Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
12-09-2019

Bce, Metà del Consiglio Contro Nuovi Stimoli

I rendimenti del Bund chiaramente già incorporano una sostanziale riduzione ulteriore in territorio negativo dei tassi applicati dalla Bce alle banche e un programma di acquisto titoli. Ripetiamo ancora una volta, nei programmi di QE i titoli vengono comprati pro quota per paese in funzione della dimensione del Pil. Siccome c'è scarsità di Bund in circolazione un programma di QE ha senso se viene annunciato dalla Germania un pacchetto di spesa pubblica da cinquanta miliardi, come quello ventilato dal ministro delle finanze nelle settimane scorse. Altrimenti non ha senso, ma spesso le decisioni della Bce sono orientate a cercare di influenzare le aspettative, piuttosto che a risultati veri sul suo unico obiettivo, che è riportare l'Inflazione intorno al due per cento, cosa che con la struttura della popolazione europea non succederà mai.
Propendiamo per una delusione parziale dei mercati sulle affermazioni di Draghi, e decisamente rimaniamo in Europa focalizzati sui titoli delle infrastrutture in Germania.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

15-10-2019
Dopo il balzo della scorsa settimana, ulteriore rafforzamento nell'ipotesi che dopo le elezioni si vada a un secondo referendum Borsa inglese super interessante oggi alcune entrate sui portafogli Europa e Globale
14-10-2019
Troppe marce indietro su Brexit e Guerra Commerciale
11-10-2019
Una recessione non ha mai storicamente avuto alcuna relazione con l'andamento di borsa e ora le valutazioni in Europa sono davvero basse
10-10-2019
La stampa finanziaria riporta la circostanza per cui Draghi avrebbe ignorato gli avvertimenti di larga parte del direttivo
09-10-2019
Powell annuncia nuovi acquisti pur su scala ridotta: tutto l'Occidente vede un sistema bancario che non conta più sui depositi della clientela ma sulla azione infinita delle banche centrali: che non si traduce in prestiti a privati e aziende