Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
26-12-2017

Bitcoin Mining, la Nuova Trappola per Polli

il quaranta pr cento delle trattazioni sui Bitcoin è controllato da qualche centinaia di operatori della prima ora https://www.bloomberg.com/news/articles/2017-12-08/the-bitcoin-whales-1-000-people-who-own-40-percent-of-the-market ma i produttori di software e di hardware vendono complicati aggeggi, che costano mediamente più di mille euro a una pletora di ingenui che dovrebbero risolvere equazioni matematiche che in teoria aumentano la sicurezza del sistema e la moneta virtuale in circolazione. I pretendenti programmatori verrebbero compensati con nuova moneta virtuale per il loro sforzo.

Non vi è alcuna regola che disciplini il fatto che queste poche centinaia di operatori si mettano d'accordo per spingere il prezzo in una direzione o nell'altra per cui davvero il tema della sicurezza è ridicolo, perché questi operatori possono fare quello che vogliono.

Le equazioni che vengono proposte agli aspranti milionari sono talmente complicate (forse inutilmente) che i dispositivi che dovrebbero risolverle si scaldano enormemente, i produttori consigliano di non usarli sopra gli ottanta gradi di temperatura.

Oltre a rischiare di incendiarsi la casa questi soggetti consumano una quantità di energia incredibile http://www.newsweek.com/bitcoin-mining-track-consume-worlds-energy-2020-744036 in un tentativo che è evidentemente disperato, se appunto è vero che il quaranta per cento del mercato è controllato da una manciata di operatori.
Basterebbe vietare la vendita di questi dispositivi per riportare Bitcoin alla sua vera funzione: una moneta alternativa a quella emessa dalle banche centrali. Ma qui le grandi case stanno facendo un mucchio di soldi.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

18-06-2018
Come previsto da alcune settimane l'Arabia propone un incremento della produzione. Conseguenze significative sui mercati di borsa con probabile forte rotazione tra settori. Ora le stime di inflazione si abbasseranno un po' da per tutto. Ragionevole attendersi una caduta del dollaro
15-06-2018
Riapriamo stamane posizioni lunghe in euro, ignorati gli effetti sul costo di finanziamento delle imprese della fine del QE
12-06-2018
Tra accordo bilaterale con gli Stati Uniti e la fanfara con cui Trump annuncia l'esito dell'incontro con il leader Nord Coreano, davvero pochi spunti sull'Europa
11-06-2018
Nessuna delle misure economiche che impattano sul deficit nel documento programmatico che sarà discusso con la UE. Scadenze sui titoli di stato tra i due e i cinque anni decisamente interessanti
08-06-2018
Cinquanta miliardi la linea di credito erogata all'Argentina mentre soprattutto la Francia cercherà di far revocare le tariffe sull'acciaio a Trump, verosimilmente poco ricettivo