Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
09-02-2018

Mercati, Ora E' Davvero Seria

Non vediamo davvero dove si possa trovare un accordo tra Democratici e Repubblicani davanti al prgramma di spesa annunciato da Trump che insieme alla recente riforma fiscale rischia di rendere gli Stati Uniti una colonia cinese. 
Nella presentazione di promesse irrealzzabili, accumulate in tanti anni sta ora davvero il grande Rischio che si tratti di una fase molto pesante per le borse: in quest giorni Intesa e Unicredit pubblicano ottimi risultati, con l'aiuto di pratiche di contabilzzazione delle sofferenze quantomeno discutibili, rimandando a quando saranno applicate le nuove regole sulle sofferenze di far emergere i problemi: sarebbe stato più onesto procedere ad accantonamenti più ampi ora, ma anche nelle banche siamo in campagna elettorale.
Oggi non sappiamo cosa si inventerà MPS per presentare risultati che certo non possono essere brillanti e dopo l'esempio di Carige il cui prezzo in borsa affonda sempre più.

In Germania, la decisione infantile di Schultz di chiedere un ministero mette in crisi la base del SPD che sarà chiamata a decidere sulla coalizione con la Merkel, mentre il concedere al suo partto il ministero delle finanze fa pensare che di soluzioni per una Europa più unita non ve ne siano.

La crisi del 2008 veniva dalla economia, troppo indebitata. Questa se prende corpo verrà dalla incapacità della classe politica di prendersi dlle responsabilità vere. E probabilmente anche dalla sua incompetenza: la soluzione sarebbe più difficile che nel 2008, perché rcambi non ve n sono e perché i tassi sono molto bassi dunque le banche centrali possono fare poco.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

18-06-2018
Come previsto da alcune settimane l'Arabia propone un incremento della produzione. Conseguenze significative sui mercati di borsa con probabile forte rotazione tra settori. Ora le stime di inflazione si abbasseranno un po' da per tutto. Ragionevole attendersi una caduta del dollaro
15-06-2018
Riapriamo stamane posizioni lunghe in euro, ignorati gli effetti sul costo di finanziamento delle imprese della fine del QE
12-06-2018
Tra accordo bilaterale con gli Stati Uniti e la fanfara con cui Trump annuncia l'esito dell'incontro con il leader Nord Coreano, davvero pochi spunti sull'Europa
11-06-2018
Nessuna delle misure economiche che impattano sul deficit nel documento programmatico che sarà discusso con la UE. Scadenze sui titoli di stato tra i due e i cinque anni decisamente interessanti
08-06-2018
Cinquanta miliardi la linea di credito erogata all'Argentina mentre soprattutto la Francia cercherà di far revocare le tariffe sull'acciaio a Trump, verosimilmente poco ricettivo