Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
09-01-2018

Germania, Piccole Capitalizzazioni le Più Interessanti in Europa

Impressionanti i dati di produzione industriale della Germania, i più forti da otto anni, nonostante manchi un governo da oltre cento giorni, il periodo più lungo dal 1949.
I mercati sono tutti saliti in modo non selettivo l'anno scorso ma già nella ultima parte dell'anno si è assistito a un interesse nuovo in titoli di minore Capitalizzazione in Germania, in settori quali la meccanica di precisione e la componentistica auto.
Il governo che nascerà probabilmente nasce molto debole in Germania ma se il quadro istituzionale è corretto, non vi è corruzione e le tasse sono a livelli accettabili di politici si può fare a meno, come accadde in Belgio qualche anno fa.
Al portafoglio ExtrAdvice Europa e Europa alcune idee.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

23-02-2018
E' oramai quasi un anno che sconsigliamo di investire sulla borsa italiana. La spinta dei Pir è finita e i prezzi delle banche soggette ad aumento sono tra il venti per cento e un quarto più bassi dalle operazioni
22-02-2018
I verbali della Fed di ieri sera si riferiscono alla ultima apparizione della Yellen, ma almeno sino al primo intervento di Powell influenzeranno pesantemente le borse
21-02-2018
Tra quelle di ieri e quelle di giovedì duecentocinquanta miliardi di nuove emissioni, le più grandi della storia
20-02-2018
Arrestato per corruzione il governatore della banca centrale di Latvia e rappresentante alla Bce del paese, un ministro spagnolo alla vice presidenza della Bce (non era mai successo). Sempre più una segreteria dei Tedeschi, credibilità al nadir. Fuori dalla Germania in area euro difficile investire
18-02-2018
La società delle nostre selezioni emergenti (del genero di Pinochet...) produce il venti per cento del litio mondiale. Ora Potash deve vendere il suo cinque per cento per fondersi con Agrium