News


01-02-2017
Tutti i nostri portafogli azionari sono attualmente costituiti da titoli che riteniamo terranno bene in una eventuale caduta dei mercati che seguirebbe ad un atteggiamento restrittivo, stasera, della Fed, unico modo per contenere Trump
31-01-2017
Sfruttare la prescrizione e rimanere a Leonardo è un danno irreparabile per uno dei gruppi più internazionalizzati del paese
31-01-2017
Solo la Fed, se indipendente, può tamponare l'uomo. A prezzo di una forte correzione di borsa
31-01-2017
Netto diniego da parte del ministro degli esteri. Basterebbe agire sulla macchina pubblica, ma lì sta lo snodo del sistema di voti
31-01-2017
Il meccanismo per generare nuove sofferenze non è cambiato. Senza contare i tredici miliardi di contenzioso. Oggi probabilmente il titolo salirà, spinto dal sistema bancario ombra, ovvero dai soldi di clienti inconsapevoli. Prima o poi qualcuno se ne accorge
31-01-2017
Mentre la Banca del Giappone insiste in una politica che distruggerà il bilancio degli esportatori, l'amministrazione americana ha bisogno di un dollaro molto più debole per rilanciare l'economia
30-01-2017
La politica della banca di mantenere basso il tasso sul decennale con acquisti indiscriminati rende il costo di approvvigionarsi in dollari proibitivo
30-01-2017
Il mercato è arrivato a un livello d consapevolezza, per cui nascondere lo stato reale delle cose risulta in maggiori perdite, per tutti.
30-01-2017
Costretta a crescere, per non essere cannibalizzata. Allianz guarda al mercato australiano, non all'Europa. Titolo che potrebbe scendere parecchio
27-01-2017
Evidentemente le autorità consce che il titolo, se fossimo in democrazia, crollerebbe
27-01-2017
Nessun interesse sistemico da parte del Tesoro, mentre Milano Finanza premia Intesa per la "difesa dell'italianità"; servono linee di credito?
27-01-2017
Sui titoli che noi seguiamo nelle nostre liste la borsa americana non è mai stata così cara dal 2001. Il settore energetico e forse alcuni prodotti derivati dal petrolio tra i pochi non strapagati
26-01-2017
I sette miliardi di obbligazioni emesse a MPS, il sostegno al prezzo di Unicredit, l'improbabile offerta di Intesa su Generali: a pochi giorni dalle risposte richieste dalla UE sullo sforamento del deficit. Parecchi risparmiatori saranno ora persuasi a sottoscrivere l'aumento di Unicredit, con conseguenze di cui si accorgeranno subito dopo. Quando azionario e obbligazionario vanno in direzioni opposte bisogna guardare quest'ultimo; tasso sul decennale al 2,2%
25-01-2017
La prossima potrebbe essere un massiccio disinvestimento dal debito americano
25-01-2017
Questa sarebbe l'offerta di Intesa, decisamente poco attraente per Generali, che vedrebbe diluito il proprio utile. Recente corsa del titolo davvero ingiustificata
24-01-2017
Ora probabile grande corsa della sterlina. Motivazioni Contorte della Corte Suprema
24-01-2017
Inspiegabile la corsa del titolo oggi, probabile riacquisto di azioni proprie
24-01-2017
Con l'avvento dei pani di risparmio individuali sempre più sottile la differenza tra banca e assicurazione. Non l'"italianità" ma i quattrini dei clienti meno attenti sono in gioco
23-01-2017
Non molti margini per negoziare entro il primo febbraio sullo sforamento del deficit di bilancio, cui poi si aggiungerebbe l'aumento di capitale di MPS
20-01-2017
Quindici a garanzia di emissioni obbligazionarie di banche, per renderle temporaneamente liquide, certo non solventi.
20-01-2017
Diciassette percento dall'inizio dell'anno il nostro portafoglio, concentrato su Corea e Cina
19-01-2017
Ci attendiamo oggi che vengano dati segnali di progressiva riduzione degli stimoli monetari, soprattutto dopo le dichiarazioni in stile autarchico di Padoan a Davos. Possibile volatilità forte sui cambi
18-01-2017
Oggi i conti della banca che prima criticata da Trump sarà invece molto rappresentata nella nuova amministrazione. Titolo molto caro ma se sale sui risultati influenzerà tutto il mercato. Aggiorneremo tutti i portafogli dopo i conti, nel pomeriggio
18-01-2017
Gli sforzi per influenzare il mercato sono enormi, al limite dell'aggiottaggio. La corsa sospetta di Unicredit, le attività di brokeraggio e di investment banking dovrebbero essere davvero divise; e Bankit non dovrebbe più appartenere alle banche
17-01-2017
Come spiega il rapporto Oxfam di ieri, le economie vanno verso una sperequazione più ampia, di cui la Gran Bretagna beneficierà
[«] [<] 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 [>] [»]