Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
09-05-2019

I due giorni di borsa Più Critici dell'Anno

I Cinesi minacciano contromisure ma oggi si recano a Washington. Fare previsioni non è mai una buona idea ma le minacce di Trump riguardano praticamente tutte le importazioni dalla Cina, cinquecento milairdi contro i cinquanta ora su merci che per gli Stati Uniti non sono così critiche.
Ne uscirà verosimilmente un incontro interlocutorio ma domattina è davvero difficile che le promesse di Trump si materializzano.
Se così sarà il dollaro si indebolirà finalmente molto e rimbalzeranno in America in particolare i settori di maggiori esportazioni verso la Cina,  verosimilmente sopra tutti quello delle macchine agricole.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

21-05-2019
Per Huawei è un grosso danno ma la sospensione per tre mesi indica che Trump non ha grande potere contrattuali. Intanto i titoli cinesi del trasporto hanno raggiunto valutazioni ridicole
09-05-2019
Blackrock dice di no
08-05-2019
Non serviva arrivare a maggio per bocciare definitivamente il piano italiano, evidente paura delle conseguenze delle europee
07-05-2019
Non vi sono segnali di recessione in America ma di rallentamento e questa barzelletta con la Cina prima o poi finirà. Turchia in dittatura dopo la cancellazione dei risultati delle elezioni e Lira Turca di nuovo verso i minimi. La Turchia non è il Venezuela; senza un dollaro a meno venti da qui nessuna possibilità che la crisi non esploda.
06-05-2019
Investimenti da duemila miliardi di dollari in infrastrutture e nuove minacce di dazi le armi di Trump per convincere la Fed ad abbassare i tassi