Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
11-01-2018

Bce, Sempre Più Tedesca

La reazione ai verbali della Bce è eccessiva ma o i suoi funzonari non sanno comunicare oppure la pressione tedesca per forzare la mano a maggiore incisiviità sul debito soprattutto dell'Italia è evidente. Questo passaggio mette la Merkel in una condizione di maggioe forza per la formazione di un governo e, se avessimo politici responsabili, dovrebbe indurre ad una revisione della spesa pubblica da decine di mliardi. Con i tassi che salgono il rapporto stock di debito/Pil nel 2018 salirà intorno al 135%, in assenza di interventi. 
Perché oggi la borsa italiana e in particolare alcune banche siano salite mon è facile da capire, se non seguendo il ragionamento comune che se i tassi salgono le banche guadagnano di più: ma se hanno pesanti carichi di sofferenze in pancia guadagnano d meno invece perché diventano ancora più difficili da recupeare.
Questo livello di euro se ostenuto è una dannazione per l'industria italiana, soprattutto quella in comeptixione con i Tedeschi.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

19-04-2018
Riteniamo che sin che non si risolve in modo gradito al passato governo e a Forza Italia la questione Telecom, sia molto difficile formare un esecutivo
18-04-2018
Il mandato esplorativo al Presidente del Senato equivale a lunghissimo stallo. Mentre Vivendi rintuzza Elliott e Fiat esce con dati disastrosi sullel vendite
12-04-2018
L'inflazione, al netto di cibo e energia, cresce vicino al due per cento, la Fed probabilmente sarà più aggressiva del previsto
12-04-2018
Per fissare i compensi dei manager su parametri fals. Il tema è conosciuto da mesi, ma ora che i bilanci peggiorano e che si alza un velo sulle società della tecnologia inizia ad essere preso in considerazione
10-04-2018
Da qualche tempo abbiamo Bayer nei portafogli, immaginando questo passaggio. Buona notizia per la società, pessima per i consumatori