Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
13-05-2013

Dollaro australiano, Interessante l'Obbligazionario

Nessuna dichiarazione esplicita dal G7 sulle politiche di cambio dei principali blocchi, in particolare il Giappone, perchè questi erano gli accordi presi a febbraio, ma evidenti le tensioni soprattutto con Germania e Stati Uniti, per alcune dichiarazioni rese da Scheuble e dal Tesoro statunitense. Il Giappone sta di fatto esportando deflazione, invece che creare Inflazione, deprimendo il costo delle materie prime e spingendo al rialzo il corso delle valute asiatiche. Non difficile trarre un parallelo con la crisi asiatica di metà anni 90, per questo motivo la larga parte dei paesi del bacino ha annunciato misure di riduzione dei tassi. Ad essi si aggiungono Australia e Nuova Zelanda. Sulla scorta della nuova caduta dell'oro il dollaro australiano è ora molto sottovalutato particolarmente contro euro. I rendimenti di obbligazioni di buona qualità stanno ancora poco sotto al 4%. Probabilmente il mercato obbligazionario più attraente, un'idea al nostro portafoglio obbligazionario.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

17-07-2019
Passata la tornata per la elezione del nuovo premier si troverà un accordo: valutazioni incredibili
12-07-2019
Da diversi sottoscrittori ci vengono chieste idee sull'obbligazionario ma al di fuori della sterlina non vediamo cosa
11-07-2019
Su mercati certo non privi di rischio. Se la Fed non abbassa i tassi nulla si può ancora in Europa, nonostante le dichiarazioni
10-06-2019
Sempre su emissioni sovranazionali, dopo l'accordo tra Messico e Stati Uniti
13-05-2019
Molti articoli sulla stampa sul possibile disinvestimento dei Cinesi dal debito americano