Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
14-06-2017

Fed, una Ragione in Più per Guardare a Oriente

Stasera la Fed sarebbe imprudente a non mandare un chiaro segnale di aumento sui tassi almeno per la prossima riunione di luglio: se si vuole porre una linea di saggezza all'amministrazione Trump è probabilmente la ultima occasione per il presidente uscente (in molti indicano già un successore tra i fidati di Trump).

Il livello di occupazione è ai massimi dalla grande crisi, il mercato obbligazionario già sconta un rialzo dei tassi e non esistono possibili ulteriori stimoli che la politica monetaria possa imporre. Probabile un aumento di venticinque centesimi già stasera, ma sarà piuttosto la proiezione dei tassi di sconto e quella delle variabili economiche trimestrali ad influenzare borsa e andamento del dollaro.

Siamo al tiro alla fune tra una amministrazione indebolita che fa promesse che non può mantenere e volontà condivisa di affossare il dollaro; non è da escludere una correzione significativa sulla borsa americana mentre l'Asia, in particolare Corea e Cina sembrano relativamente immuni da possibili conseguenze. Aumenteremo al portafoglio emergenti il peso del settore tecnologico tra oggi e domani.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

19-10-2017
Nelle tre ore e mezzo del discorso di Xi, lotta alla corruzione e progresso scientifico punti chiave di sviluppo. Energie rinnovabili e servizi al turismo i settori che preferiamo tra quelli quotati alla borsa di New York. Può essere un futuro non piacevole, ma se l'Occidente non torna a regole più eque, inevitabile.
18-10-2017
Il segretario del Tesoro avverte che se non passa la riforma fiscale la borsa perderà gran parte di quello che ha guadagnato. Un argomento a cui sIa Democratici che Repubblicani sono solidalmente sensibili
17-10-2017
"Non punitivo" l'esercizio della Golden Power secondo Calenda. Tutto fa pensare che lo stato cercherà di spillare due o trecento milioni al gruppo, oltre a un accordo sulle tariffe. Per poi lasciare mano libera a Berlusconi e Bollorè
17-10-2017
Secondo la Merkel nessuna discussione possibile prima di mettersi d'accordo sui conti, oggetto di future compensazioni. E' come chiedere di pagare il ristorante prima di mangiare. E' solo la Gran Bretagna ad avvantaggiarsi di questa situazione perché ora la UE non vedrà neanche i venti miliardi promessi dalla May. Aggiungeremo nei prossimi giorni al servizio Extradvice Europa un portafoglio solo inglese.
16-10-2017
BCE attivissima a comprare titoli d stato italiano, mentre Alitalia prende un altro prestito ponte e all'Ilva non si va da nessuna parte