News


17-11-2016
A giudicare dai prezzi quotati da Borsa italiana per alcune subordinate, venderle sul mercato prima della proposta di conversione è di gran lunga la cosa più razionale. Se i prezzi che quota Borsa Italiana non sono di fantasia
17-11-2016
Berenberg esce ieri con una nota sensata sugli effetti negativi della fusione con Banco Popolare. Purtroppo escono sempre a giochi fatti. Grandi vincitori, i sindacati (non i lavoratori) e il nuovo CdA con compensi milionari
17-11-2016
Dopo un indebolimento di circa il nove per cento nel dopo Trump, falliscono oggi le prime operazioni di riacquisto titoli da parte della banca del Giappone con l'obiettivo di bloccare la possibile ascesa dei tassi sul decennale
17-11-2016
Banche americane carissime dopo le forti aspettative d rialzo dei tassi. Da qui ci attendiamo una correzione di almeno il 20%, per chi può vendere allo scoperto. Di tanto è salito il titolo a una settimana
16-11-2016
Prima o poi nei prossimi giorni questo complesso di ipotesi che contrastano tra di loro crollerà. Sostituiamo nei nostri portafogli titoli più prudenti a titoli ciclici
15-11-2016
La conversione corrisponderebbe alla quasi totale sottoscrizione dell'aumento. Il che significa che anche il Tesoro vuol vendere la propria quota. Per il sistema, molto peggio della risoluzione perché se nessuno è disposto a sottoscrivere l'aumento di capitale, vuol dire inevitablmente perdere più dei cinque miliardi dell'aumento: i detentori di convertibili, diventano infatti azionisti di qualcosa che ha patrimonio netto negativo (cinque miliardi di patrimonio contro almeno una decina di sofferenze ancora da svalutare). I soldi sono comunque persi, meglio provare a aspettare la conversione forzosa, prima della quale il Tesoro ricorrerà crediamo ai prodotti assicurativi per "sistemare" le sofferenze
15-11-2016
I tassi americani puntano verso un deciso recupero dell'inflazione, molti gestori spingono sull'oro
14-11-2016
Rimpatrio dei capitali delle aziende americane molto improbabile, borse che non hanno neanche iniziato a correggere. Prezzo del cinquantennale italiano giù del 20% in un mese. Quando le cose sono insensate tornano sempre alla logica.
13-11-2016
Meno venti per cento dal post quotazione, il Tesoro usa la borsa come un bancomat. Prossima puntata su Poste, poi toccherà ad Italgas
TASSI
11-11-2016
Il Referendum italiano acquista molto meno peso ora che il supporto estero viene a mancare. Pioneer viene consegnata a Poste a prezzi molto alti, la previdenza complementare farà il resto per sistemare i problemi delle banche, a danno di risparmiatori ulteriormente impoveriti. BTP 2067 a meno dodici in un mese. Le borse, in particolare quella italiana, non possono non risentire dell'aumento dei tassi, nonostante la concertazione al supporto di questi giorni. Obbligazioni in sterline il miglior investimento delle ultime settimane. Forse ora tempo di venderle.
10-11-2016
La reazione di ieri richiede la concertazione di diverse istituzioni, impegnate a contrastare una inevitabile correzione. Piu' titoli da vendere che da comprare, abbiamo dunque rinviato ad oggi l'aggiornamento dei portafogli. Dollaro inevitabilmente destinato a rindebolirsi
09-11-2016
Il voto di protesta va oltre ogni immaginazione. Oggi borsa americana che aprirà ragionevolmente con un meno cinque. Con pazienza nella prossima settimana ci si può provare a costruire posizioni a quelli che potrebbero davvero essere prezzi di saldo.In giornata aggiorneremo tutti i portafoglio su questo nuovo scenario. Se la vittoria di Trump è confermata è da sperare che riesca ad arruolare qualche bravo economista, coraggioso onesto e non convenzionale. Ci facci amo un po' di pubblicità ma vale davvero la pena di consultare un buon consulente finanziario ora, l'industria dei fondi non si può spostare in massa velocemente di fronte a questi cambiamenti
08-11-2016
Davvero stare investiti in azionario alla vigilia di tali scadenze non è logico. Quello che può accadere con una vittoria democratica è già nei prezzi, qualsiasi scenario non ritenuto ideale no. Continueranno i tentativi di spingere MPS, nessuno converte a prezzi inferiori all'euro almeno, ma non crediamo ci siano elementi sufficienti per rendere queste volate sostenibili. Se non vi si riesce poi dal 2017 sofferenze e aumenti di capitale nelle polizze assicurative e nel portafoglio INPS.
