Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
18-12-2018

Fed, Domani al Sostegno dei Mercati

Da un lato la Fed di Powell sembra determinata a non voler cedere alle pressioni scomposte dell'amministrazione americana dall'altra i segnali di rallentamento dell'economia, nell'indicatore storicamente più accurato ovvero il mercato residenziale delle nuove abitazioni, ci sono tutti https://www.calculatedriskblog.com/2018/12/california-bay-area-home-sales-decline.html. Oggi pomeriggio saranno diffusi i dati sui nuovi permessi abitativi e se si rivelassero deboli domani la Fed potrebbe uscire con previsioni di forte rallentamento dell'economia https://www.calculatedriskblog.com/2018/12/fomc-preview.html

Se sarà così finalmente si vedrà la fine di questi ultimi mesi di passione sulle borse. Diverso per l'economia reale, che forse per la prima volta nella storia moderna, se dovesse trovarsi in recessione lo dovrebbe interamente alla paralisi che poltici medicori hanno creato nei grandi processi decisionali: Trump nelle negoziazioni con la Cina, il nostro governo in quelle con Bruxelles (alla fine caleranno tutti i panataloni e tutti diranno di avere vinto), la May con il voto sulla Brexit (che ora Corbyn invoca subito, ma non sa neanche lui cosa vuole), Macron con la caccia disperata al soldo (ora la tassa sul digitale, che non funzionerà mai se non è condivisa a livello globale).
La Germania, dopo quasi due decenni di leadership indiscussa, sembra oramai nonc redere più a un progetto europeo, la corsa per la successione alla Merkel è anch'essa partecipata da figure di rincalzo.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

18-01-2019
Ora Trump promette dazi contro l'industria automobilistica; settore da evitare completamente, in particolare sui produttori europei
16-01-2019
Tassi di crescita sotto le aspettative: ma quando mai le aspettative di un politico o d un banchiere centrale si rivelano corrette?
16-01-2019
Ha probabilmente ragione Salvini ieri quando dice che la decisione della Bce sulle sofferenze è di tipo politico: ma dei problemi delle banche il governo avrebbe dovuto accorgersi prima di scrivere un contratto di governo demenziale
15-01-2019
Oggi voto sull'accordo tra UE e Gran Bretagna che è la negazione della Brexit, gradita alle borse
10-01-2019
Evidente dalla pubblicazioni dei verbali ieri sera che powell n conferenza aveva parlato più per opposizione a Trump che per convinzione