05-10-2018

Giornata Decisiva per la Direzione del Dollaro

Oggi si vedrà se la politica di dazi ha ffetto positivo sul deficit commerciale (in caso contrario effetto negativo sul dollaro, rimaniamo convinti che solo una divisa più debole può migliorare la bilancia commericiale americana, almeno per i prossimi due anni) e se la occupazione,come previsto continua a migliorare.
Dal lato europeo non è più l'Italia il fuoco ma l'inizio di una tendenza al rialzo sul rendimento de bund decennali, apparentemente i dat di crescita, almeno quelli tedeschi lo giustificano, forse anche a colmare la differenza abissale con i rendimenti raggiunti sul bund.
Sarà una giornata di volatilità ma rimaniamo convinti, soprattutto se i tassi sul bund iniziano a salire, che la tendenza sia per un dollaro in forte indebolimento.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

26-06-2019
La Fed riconosce la debolezza dei dati recenti ma sottolinea quanto Giappone ed Europa abbiano agito troppo presto
24-06-2019
La decisione non è corretta sul piano dei conti ma aiuterà la borsa
21-06-2019
Non si possono discutere le stime, che si sono sempre rivelate più positive di quello che poi accade. La borsa italiana rimane molto richiosa, nonostante qualche buon segnale dall'Europa
20-06-2019
Powell ha fatto del suo meglio per non concedere troppo a Trump, ma l'ammissione è chiara. Ora le borse possono fare molto
19-06-2019
Posizione di Draghi quella espressa ieri che può scatenare una guerra acerrima sulle valute