07-11-2016
Non occorre essere dei complottisti per immaginare che se l'FBI sapeva di risolvere in una settimana la questione, forse non avrebbe dovuto sollevarla. Ora probabile non solo la vittoria democratica ma il controllo delle due camere. Che sarebbe uno scenario sfavorevole per le borse
04-11-2016
Stamane il Financial Time riferisce del grosso spostamento sui fondi monetari da parte dei risparmiatori. Come insegna il caso del Reserve Fund nel 2008, in paesi dove il peso delle sofferenze bancarie è alto, rappresenta una delle scelte più azzardate. Meglio l'investimento diretto in obbligazioni
04-11-2016
Aziende con un buon modello e buoni prodotti ma non ancora buona generazione di cassa sono le prime ad essere punite in attesa di quello che può succedere nei prossimi giorni
03-11-2016
Ammesso il ricorso per una decisione del Parlamento e non già del Primo Ministro sulla clausola di uscita dall'Unione. Non una vittoria per la democrazia ma certamente una enorme spinta per la sterlina: la larga parte del Parlamento è contraria a Brexit, che ora potrebbe non avvenire mai
03-11-2016
Se l'offerta di Passera era concreta (qualcuno comunque ci ha fatto parecchi soldi) non si capisce perché Morelli stia facendo il giro del mondo per trovare potenziali offerenti il cui grado di concretezza non è certo superiore. Senza una risalita dei corsi sarà difficile giustificare l'acquisto di pacchetti di sofferenze di questa e altre banche da parte della previdenza complementare. Può darsi che questi giri turistici da parte della direzione diano una spintarella.
03-11-2016
L'attacco frontale di Obama aumenta paradossalmente le possibilità di Trump.Tra due candidati che provano a farsi del male da soli quotidianamente, probabile vinca quello che parlerà meno peggio dell'altro. Includiamo titoli del comparto nei portafogli statunitense e mondiale
02-11-2016
Se stasera la Yellen non da indicazioni su eventuali rialzi dei tassi, e da buo funzionario preoccupata delle borse e delle elezioni vi sono poche probabilità che lo faccia, potremmo velocemente vedere il dollaro verso 1,15 contro euro
02-11-2016
Questo sito si guarda bene dal fare previsioni , ma si basa piuttosto sulla storia di aziende di successo per effettuare le proprie scelte. Ora però quale che sia l'esito delle elezioni statunitensi la razionalità porta a pensare che la decisione sarà contestata dal perdente: se così sarà entreremo in un periodo dove dimenticarsi delle borse per almeno un mese e mezzo. Chi ora è investito forse dovrebbe considerare di uscire. Stasera la Yellen si guarderà bene con ogni probabilità dal dire qualcosa che possa far pensare ad un imminente rialzo dei tassi
01-11-2016
La viicenda dell'"offerta" Passera su MPS supera qualsiasi immaginazione. Titolo raddopiato e poi risceso del quaranta per cento senza che nessuno organismo di sorveglianza abbia aperto bocca
01-11-2016
Kuroda ammette che glil obiettivi di inflazione non saranno raggiunti nel suo mandato e pone probabilmente fine alla sua carriera così influenzata dalla politica. Se questo mese i mercati azionari sono molto pericolosi, probabilmente il mercato dei cambi offre almeno tre opportunità con rischi limitati.
31-10-2016
Da ricordare a tutti coloro che sottoscrivono polizze assicurative, aggiornamento
28-10-2016
Industria del risparmio gestito di matrice bancaria, forme di previdenza complementare e obbligatoria, hanno tutti gli incentivi per caricare dal 2017 aumenti di capitale e sofferenze delle banche nei portafogli dei privati. Ora evidente perché gli aumenti di MPS e Unicredit sono stati posticipati al 2017
[«] [<] 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 [>] [»]