Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
09-06-2017

Asia, Isola Relativamente Felice

Limitati i danni per la sterlina contro euro ma è chiaro che il risultato a sorpresa delle elezioni ne lima il potenziale di apprezzamento della divisa; sull'obbligazionario l'effetto sarà probabilmente neutro con una presumibile discesa dei tassi a migliorare i corsi.

Draghi appariva molto teso ieri durante la conferenza, levandosi più di una volta dalle domande scomode e ribaltandole sui suo colleghi: l'intenzione, quella di conciliare la volontà di indebolire l'euro con il messaggio sulla certezza, chiaramente su istanza tedesca, che i tassi non scenderanno. Draghi ha decisamente bluffato, dicendo che il Rischio di deflazione è certamente sconfitto, ma non vi erano altri modi per soddisfare le richieste tedesche per un progressivo aumento dei tassi senza devastare i mercati. I suoi colleghi hanno più volte ribadIto, in commenti che apparivano preparati, che il Banco Popular, dichiarato solvente dall'istituto centrale l'anno scorso, è caduto per crisi di liquidità non per difetto di solvibilità: ma dopo questo caso ci penseranno parecchio prima di dichiarare solvibili altri istituti falliti come il MPS o le banche venete, quale che sia l'infusione di captale pubblico o privato.

Molto esplicito Comey ma mancano elementi per un impeachment a meno che non spuntino delle registrazioni.

La sintesi, se guardiamo anche quanto è successo ieri alla Camera, sono rimasti in pochi a fidarsi della politica e pertanto i cambiamenti di opinione degli elettorati sono repentini.

Per quanto gli equilibri siano decisamente poco edificanti, i mercati preferiscono però il mantenimento della situazione attuale, quale essa sia, a qualsiasi scelta decisa: ieri la borsa italiana saliva sul fallimento dell'accordo sulla legge elettorale, che, a parte i contenuti della legge, rappresentava invece il primo passo serio verso una prova di maturità da parte dei partiti: durata poco, ora tutti incasseranno i loro vitalizi e torneremo nella assoluta ingovernabilità, ma visto che così la borsa è salita, a nessuno da troppo fastidio.

In Gran Bretagna almeno si è avuto il coraggio di andare alle verifiche; il risultato di Corbyn è straordinario alla luce della irrealizzabiltà delle promesse cui evidentemente i giovani credono, per ignoranza invece che per convinzione. Cancellare le tasse universitarie con effetto retroattivo per estinguere i debiti degli studenti è stata la grande trovata elettorale del candidato laburista: chiaramente irrealizzable ma ad effetto.

In  questo contesto, fatto di equilibri basati sull'inganno che prima o poi si sgretolerrano, continuiamo a preferire l'Asia, sia al nostro portafoglio mondiale che a quello dei mercati emergenti. Straordinaria la performance di LG Display, che rimane a buon mercato.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

25-05-2018
Le affermazioni dell'incaricato Presidente del Consiglio e i vincoli (morbidi) di aggiustamento della UE per il 2019 indicano con necessità che nè reddito di cittadinanza, nè flat tax, nè riforma Fornero avranno attuazione almeno sino al 2020. L'Unione passerà alcuni trasferimenti all'Italia come cane da guardia sull'immigrazione, come già fa con la Turchia
24-05-2018
Da verbali della Fed considerazioni molto meno aggressive del previsto. Tassi sul decennale che scendono e dollaro a nostro parere verso indeboilmento
23-05-2018
Dopo le dichiarazioni di Conte c'è da attendersi un governo che non farà nulla ,sul piano economico, di quanto scritto nel contratto di governo
23-05-2018
Imbarazzante mancanza di assunzione di responsabilità da parte del Presidente della Repubblica, non una parola sui programmi
18-05-2018
Il petrolio ha raggiunto prezzi non giustificati dalla domanda, sulle sanzioni all'Irane e quelle possibili che gli Stati Uniti imporrebbero al nuovo governo di Maduro dopo le elzioni di domenica prossima