Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
06-02-2018

Cosa Fare Ora Per Coprirsi dai Rischi

Non si può ancora definire una vera correzione, la borsa americana perde circa il dieci per cento in qualche seduta ma tengono relatvamente bene Amazon, Apple, Tesla, Qualcomm, Facebook, ovvero tutte le aziende che a nostro avviso hanno un potenziale di caduta di diverse decine di punti percentuali. Sarà solo se cadono queste che la correzione può estendersi, in quel caso almeno al venti per cento dai livell di gennaio.
Le banche italiane sembrano il segmento in assoluto più a Rischio dei listini, alla vigilia dei risultati del MPS e hanno anche esse potenziale di enorme caduta.
Le aziende dei nostri portafogli sono tutte molto solide e non vanno vendute a questo punto anche se da mesi diciamo che bilanciare posizioni lunghe e corte è necessario per ridurre i rischi sui mercati.
Con l'indice Vix pr la prima volta sopra il trenta per cento e la vigilia di un nuovo negoziato sulla Finanziaria americana, i rischi per un ulteriore enorme ribasso ci sono tutti. Per chi ha posizioni solo lunghe sul mercato la unica cosa possibile è di vendere allo Scoperto posizioni nei titoli che ancora rimangono più sopravvalutati.
Sui nostri portafogli mercati emergenti i rischi sono ridotti, e la correlazione con l'andamento delle borse occidentali limitata.
Sull'Europa il Rischio più grande viene dalla paralisi della Bce, oramai lanciata in un gioco al colpevole che complica solo la situazione.
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

23-02-2018
E' oramai quasi un anno che sconsigliamo di investire sulla borsa italiana. La spinta dei Pir è finita e i prezzi delle banche soggette ad aumento sono tra il venti per cento e un quarto più bassi dalle operazioni
22-02-2018
I verbali della Fed di ieri sera si riferiscono alla ultima apparizione della Yellen, ma almeno sino al primo intervento di Powell influenzeranno pesantemente le borse
21-02-2018
Tra quelle di ieri e quelle di giovedì duecentocinquanta miliardi di nuove emissioni, le più grandi della storia
20-02-2018
Arrestato per corruzione il governatore della banca centrale di Latvia e rappresentante alla Bce del paese, un ministro spagnolo alla vice presidenza della Bce (non era mai successo). Sempre più una segreteria dei Tedeschi, credibilità al nadir. Fuori dalla Germania in area euro difficile investire
18-02-2018
La società delle nostre selezioni emergenti (del genero di Pinochet...) produce il venti per cento del litio mondiale. Ora Potash deve vendere il suo cinque per cento per fondersi con Agrium