Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
31-10-2018

Prima Grande Occasione di Acquisto Sulle Borse (da Anni)

Rientreranno nella manovra sembra, entrambi, ma la effettiva decisione di spesa sarà affidata ad un decreto legge che sarà ventualmente licenziato non prima di giugno dell'anno venturo: quando se i numeri di crescita dovessero essere inferiori alle aspettative, potrebbero essere ancora rimandati.  Pare da quello che riporta la stampa che sia una pensata di Giorgetti per salvare la faccia al governo ma effettivamente non spendere quei soldi, che contano quasi un punto di deficit: così la manovra diventerebbe digeribile per la Commissione Europea.

Dopo la seconda lettera della Commissione Europea e i dati di crescita economica diffusi ieri neanche il più ardito funanmbolo potrebbe ancora previsioni di crescita dell'1,5% per l'anno venturo.

In un momento di oggettiva difficoltà esce la notizia ad alto impatto elettorale dei ristori a risparmiatori delle banche https://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-10-30/manovra-i-risparmiatori-crack-bancari-ristori-30percento-titolo-acconto--163801.shtml?uuid=AEPFDFYG: qui il giornalista non ha fatto i conti perchè con una dotazione di cinquecento milioni, a trecentomila risparmiatori andrebbero millesettecento euro a testa.
Se si unisce il fallimento sui piani di salvataggio Alitalia, il  potere contrattule in Europa è decisamnte limitato.

Gradualmente l'talia non sarà più percepita come una minaccia per i mercati fnanziari e questo, insieme ad un inevitabile punto di incontro tra l'amministrazione americana e i Cinesi sulle politiche commercali, crea a nostro parere la prima grande occasione di acquisto sulle borse mondiali da molti anni. Gli andamenti dei mercati da anni non rispettano i fondamentali ma ora, dopo la recente caduta di larga parte dei titoli della tecnlogia (Netflx, Nvidia, Facebook e crediamo tra poco di nuovo Tesla) crediamo la gente tornerà a guardare  bilanci. 
In Italia vanno comunque evitate le banche sino a che i tassi rimangono a questi livelli.

 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

13-11-2018
Nella proposta di Barnier alla Gran Bretagna c'è di tutto, comprese richieste ambientali. Per l'Italia da oggi, giorno della risposta avvolta nel mistero, al ventuno per sapere se verrà attivata la procedura di infrazione. Che sarebbe a questo punto un bene
12-11-2018
Contributo "volontario" delle banche per una obbligazione che dovrebbe essere rimborsata a breve. Unicredit fece lo stesso con Popolare Vicentina, tranne poi ritirarsi. Una ragione in più per uscire con una proposta sensata entro domani nei confronti della UE
09-11-2018
La durezza dei giudizi espressi dalla Commissione sulle prospettive di crescita dell'Italia e della Gran Bretagna totalmente ignorata dai mercati, nell'era della manipolazione. Se le intenzioni di Bruxelles sono serie saranno le grandi banche italiane, da Intesa a Unicredit ad andare sotto pressione
08-11-2018
Sterlina che si rafforza nell'aspettativa di un accordo già nella giornata d oggi. Crediamo nessuna delle parti abbia interesse a raggiungerlo
07-11-2018
I Repubblicani ora non possono proprio fare a meno del Presidente