Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
30-12-2007

Alitalia, quando la politica esagera

La decisione di cedere il 49,9% della compagnia a Air France, che pagherà 35 centesimi ad Azione (ma perché in borsa le azioni di Alitalia quotano 80 centesimi?) non risolve in alcun modo i problemi dell'azienda. Air one aveva offerto di pagare un centesimo per Azione e di ripianare il Miliardo e 200 Milioni di Euro di debiti di Alitalia, a patto però di avere le mani libere nella gestione dell'azienda.Questo è oggi il valore della compagnia. E' chiaro invece che Air France non sta comprando Alitalia, ma si sta liberando di Alitalia sullo scalo di Malpensa, di gran lunga più importante dello scalo di Fiumicino per i conti della società. La stessa Ryanair aveva offerto di rilevare Malpensa, evidentemente l'unica merce che abbia senso contendersi. Qui non si tratta di opinioni politiche, ma di sapere mettere due numeri su un pezzo di carta. Con questa decisione Alitalia rimarrà comunque controllata dal governo, che troverà la resistenza dei sindacati sui tagli al personale (che mancando lo scalo di Malpensa sarà ancora più in esubero di prima). Alla società mancherà la fonte di ricavi più significativa, Malpensa, e i conti non miglioreranno. Air France si sente di pagare questo prezzo pur di acquisire il controllo dell'areoporto milanese, ma i contribuenti continueranno a pagare il prezzo di queste decisioni economicamente insostenibili.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Altri articoli da questa sezione

19-02-2021
Tra pochi titoli interessanti sul piano fondamentale del mercato americano, dopo risultati buoni e previsione di scenari non entusiastici. Mai come ora i portafogli di questo sito riflettono il poco valore fondamentale rimasto nei mercati; crediamo terrranno certamente molto meglio di quelli costruiti sulla base della moda delle nuove tecnologie.
09-07-2020
In cerca di possibili idee di investimento in un mercato dove non toccheremmo quasi nulla, ci sembra una delle poche cose guardabili
17-04-2020
Sulla possibile scoperta di un farmaco
14-04-2020
Ora i mercati sono più cari di prima del virus, considerando quelli che saranno i risultati delle aziende. La liquidità come sempre invece che finire sulla economia reale finisce in borsa. Ci attendiamo una altra pesantissima correzione
06-04-2020
La attività creditizia prevista dal piano da duecento miliardi è a garanzia statale e non creerà NPL, almeno per i prossimi cinque anni