Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
28-08-2018

Accordi Bilaterali, Ottimo Per il Messico

E' la cosa più intelligente in materia economica che l'amministrazione americana ha concepito: la fine degl accordi multilaterali, dove tutti litigano con tutti e l'nizio delle contrattazioni bilaterali.
In pochi hanno realizzato che questo sancisce, almeno fintanto che dura questa amministrazione, la fine delle organizzazioni sovranazionali. Certo solo grandi potenze come gli Stati Uniti o la Cina si possono permettere di superare gli accordi multilaterali ma quanto succede in Europa, da Brexit alle inutili discussioni sul bilancio UE innescate da Di Maio, dimostra che anche dove rimangono in vita si litiga e basta.
Il Messico ne esce sicuramente in una posizione migliore di quanto le discussioni sui muri della campagna pre elettorale avess fatto immaginare.
Grande perdente ci sembra il Canada che tradizionalmente esporta prodotti agricoli e petrolio verso gli Stati Uniti.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

23-01-2019
Aumenti enormi sul prezzo delle batterie e degli abbonamenti: ma queste non sono merci di prima necessità
22-01-2019
I due titoli Biesse, nel portafoglio europeo (che leveremo) e Prima Industrie hanno fatto rialzi notevoli nonostante la borsa sia di nuovo in ritirata sulle banche. Tutti i titoli che mettiamo nel portafoglio Italia non hanno problemi di indebitamento con le banche
21-01-2019
Invece che favorire l'economia americana hanno rallentato tutte e due; e se continua la paralisi dell'amministrazione americana rallenteranno ancora, soprattutto nei settori legati ai rapporti con la burocrazia. Cina borsa preferita (portafoglio emergenti +21% da inizio anno)
18-01-2019
Ora Trump promette dazi contro l'industria automobilistica; settore da evitare completamente, in particolare sui produttori europei
16-01-2019
Tassi di crescita sotto le aspettative: ma quando mai le aspettative di un politico o d un banchiere centrale si rivelano corrette?