Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
03-05-2018

Trump, Ora Più Vicine le Accuse

Trump avrebbe rimborsato il suo avvocato per i soldi dati allla porno Star, ma secondo Giuliani, uno dei piùaccesi sostenitori dell'amministrazione non si tratterebbe di violazione sulle leggi relative ai fondi distribuiti in campagna elettorale https://www.politico.com/story/2018/05/02/giuliani-trump-cohen-stormy-daniels-566029. Mossa che sembra davvero imprudente, ma probabilmente Guliani sa che si era a un passo da dimostrarlo pubblicamente.
Si può discuter sui sofismmi, ma è certo che Trump ha sempre negato di saperne qualcosa e l'avvocato ha sempre detto che i soldi li aveva messi a titolo personale.
Possiamo sicuramente sbagliarci ma diremmo sia scontato che qusta cosa monti verso le elezioni di metà mandato, e che i Democratci provino a cavalcarla.
I due procedimenti previsti e possibli, di cui all'anteprima implicano il primo un giudizio sostanzialmente politico sull'operato del Presidente il secondo un giudizio diretto, con conseguenze penali.
 
 
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

16-01-2019
Il piano della May. rigettato ieri era uno zuccherino per la Commissione Europea. Ancora presto per comprare in Gran Bretagna, occorre attendere la decisione sull'articolo 50
14-01-2019
La politica dei dazi sta ottenendo i peggiori effetti possibili per il commercio mondiale
08-01-2019
Solo due giorni fa la stampa titolava che i Malacalza erano pronti all'aumento. Ora prima garanzia, poi (inevitabile) ricapitalizzazione con soldi dei contribuenti.
04-01-2019
Imbianchini, Fisioterapisti, Idraulici, Meccanici, alcune delle categorie con cui ho avuto a che fare dall'inizio dell'anno. O senza fattura o niente prestazione
19-12-2018
Su una cosa Salvini e Di Maio avevano ragione: anche in Europa, pur di non perdere la poltrona più interesse ad accordi di facciata che a costruire una vera Unione: la Legge di Bilancio se approvata nella versione che pare Bruxelles accetti, condanna l'Italia a anni di pesante recessione.