Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
17-12-2018

Grande Distribuzione Americana, Saldi

Tutti i mercati hanno subito un forte ridimensionamento ma quello che più colpisce è che nonostante fossero già ai minimi storici, alcuni settori come la grande dstribuzione vedono crolli che non possono che spiegarsi con il fatto che probablmente gli istituzionali vendono allo Scoperto (altrimenti non può scendere tanto un titolo che è molto poco presente nei portafogli).
La distribuzione farmaceutica è particolarmente sottovalutata in particolare dopo che lo stato del Texas ha dichiarato incostituzionale la rforma sanitaria chiamata "Obamacare". 
Le valutazione di titoli come quell sopra non hanno senso primo perché anche queste aziende vendono molto on-line dunque l'effetto "Amazon" è più limitato di quanto si immagini, secondo perché i farmaci se Amazon li compra per venderli alle farmacie li compra lo stesso da McKesson. I periodi di forte irrazionalità dei mecati come quello che viviamo da anni prima nell'euforia ora nel pessimismo cosmico, sono anche fonti di grandi opportunitaà. Chi investe in bosa però due anni per guardare  i suoi risultati se li deve dare altrimenti meglio non investire.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

10-07-2019
Gli Stati Uniti non vedono più un rischio di sicurezza nelle forniture al gruppo cinese
09-07-2019
Con il livello di tassi raggiunti anche in Italia dopo il rinvio della procedura UE e quello negativo dei Bund, la Fed avrebbe tutto lo spazio per tagliare di mezzo punto. Domani il resoconto semiannuale al congresso di Powell
04-07-2019
Ora la fiammata in borsa può davvero essere significativa: banche per prime ma gradualmente l'interesse più stabile tornerà sugli industriali
26-06-2019
La Fed riconosce la debolezza dei dati recenti ma sottolinea quanto Giappone ed Europa abbiano agito troppo presto
24-06-2019
La decisione non è corretta sul piano dei conti ma aiuterà la borsa