Cerca:




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
23-11-2017
Come da copione Schultz apre in Germania a un nuovo accordo con la Merkel. I due piani non possono essere più incompatibili, un eventuale accordo indebolirebbe ulteriormente la posizione della Merkel e solleciterebbe le istanze estremiste. Sempre più lontani dalle borse europee
23-11-2017
Chi sottoscrive questi strumenti dovrà sempre più capirne il contenuto perché da qui possono passare grosse fette delle operazioni di sistemazione delle sofferenze bancarie. I conti di Astaldi e l'emissione obbligazionaria di Salini Impregilo (tasso 1,75% scadenza 2024) dovrebbero aprire gli occhi
23-11-2017
Nella lettera della UE sui conti pubblici italiani, una fotografia dei numeri veri dal 2014. Anche se rimandare le richieste di impegno ad un prossimo governo aggrava solo i problemi
23-11-2017
Aumento dei tassi quasi certo a dicembre, scadenza di debito a breve da rinnovare, rimozione degli stimoli Fed. Molti elementi perché la divisa americana possa apprezzarsi parecchio da qui al fine anno e perché le borse vedano una correzione, anche se l'analisi tecnica dice esattamente il contrario.
22-11-2017
Negli Stati Uniti l'amministrazione americana ha ammorbidito le norme per l'utilizzo di dati da parte dei grandi portali. Centomila dollari agli hackers da Uber per rubare i dati dei loro utentI. IBM avrà accesso presso "Human Technopole" a Milano ai dati del sistema sanitario italiano: forse qualche ragione per cui Milano ha perso il "sorteggio" sull'Ema la si può trovare
22-11-2017
La Consob introduce nel prospetto la possibilità di esercitare il diritto ad acquistare nuove azioni (senza facoltà di revoca) prima della fine del periodo di aumento. Probabile che il prezzo sia dunque sostenuto nei primi giorni, come in ogni bisca di qualità.
22-11-2017
La differenza tra tassi a dieci anni e a due anni la più bassa dal 2007 ma probabilmente la prossima recessione è ancora lontana. Sembra piuttosto un modo per tenere il tasso di cambio del dollaro basso
22-11-2017
Molto buoni i risultati di questa nostra selezione, che ha un dividendo del nove per cento con un titolo giù di quasi il quaranta per cento da inizio anno
21-11-2017
"Troppe" richieste di conversione. Certo l'assegnazione dell'agenzia per le banche a Parigi porterà a un trattamento ancora più intransigente sugli istituti italiani
20-11-2017
In una giornata in cui come immaginavamo MPS sal e Creval e Carige chiudono con variazioni positive e negative di oltre il trenta per cento, le norme non possono che arrivare dall'esterno, i nostri supervisori non supervisionano. Non è un caso che Milano sia in gara per l'agenzia del farmaco ma Francoforte non abbia rivali italiani su quella bancaria, anche se è una città molto più piccola di Milano e che già concentra troppi poteri in ambito finanziario.
20-11-2017
Calenda all'opera per strappare una mancia a Vivendi mentre "miracolosamente" le tensioni con Mediaset si appianano. Riteniamo probabile un accordo forte, ma dopo le elezioni
20-11-2017
FDP fuori dalle discussioni, o Schultz ci ripensa o forte spostamento a destra. Euro che potrebbe indebolirsi molto soprattutto contro le divise nord europee
19-11-2017
Ancora una volta il consorzio di "garanzia" può recedere dalla garanzia a suo piacimento. Colossale raggiro che continua, con buona pace della Consob, della commissione di vigilanza delle banche, di Banca d'Italia. Dubitiamo fortemente che questa clausola sia chiara ai piccoli azionisti che subiranno il pressing martellante dei funzionari di Carige perché sottoscrivano le centinaia di milioni che mancano
17-11-2017
La situazione di Carige "richiede" un intervento su MPS. Casomai qualcuno facesse parallelismi
17-11-2017
Ora anche Comcast e Verizon alla caccia di Fox. In tutto il mondo tendenza alla integrazione verticale tra compagnie di telecomunicazioni e produttori di contenuti
17-11-2017
