Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
15-06-2018

Euro, Reazione Isterica

Avevamo chiuso le nostre posizioni lunghe in euro pochi minuti prima della riunione di ieri della BCE, ma crediamo la reazione sia stat davvero inaspettata alla stessa BCE,
Gli elementi che hanno convntoa vendere euro sono il fatto che la BCE continuerà aa reinvestire quanto scde, ma lo fa anche la Fed e che Draghi ha detto i tassi rimarranno bassi per lungo tempo.
Continuando a reinvestire quanto scade la BCE sottrae risorse alle imprese, il cui costo di finanziamento sale.
Oggi inoltre Trump aannucia nuovi dazi alla Cina e viene indagato per le attività della sua fondazione.
Mai come oggi siamo in una situazione di distorte valutazioni con i prezzi dei FAANG che nelle ultime due settimane hanno vsto una accellerazione illogica  e che ci fa pensare siamo molto vicini a una corrrezone notevolissima.
Il ministro della agricoltura italiano rischia di far saltare l'accordo per il libero scambio con il Canada e isola il proprio governo dal resto della Unione.
Terminata lA fase del QE è probabile che siano gli stessi Tedeschi a spingere per un euro più forte, preoccupati come saranno per il possibile riemergere dell'Inflazione. Le aziende saranno csotrette ad alzare i prezzi per contrastare un maggior costo di finanziamento.
 
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

15-11-2018
I media riportano generalmente senza leggere o documentarsi: molto difficile che il testo di Barnier passi al Parlamento inglese
15-11-2018
Passa alla fine il condono per Ischia, quando gli interessi sono grandi la politica si ricompatta. Bruxelles reagirà probabilmente in modo duro e non rispettare le sanzioni porterebbe a fallimenti a catena nel sistema bancario
13-11-2018
Nella proposta di Barnier alla Gran Bretagna c'è di tutto, comprese richieste ambientali. Per l'Italia da oggi, giorno della risposta avvolta nel mistero, al ventuno per sapere se verrà attivata la procedura di infrazione. Che sarebbe a questo punto un bene
12-11-2018
Contributo "volontario" delle banche per una obbligazione che dovrebbe essere rimborsata a breve. Unicredit fece lo stesso con Popolare Vicentina, tranne poi ritirarsi. Una ragione in più per uscire con una proposta sensata entro domani nei confronti della UE
09-11-2018
La durezza dei giudizi espressi dalla Commissione sulle prospettive di crescita dell'Italia e della Gran Bretagna totalmente ignorata dai mercati, nell'era della manipolazione. Se le intenzioni di Bruxelles sono serie saranno le grandi banche italiane, da Intesa a Unicredit ad andare sotto pressione