Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
21-09-2017

Tassi, Tempo di Guardare all'Obbligazionario in Valuta

Inizia una traiettoria di rialzo dei tassi con il discorso di ieri della Yellen, che apre tra l'altro a un maggior atteggiamento restrittivo da parte di Draghi. In questo contesto non vi è dubbio che l'unico modo per far ebene con l'obbligazionario è puntare sul rafforzamento della divisa, facendosi il meno male possibile con i tass: privilegiando dunque emissioni indicizzate e paesi dove i tassi difficilmente possano salire.
Rimaniamo dell'idea che non vada preso alcun rschio emittente e che pertanto si possano considerare solo emissioni del massimo merito creditizio.
Il peso è vicino ai minimi storici, dopo il tragico terremoto, contro euro e rappresenta una ottima opportunità, il dollaro ha spazio di rivalutazionedi almeno un paio di punti percentuali.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

26-03-2018
Passeremo sul portafoglio obbligazionario da emittenti sovranazionali a titoli di stato americani, dove vi è più liquidità e si può facilmente muoversi tra varie scadenze, aumentando il peso del dollaro. Interessante il messicano, questo su sovranazionali perché il rischio del debito domestico è alto.
22-11-2017
La differenza tra tassi a dieci anni e a due anni la più bassa dal 2007 ma probabilmente la prossima recessione è ancora lontana. Sembra piuttosto un modo per tenere il tasso di cambio del dollaro basso
15-11-2017
Oggi il Sole titola dei rischi di investire in obbligazioni dei mercati emergenti, un assist al "Btp italia" e alle obbligazioni di Astaldi (che non è l'unico emittente italiano di cui preoccuparsi)
13-11-2017
Il Btp Italia può interessare solo a chi fa gestioni separate, la caduta del 25% di un' obbligazione Astaldi 2020 mostra bene quanto comprare alti rendimenti esponga a rischi superiori all'azionario
10-11-2017
La ristrutturazione del debito venezuelano non ha impatto sui mercati obbligazionari dell'area, perché scarsamente detenuto all'estero. Il problema umanitario è invece enorme e nessuno ne parla.