Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
18-03-2019

Pir, Peggior Momento per Farseli Vendere

Credo siano molto pochi i risparmiatori che guadagnano sui Pir dalla loro nascita, forse nessuno, ma quelli che entrano oggi sono senz'altro i più a Rischio.
Stamattina Milano Finanza  https://www.milanofinanza.it/news/le-74-pmi-per-i-nuovi-pir-201903152118488864i  riporta la lunga lista di società piccole in attesa di Quotazione all'Aim: ne abbiamo guardate alcune e davvero a differenza di quanto sostiene il giornale ci pare ci sia poco di interessante. I decreti per nuovi incentivi sono allo studio del Mef, in una operazione, come al solito, che trasferisce il Rischio dalle banche ai clienti. Vale sia per l'azionario che per l'obbligazionario, quando il numero di nuove società o emissioni aumenta a dismisura, vuol dire che le aziende pensano di spuntare condizioni che altrimenti non riuscirebbero mai ad ottenere.
I consulenti sono molto convincenti nel vendere questo prodotto, totalmente inadatto ai piccoli risparmiatori: insieme alle polizze assicurative sono i prodotti su cui si mettono in tasca più soldi, poi una volta dentro almeno per cinque anni il cliente non esce più.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

10-07-2019
Gli Stati Uniti non vedono più un rischio di sicurezza nelle forniture al gruppo cinese
09-07-2019
Con il livello di tassi raggiunti anche in Italia dopo il rinvio della procedura UE e quello negativo dei Bund, la Fed avrebbe tutto lo spazio per tagliare di mezzo punto. Domani il resoconto semiannuale al congresso di Powell
04-07-2019
Ora la fiammata in borsa può davvero essere significativa: banche per prime ma gradualmente l'interesse più stabile tornerà sugli industriali
26-06-2019
La Fed riconosce la debolezza dei dati recenti ma sottolinea quanto Giappone ed Europa abbiano agito troppo presto
24-06-2019
La decisione non è corretta sul piano dei conti ma aiuterà la borsa