News


06-10-2016
Venezuela, Russia, Arabia Saudita sono in posizioni talmente critiche da far ritenere che l'aumento die prezzi del greggio sia sostenibile. Il fotovoltaico ne sarebbe il beneficiario principale
05-10-2016
Alcuni media riportano dello scetticismo dei dipendenti, che pero' subiscono enormi pressioni interne. Forse solo i pensionati possono evitare questo ulteriore danno al sistema bancario italiano. La "soluzione" all'italiana per il sistema bancario finora e' quella di inquinare aziende relativamente sane per lenire i problemi di quelle malate. Se l'operazione avesse senso industriale bisognerebbe passarla alle assemblee dopo l'abbandono del voto capitario, ovvero quando il voto fosse davvero libero.
05-10-2016
Chiarissimi nella giornata di ieri gli interventi istituzionali di matrice UE intorno alle 13:30 e alle 17:30 ore dei fixing per euro e sterlina. Così però ci si consegna mani e piedi nella trattativa con la Gran Bretagna per la Brexit.
04-10-2016
In economia i governi fanno sempre previsioni troppo ottimistiche, ma che almeno siano coerenti, pena una perdita completa di credibilità. Istat dovrebbe essere organismo indipendente, non soggetto a nomine politiche.
03-10-2016
Anche stamattina indice manifatturiero ai massimi da 12 mesi. La retorica dei mercati porta a punire la sterlina per l'accellerazione impressa dal primo ministro al processo di uscita, ma gli effetti sull'economia reale sono esattamente l'opposto
01-10-2016
Probabilmente la Merkel andrebbe a casa ma la Germania ha spazio per intervenire, l'Italia non, soprattutto dopo il prestito ponte di JPMorgan garantito dallo stato. Il rapporto di stock di debito su Pil in Italia è circa il 140% non il 132% come si legge sulla stampa, perchè le partecipazioni di CdP sono fuori dal perimetro di bilancio, anche se dovrebbero esservi
01-10-2016
Stampa sempre meno in condizione di essere indipendente. Con meno di trenta milioni di patrimonio a giugno il gruppo è in condizione di dissesto finanziario
30-09-2016
Le pressioni sui Sauditi sono enormi e nonostante Trump e Iran possano aumentare le produzioni, i rischi ambientali sono veri
29-09-2016
Altro settore che benficia di questo taglio Opec è il packaging. Numeri incredibili per questa piccola azienda, ma poco liquido adatto solo a chi puo' tenere il titolo per mesi
29-09-2016
Non solo petrolio, ma fotovoltaico, fertilizzanti. Dollaro probabilmente debole sul rafforzamento del greggio
28-09-2016
Deficit previsto al 2% per il 2017, per confezionare una legge di stabilità piena di promesse vane.
28-09-2016
La conversione nell'ennesimo "piano" riguarda anche i risparmiatori privati. Con un valore di borsa di 500 miioni e 4,5 miliardi di subordinati la perdita si aggirerebbe intorno al 95%. Chi non vende, comunque, con questa perdita è meglio che non aderisca alle conversioni "volontarie"
27-09-2016
Mai incluso nelle nostre liste, situazione speciale che potrebbe risolversi in una cessione per i motivi enunciati nella nostra newsletter dello scorso fine settimana. Ieri voci di interessi cinesi e titolo in netta controtendenza
27-09-2016
Prevedibile ma non scontato,in un dibattito di statura mediocre i mercati salutano la non sconfitta del candidato democratico.Effettuiamo cambamenti al portafoglio mondiale e a quello statunitense. Probabile rimbalzo della sterlina
26-09-2016
Ci attendiamo ora che sulla mancanza di accordo sulle quote il dolalrosi rafforzi e i titoli del settore subiscano ulteriori correzioni. Qualche occasione nel settore fertilizzanti
23-09-2016
Nostra migliore scelta insieme a Digital Brothers (portafoglio Italia +7% da inizio anno contro meno 20% del mercato), come nel caso di Moncler la cessione da parte della proprietà in un settore dove marchi come Pineider e Smythson sono in fase di rilancio, non ci sembra positiva per il titolo. Interessante il titolo del compratore D'Ieteren, belga, proprietario di CarGlass e rcente venditore di una quota in Avis Europe
22-09-2016
L'indecisione è il massimo che le banche centriali riescono a trasmettere. Da qui alle elezioni americane nessun crollo ma poche aree di interesse, nessuno in Italia.
21-09-2016
Nel presumibile rimbalzino cui si assisterà dopo il probabile nulla di fatto sui tassi stasera, vanno sfruttate occasioni per liquidare posizioni in aziende difficili da risanare
21-09-2016
I mercati festeggiano il nuovo obiettivo della BoJ, mercati probabilmente in rimbalzo per un mese circa, se la Fed come pensiamo non farà nulla. Sterlina probabile beneficiario, dopo i recenti ribassi
20-09-2016
Tre dei pretesi sette contendenti sono dello stesso gruppo. Pericolosa deriva nella libertà di stampa
20-09-2016
L'attenzione sulle mosse delle banche centrali ha raggiunto l'isteria e molte testate classificano domani come un D-Day dell'economia. Con ogni probabilità non succederà nulla, assolutamente nulla. Settore petrolio di nuovo interessante
19-09-2016
Ora la Merkel mostrerà ancora meno aperture verso politiche fiscali espansive dei paesi con problemi di bilancio. Borsa italiana sempre più a rischio
16-09-2016
12,8 volte l'EBITDA, CdP trasferisce progressivamente i propri buchi sui risparmiatori; brutto colpo per i detentori di azioni e i correntisti di Poste che si vedono affibbiata una partecipazione a poco meno di trenta volte gli utili del 2015 (dei 73 milioni 49 sono stati distribuiti agli azionsiti in aprile scorso).
16-09-2016
Può sembrare poco rilevante dalle nostre parti ma pensiamo che se la BoJ, come sarebbe giusto, non darà fiato ad altre inutili misure monetarie, con il 21 settembre si chiuda definitivamente il ciclo di borsa mondiale degli ultimi otto anni
15-09-2016
Pochi i titoli nella lista europea perchè con rischio cambio alto preferiamo limitarci alla consulenza sul mercato inglese. Fuoco sugli esportatori, Burberry a buon mercato anche se in una correzione il lusso è uno dei settori che scende prima
[«] [<] 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 [>] [»]