Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
15-11-2018

Manovra, Dopo il Decreto Genova, Sanzioni Difficilmente Evitabili

Non basta qualche voce fuori dal coro nei Cinque Stelle tra quelli che forse si erano fatti convincere da un programma di cui sono rimaste pochissime tracce, arrivano i senatori di Forza Italia a sostenere l'ennesimo condono al sud, infilato ad arte nel decreto Genova; nessuno sembra ricordare il disastro ambientale ad Ischia di qualche anno fa https://www.youtube.com/watch?v=RBIQMMt_Zpc.

A questo punto la Legge di Bilancio è probabile passi alle camere, con le fantomatiche privatizzazioni di Tria che diciotto miliardi non sa da che parte iniziare a raccoglierli (Sia in borsa? Altra tranche di Poste? ma chi le vuole).

Dunque le sanzioni è facile arriveranno, sono gli stessi sovranisti di altri stati su cui la coalizione preme per le elezioni europee di maggio a invocarle.

A quel punto il governo, manca meno di una settimana, probabilmente deciderà di non rispettarle. Certo da Bruxelles non possono arrivare i carrarmati per imporle, dunque, come nel caso della Grecia la cosa più probabile è che la guerra si faccia al sistema finanziario:  tassi che salgono ancora molto e banche, non Carige ma quelle medio grosse in crisi di liquidità.

Come è successo con Tsipras, il cui governo è diventato più conservatore della Merkel (in questi giorni scioperi a catena per il livello dei salari), il bullismo dovrà allora finire. Sicuramente si proverà con il piagnisteo sull'Europa cattiva (che senz'altro ha molte colpe), ma se un fondo pensione olandese vendesse cinquanta miliardi di titoli di stato (non sono esempi teorici) o MPS faticasse ad approvvigionarsi sul mercato, non si potrebbe dare la colpa a nessuno.

A quel punto rimarrebbe l'oro alla patria ovvero, una patrimonale (invisa a i politici perché colpisce tutti, fu la fine della carriera politica di Amato quando la impose). Ci si sta certamente pensando se Banca d'Italia esce con uno studio strampalato secondo il quale la ricchezza degli Italiani è di diecimila miliardi (poco meno della metà liquida secondo  lo studio) https://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-11-07/bankitalia-la-ricchezza-italiani-e-10mila-miliardi-meno-titoli-stato-portafoglio--183804.shtml?uuid=AElZrxcG:  come a dire, l soldi per aiutare la patria li avete.

 Fa centonquantamila euro di patrimonio per Italiano compresi i bambini: provate a fare la conta di quante famiglie conoscete che possano vantare una ricchezza di centocinquantamila euro per singolo componente della famiglia o se preferite di settantamila euro di denaro e titoli per componente familiare. Le "fake news", prima che da qualsiasi altro luogo arrivano dalle istituzioni.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

18-12-2018
Forse i tassi verranno ancora alzati ma le previsioni saranno di forte rallentamento
17-12-2018
Macy's, L Brands, McKesson, nei settori più disparati della distribuzione i prezzi sono, come l'anno scorso prima di un forte rialzo, ridicolmente bassi. Oggi aggiornamenti ai portafogli mondale e America, per provare a sfruttare quello che immaginiamo possa essere un grosso rimbalzo
14-12-2018
Chi ha rapporti di stock di debito stabili o in diminuzione non subisce effetti negativi
13-12-2018
Impossibile abbassare il deficit di 0,4% e mantenere il contratto di governo
12-12-2018
Trump interviene nel caso Huawei (che ha creato) i Cinesi abbassano i dazi sulle auto americane