Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
03-09-2018

Emergenti, Non Sono Tutti Uguali

Templeton la casa di gestione più esposta all'Argentina con perdite che apparentemente superano il miliardo di euro https://www.ft.com/content/72cfe34c-aecc-11e8-99ca-68cf89602132.
Certo non ininfluente la spinta di Mobius, gestore storico dei mercati emrgenti, personalità variopinta che ebbi modo di conoscere una quindicina di anni fa presso la sede dell'azienda, a Nassau: una di quelle figure di "guru" della finanza, per cu nel moderno mondo governato dalla banche centrali vi è sempre meno spazio.
La casa contava sull'annunciato intervento del Fondo Monetario, poi ritardato dalla Lagarde, ma riteniamo che, come descritto nella Newsletter di sabato scorso, mettere sessanta/ottanta milirdi di dollari qui (diciamo il dieci per cento della dotazione del fondo) scateni le reazioni di chi al fondo contribuisce senza ricevere nulla in cambio, in particolare alcuni paesi asiatici.
Al minimo storico, oltre la lira turca anche la moneta indonesiana, mentre si assiste ad un lieve recupero del reais. Sembra che gli investitori inizino a fare delle distinzioni tra rischi veri e rischi psicologici. Non è senz'altro vero per il dollaro australiano, al minimo contro euro da molto tempo.
La debolzza della divisa in particolare degli ultimi due giorni è del tutto ingiustificata e ci aspettiamo, come nel caso della sterlina la scorsa settimana, un veloce rimbalzo già a partire dai prossimi giorni. Oggi con la borsa americanA chiusa per il Labour Day assisteremo probabilmente ad una giornata puttosto incolore, sia in Europa che sulle altre piazze.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

13-11-2018
Nella proposta di Barnier alla Gran Bretagna c'è di tutto, comprese richieste ambientali. Per l'Italia da oggi, giorno della risposta avvolta nel mistero, al ventuno per sapere se verrà attivata la procedura di infrazione. Che sarebbe a questo punto un bene
12-11-2018
Contributo "volontario" delle banche per una obbligazione che dovrebbe essere rimborsata a breve. Unicredit fece lo stesso con Popolare Vicentina, tranne poi ritirarsi. Una ragione in più per uscire con una proposta sensata entro domani nei confronti della UE
09-11-2018
La durezza dei giudizi espressi dalla Commissione sulle prospettive di crescita dell'Italia e della Gran Bretagna totalmente ignorata dai mercati, nell'era della manipolazione. Se le intenzioni di Bruxelles sono serie saranno le grandi banche italiane, da Intesa a Unicredit ad andare sotto pressione
08-11-2018
Sterlina che si rafforza nell'aspettativa di un accordo già nella giornata d oggi. Crediamo nessuna delle parti abbia interesse a raggiungerlo
07-11-2018
I Repubblicani ora non possono proprio fare a meno del Presidente