Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
26-03-2019

Sterlina, Ora una Scommessa Davvero Poco Rischiosa

Le settimane scorse quando il Parlamento britannico ha votato per la richiesta di prolungamento temporaneo della permanenza del Regno Unito nella UE era anche stato presentato un emendamento per introdurre la possibilità di un secondo referendum; i'emendamento era stato bocciato ma come in tutta questa farsa, era scritto in modo da lasciare aperta la porta per una sua rirpoposizione.
Dopo la manifestazione di Londra dello scorso fine settimana è abbastanza evidente che in molti hanno cambiato idea rispetto al primo referendum, la partecipazione è stata quasi doppia ad analoghe manfestazioni del recente passato.
E' quasi certo che un secondo voto ribalterebbe il primo: ne conseguirebbe una ridiscussione degli accordi presi con gli Stati Uniti, sempre più inclini ad accordi bilaterali e con Trump che evidentemente non vede di buon occhio la permanenza della Gran Bretagna nella UE che così si rafforzerebbe.
Ma avrebbe certamente l'effetto di dare maggior peso contrattuale alla Unione Europea e farebbe volare sterlina, bora inglese e mercato obbligazionario.
Anche al di fuori dell'opzioni per un secondo referendum la unica cosa esclusa definitivamente dal Parlamento è una uscita senza accordo con la UE.
Da qui in poi gli scenari non possono che migliorare.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

10-07-2019
Gli Stati Uniti non vedono più un rischio di sicurezza nelle forniture al gruppo cinese
09-07-2019
Con il livello di tassi raggiunti anche in Italia dopo il rinvio della procedura UE e quello negativo dei Bund, la Fed avrebbe tutto lo spazio per tagliare di mezzo punto. Domani il resoconto semiannuale al congresso di Powell
04-07-2019
Ora la fiammata in borsa può davvero essere significativa: banche per prime ma gradualmente l'interesse più stabile tornerà sugli industriali
26-06-2019
La Fed riconosce la debolezza dei dati recenti ma sottolinea quanto Giappone ed Europa abbiano agito troppo presto
24-06-2019
La decisione non è corretta sul piano dei conti ma aiuterà la borsa