03-10-2018

Italia, Probabile Sollievo Sino ai Testi Definitivi

Ognuno dice la sua e Cnte, non sapendo bene come, davvero la cultura economica dell'uomo è insufficiente, sostiene che verranno presentate delle cifre a Bruxelles che mostrino una decrescita del rapporto di indebitamento.
Sospettiamo fortemente che questo avverrà con la presentazione di cifre fantasmagoriche sulla crescita del Pil previsionale, ed è probabile che un pezzo di queste panzane la Ue le dia per buone, nessuno vuole uno scontro frontale.
L'esito, la crescita non verrà mai, probablmente ci si troverà con la UE su una cifra di deficit intorno al 2,2%, i tassi rimarranno elevati e nel giro di un po di anni il debito sarà dIventato insostenibile.
Ma tant'è ai mercati finanziari  e alla politica  interessa piùl la prima pagina dei giornali del vero andamento dell'economia

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

10-07-2019
Gli Stati Uniti non vedono più un rischio di sicurezza nelle forniture al gruppo cinese
09-07-2019
Con il livello di tassi raggiunti anche in Italia dopo il rinvio della procedura UE e quello negativo dei Bund, la Fed avrebbe tutto lo spazio per tagliare di mezzo punto. Domani il resoconto semiannuale al congresso di Powell
04-07-2019
Ora la fiammata in borsa può davvero essere significativa: banche per prime ma gradualmente l'interesse più stabile tornerà sugli industriali
26-06-2019
La Fed riconosce la debolezza dei dati recenti ma sottolinea quanto Giappone ed Europa abbiano agito troppo presto
24-06-2019
La decisione non è corretta sul piano dei conti ma aiuterà la borsa