Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
11-06-2021

Obbligazioni Americane, Tassi ai Minimi Storici

E'inutile provare a spiegare oramai il comportamento dei mercati, completamente drogati dal comportamento delle banche centrali.
Dopo l'inutile discorso della Lagarde che prolunga ancora gli acquisti di titoli di stato previsti dai progammi di espansione monetaria, arrivano i dati di Inflazione americana, molto più alti del previsto anche nella componente cosiddetta "core", ovvero che esclude i prezzi di cibo ed energia; i tassi sono ulteriormente scesi, non saliti.
La Fed droga completamente il mercato ed è probabile che il ragionamento sottostante sia quello di tenere il dollaro basso contro euro; sta di fatto che il decennale americano scende a un rendimento di 1,43%, era al 2,3% poco tempo fa.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

27-07-2021
Due di una cosa se i tassi continuano a scendere: il denaro si sposta ancora di più sull'azionario oppure sale l'obbligazionario di mercati peiferici
01-07-2021
Vendute le posizioni in dollari al nostro portafoglio che con il minimo raggiunto sul tasso decennale sono ora rischiosissimme
07-04-2021
Evidentemente il Tesoro è consapevole che la Bce non può continuare all'infinito. Intesa e Unicredit molto sopravvalutate
05-03-2021
Gli investitori si sono assuefatti a pensare che le banche centrali possono stampare denaro in quantità infinita per sempre: ogni mancata conferma viene percepita come un disastro
22-02-2021
Centosettanta punti base di differenza, investire in titoli di stato europei non ha proprrio più logica