Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
04-05-2018

Assemblea Tim, Decisiva Per un Governo o Elezioni

Bollorè indebolito dalle recenti vicende giudiziarie, le possiblità che Elliott, già a fianco di Berlusconi nella trattativa sul Milan, la spunti, sono più alte, soprattutto per l'appoggio di CdP.
La Cassa ha comprato il cinque per cento in Tim per favorire lo scorporo della rete e sostanzialmente consenitre allo stato di mettere le mani sulle tariffe telefoniche (secondo le stime della commissione europea mancano cinque miliardi rispetto ai conti presentati dal governo italano).
Scorporare la rete però vuol dire levare le garanzie reali che le banche hanno per coprire le linee alla azienda e che rappresentano più di quattro volte il suo capitale. Se si scorpora la rete Tim è tecnicamente fallita a meno che non venga consolidata in Vivendi. In quel modo si affosserebbe Bollorè anche sulla partita Mediaset. Ma certo il finanziere bretone non si fermerebbe lì perché mezzi giuridici per far valere i diritti in assemblea, visto che detiene la maggioranza in Tim, ce ne sono eccome.
Comunque vada non vince certo il contribuente: nel caso vinca Elliott i cittadini vedranno le bollette telefoniche (fisso o mobile, l'ultimo miglio è di Tim) alzarsi e un altro buco nei bilanci delle banche.
Se vince Vivendi gradualmente si assisterà ad una concentrazione media tecnologia che impatterà negativamente sui costi di fruizione dei contenuti.
Politicamente la vittoria di Elliott favorirebbe un governo ammucchiata che Mattarella cerca di promuovere invece di nuove elezioni: Renzi e Berlusconi i principali attori della battaglia su Tim, avrebbero un accordo soddisfacente per le parti e sarebbero molto probabilmente pronti ad un governo di tutti. Cui a quel punto Salvini aprirebbe, con la giustificazione della necessità di lavorare ad una legge elettorale.
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

05-09-2018
Caduta irragionevole del titolo, complice il solito giudizio superficiale di un broker
22-08-2018
Nell'allegato report di Gabbanelli del 2004 si spiega bene l conflitto di interesse tra Anas, Autostrade e organi preposti alla vigilanza. Ma se il privato ha potuto forzare regolamenti ad hoc è perché dall'altra parte esiste un meccanismo di corruzione nel pubblico che senz'altro non consiglia il ritorno di di Autostrade in ambito statale
17-08-2018
Come immaginavamo la vendita di schede grafiche ai miner crolla; pensiamo sia davvero iniziato un fenomeno di rivalutazione delle azioni con buoni fondamentali. Ancora oggi ch vuole può sottoscrivere nostri portafogli a quaranta euro
16-08-2018
Siamo agli espropri di stato, vi è differenza tra manutenzione ordinaria e straordinaria e l'idea di togliere le concessioni ad Atlantia senza rimborso è un tentativo di arraffare soldi dove si può
13-08-2018
Il manager esce oggi con una spiegazione tirata per i capelli: non vi è niente di assicurato da parte del fondo saudta