Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
28-12-2017

Carige, Cambiamento Per Tutto il Sistema

Inisistiamo sull'argomento che viene passato in silenzio come oramai di consueto dalla stampa Finanziaria perché pensiamo possa essere il singolo evento sul mercato italiano che definitivamente cassa le improbabili operazioni di aumento di capitale delle banche. Come tale crediamo dovrebbe essere trattato.
L'aumento vede circa un quarto di inoptato anche dopo l'ulteriore intervento di Malacalza e se i partecipanti al consorzio coprono per alcuni si tratta di un conto molto salato in rapporto alle dmensioni della istituzione e su cui già si troverebbero in pesante passivo. 
Se come invece ritenamo probabile non copriranno - la prima cosa che la Consob dovrebbe fare è di smettere di chiamare consorzi di garanzia cose che non garantiscono niente -  l'azienda dovrà necessariamente cercare un'aggregazione e non sappiamo con chi. Cariparma è sul mercato a cercare centinaia di milioni e Creval a febbraio ne dovrebbe trovare settecento.
Sulle banche grosse, il giochino di Unicredit, quello di conferire le sofferenze a una partecipata mantenendo oltre il quaranta percento (in modo da poter deconsolidare)  pagando a chi compra commissioni che compensano per la differenza di valore tra il costo di trasferimento e il valore di mercato delle sofferenze, non funzionerà più per MPS e tantomeno per Banco-Bpm che dovrebbero cedere nei prossimi mesi (a Bpm hanno rimandato la scadenza di fine anno).
Attenzione perché questa di Carige può davvero essere la goccia che fa traboccare il vaso.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

18-06-2018
Come previsto da alcune settimane l'Arabia propone un incremento della produzione. Conseguenze significative sui mercati di borsa con probabile forte rotazione tra settori. Ora le stime di inflazione si abbasseranno un po' da per tutto. Ragionevole attendersi una caduta del dollaro
15-06-2018
Riapriamo stamane posizioni lunghe in euro, ignorati gli effetti sul costo di finanziamento delle imprese della fine del QE
12-06-2018
Tra accordo bilaterale con gli Stati Uniti e la fanfara con cui Trump annuncia l'esito dell'incontro con il leader Nord Coreano, davvero pochi spunti sull'Europa
11-06-2018
Nessuna delle misure economiche che impattano sul deficit nel documento programmatico che sarà discusso con la UE. Scadenze sui titoli di stato tra i due e i cinque anni decisamente interessanti
08-06-2018
Cinquanta miliardi la linea di credito erogata all'Argentina mentre soprattutto la Francia cercherà di far revocare le tariffe sull'acciaio a Trump, verosimilmente poco ricettivo