La disinformazione su quanto sta accadendo nelle banche è totale: secondo il Sole Malacalza "vuole" il 28% di Carige, secondo i possibili partecipanti al consorzio nessun accordo è possibile senza l'impegno dei grandi azionisti. I risparmiatori però iniziano finalmente a difendersi
16-11-2017
Il Tesoro cederà altre quote di partecipate a CdP che per il solito trucco contabile non è consolidata dunque il debito pubblico appare in discesa. Operazioni finanziate con il risparmio postale degli Italiani a cui non viene invece proposto di comprare altre quote di Enav in borsa, che non vorrebbe nessuno
16-11-2017
Le azioni di sostegno si concentrano sempre nell'ultima mezz'ora di borsa e sempre su titoli del comparto finanziario. La borsa ha bruciato molti più punti percentuali di quanto appaia dall'indice- Nella prossima newsletter una descrizione con un esempio pratico verificabile di come "intelligenza artificiale" stia diventando il metodo più stupido per dirottare capitali in posti malsani, con evidente detrimento per aziende meritevoli che soprattutto in Italia avrebbero bisogno di un'alternativa alle banche
16-11-2017
Prezzo sotto quello di sottoscrizione per l'aumento. I venti milioni garantiti dalle banche (ma ci sono clausole per uscirne non escluso che come per Carige vengano invocate) verosimilmente le vedrà assegnatarie, costa meno comprarle in borsa
16-11-2017
Piange il pIatto della raccolta sulle gestioni "garantite" e l'Ivass si inventa una revisione delle regole contabili che rende impossibile capire quanto rendono. Con un occhio di favore dal Tesoro, che conta su questi strumenti per allungare la scadenza del debito e piazzare il BTP Italia. In discussione le caratteristiche di insequestrabilità e impignorabilità (che non sono mai esistite per i motivi per cui gli imprenditori sottoscrivono queste polizze, ovvero il penale), grande argomento di vendita per le reti assicurative
16-11-2017
Agcom emetterà il suo sterile giudizio a metà 2018. Mesi che saranno usati dalla politica per cercare di negoziare un pezzo della torta con Vivendi
16-11-2017
Come i contribuenti pagheranno la liquidazione del c.t. della nazionale di calcio, pagheranno anche i prossimi salvataggi di MPS, Carige e Creval. Mettere in risoluzione questi istituti non avrebbe effetto negativo sull'economia, perché con i loro coefficienti patrimoniali credito ne erogano poco. I titoli non possono scendere ancora molto, si cercherà qualche fondo compiacente per fermare il crollo dei corsi. Qualche titolo da comprare nel comparto industriale del listino ora c'è.
15-11-2017
Facciamo un'enorme fatica a riconciliare i dati Istat sul Pil con quelli di produzione industriale e di consumo energetico. Immancabilmente quando le cose si mettono male in borsa arrivano dati miracolosi. Ed è difficile immaginare cosa fermerà la caduta delle banche in borsa: se va tutto bene è il momento giusto per iniziare a ridurre le sofferenze e la Bce è probabile che mantenga fermi gli intenti.
15-11-2017
Certamente i prezzi dei farmaci sono molto più alti del necessario ma non ha niente a che fare con la distribuzione. Le case farebbero una vera stupidaggine ad alienarsi le farmacie
15-11-2017
Oggi il Sole titola dei rischi di investire in obbligazioni dei mercati emergenti, un assist al "Btp italia" e alle obbligazioni di Astaldi (che non è l'unico emittente italiano di cui preoccuparsi)

In questo sito, alla sezione TOP 100, sono riportati i 100 titoli azionari dell'area Euro, Stati Uniti ed Asia, selezionati sulla base delle migliori combinazioni storiche di Rapporto utili/prezzo e di Redditività sul capitale investito.

per accedere clicca qui

Per utilizzare al meglio le informazioni di questa sezione si consiglia la lettura de "Il Piccolo Libro che Batte il Mercato Azionario" di Joel Greenblatt che illustra la strategia di successo che ha consentito all'autore di ottenere in 20 anni un rendimento medio annuo del 40%.