09-01-2018

Yen, Ora (Finalmente) le Condizioni Per un Grosso Balzo

Piccolo segno da Kuroda, che sta aspettando di vedere se lo riconfermano (decide Abe da solo), probabilmente per pressioni internazionali, dato che il Giappone si avvantaggia da anni oramai di questa situazione. Come in area euro, l'Inflazione in Giappone non arriverà mai per motivi strutturali ancora più forti: la propensione al risparmio è molto alta, lo sviluppo tecnologico è superiore a quello europeo, Panasonic e Toyota sono le aziende che più pensiamo abbiano potenziale e la popolazione è molto anziana.
Abe a questo punto, che non ha problemi di riconferma, deve guardare alla economia reale a cui gli acquisti di titoli sul decennale sottraggono risorse importantissime. Anche a costo di un ulteriore aumento dello stock di debito, il più alto al mondo dove tuttavia le famiglie possono senz'altro sostituire il governo negli acquisti (il debito pubblico è largamente detenuto all'interno). Se la Boj viceversa non smette gli acquisti si troverà con enormi minusvalenze in pancia, perchè i tassi, se non altro per simpatia con le altre aree, sono destinati a salire seppure di poco.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

17-01-2018
La consueta farsa della chiusura dei cordoni della borsa ("budget shutdown") si dovrebbe chiudere entro domani con una estensione da parte del Senato americano
12-01-2018
Chiarissima sudditanza della Bce ai Tedeschi che oggi arrivano a una intesa sul governo
19-12-2017
Rispetto al differenziale dei tassi, circa un punto di maggior costo, a indicare una enorme domanda di dollari
23-11-2017
Aumento dei tassi quasi certo a dicembre, scadenza di debito a breve da rinnovare, rimozione degli stimoli Fed. Molti elementi perché la divisa americana possa apprezzarsi parecchio da qui al fine anno e perché le borse vedano una correzione, anche se l'analisi tecnica dice esattamente il contrario.
20-11-2017
FDP fuori dalle discussioni, o Schultz ci ripensa o forte spostamento a destra. Euro che potrebbe indebolirsi molto soprattutto contro le divise nord europee