di cittadinanza ora sulla privacy per sostenere Tav e ennesimo salvataggio Alitalia. Molta sensibilità per le pulsioni elettorali, meno per gli interessi del paese. Borsa italiana che tranne poche eccezioni continuerà a fare peggio delle altre
14-02-2019
Ritorno negativo sul capitale, con il sistema tedesco di partecipazioni banche impresa, i guai di Bayer con Monsanto, la contrazione dell'industria automobilistica, le scorse vicende di Lufthansa, cadono alcune icone storiche dell'investimento "sicuro"
01-02-2019
oggi i dati di occupazione americana potrebbe confermare un marcato rallentamento
31-01-2019
Facebook e Apple ancora superpotenze (ma aziende mature), il Senato Americano contro un altro"shutdown", Stati Uniti e Cina vicini a un accordo ex Huawei, Brexit sepolta e Conte che spera in un secondo trimestre di crescita
24-01-2019
Dichiarazioni di Conte ieri sera dal "circo" di Davos che non possono che allargare il solco coi paesi nordici; e irrigidire la Banca Centrale