Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
09-10-2019

Stati Uniti, Non Si Chiama QE Ma Lo E'

Le recenti crisi di liquidità del sistema finanziario americano sono state tamponate con operazioni a breve, ma il problema è strutturale. Le banche non imprestano a vista temendo che i tassi il giorno dopo siano più alti e questo aggrava crisi di liquidità che da temporanee rischiano di tradursi in permanenti:
Eppure mai nella storia come in settembre le aziende hanno emesso nuovi prestiti obbligazionari, prevalentemente in dollari, per la cifra strabiliante di quattrocento miliardi. 
Powell si è affrettato a sottolineare che le misure che verranno annunciate non sono un nuovo QE, ma la sostanza poco cambia. Il meccanismo moltiplicatore depositi prestiti si è interrotto forse per sempre.
La notizia dovrebbe essere buona per le borse e affondare il dollaro, ma di questi tempi con scenari politici che cambiano ogni giorno è forzoaso fare previsioni.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

15-10-2019
Dopo il balzo della scorsa settimana, ulteriore rafforzamento nell'ipotesi che dopo le elezioni si vada a un secondo referendum Borsa inglese super interessante oggi alcune entrate sui portafogli Europa e Globale
14-10-2019
Troppe marce indietro su Brexit e Guerra Commerciale
11-10-2019
Una recessione non ha mai storicamente avuto alcuna relazione con l'andamento di borsa e ora le valutazioni in Europa sono davvero basse
10-10-2019
La stampa finanziaria riporta la circostanza per cui Draghi avrebbe ignorato gli avvertimenti di larga parte del direttivo
08-10-2019
Si riaprono le schermaglie ma intanto Trump chiede aiuto alla Cina per il caso Biden