Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
30-09-2019

Draghi Spinge sull'Armonizzazione Fiscale

La pressione sulla Germania per investire in infrastrutture, verdi o meno (anche nel settore delle telecomunicazioni gli investimenti in banda larga del paese sono esigui) aumenta e con una manovra italiana che sembra spostare sempre più avanti i tempi per le verifiche sulle clausole di slavaguardia (la scadenza doveva essere venerdì scorso, qualcosa deve succedere.

In Germania il Financial Times ipotizza che niente si muova prima che la recessione diventi profonda, per l'opposizione a piani di espansione fiscale che viene sollevata nei Laendern più conservativi. A questo si aggiunge una significativa diminuizione dell'influenza della Merkel, a fine mandato, che aveva ipotizzato addirittura cento miliardi di investimenti in progetti rispettosi del clima (ad oggi la fusione nucleare è l'unica alternativa possibile, ma la Germania spegnerà tutti i suoi reattori l'anno venturo).

Se investimenti vi saranno, si tratterà di cose molto più tradizionali di quello che si immagina: infrastrutture con l'utilizzo di cementi che assorbono inquinamento (Buzzi ha un brevetto nel campo), spostamento ulteriore del trasporto merci da aereo a nave, riconversione dell'agricoltura, responsabile di un terzo delle emissioni, in progetti più sostenibili (minore consumi di carne, agricoltura a chilometro zero).
Sicuramente i movimenti contro il cambiamento del clima hanno avuto un peso nel fare riflettere, ma spesso sulle tematiche sbagliate: Greta, la ragazzina svedese, ha fatto il viaggio in barca per andare a New York ma poi quattro persone hanno preso l'aereo per riportare la barca nel costosissimo porto di Montecarlo. Popolato prevalentemente di barche appartenenti a petrolieri.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

15-10-2019
Dopo il balzo della scorsa settimana, ulteriore rafforzamento nell'ipotesi che dopo le elezioni si vada a un secondo referendum Borsa inglese super interessante oggi alcune entrate sui portafogli Europa e Globale
14-10-2019
Troppe marce indietro su Brexit e Guerra Commerciale
11-10-2019
Una recessione non ha mai storicamente avuto alcuna relazione con l'andamento di borsa e ora le valutazioni in Europa sono davvero basse
10-10-2019
La stampa finanziaria riporta la circostanza per cui Draghi avrebbe ignorato gli avvertimenti di larga parte del direttivo
09-10-2019
Powell annuncia nuovi acquisti pur su scala ridotta: tutto l'Occidente vede un sistema bancario che non conta più sui depositi della clientela ma sulla azione infinita delle banche centrali: che non si traduce in prestiti a privati e aziende