Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
24-11-2017

Telecom iIalia, la Rete è Già nel Prezzo

Tra ipotesi di Quotazione e di scorporo della rete ieri Telecom sale su volumi importanti per motivi che per un analista finanziario sono di difficile comprensione.

Il prezzo di borsa di un titolo è già la somma delle parti che compongono l'azienda, dunque se la rete viene quotata, il titolo di Telecom in un mercato razionale dovrebbe perdere per il valore equivalente delle attività della rete. E' vero che il gruppo sin da tempi di Tronchetti ha una storia di scatole cinesi per cui la stessa cosa viene quotata in borsa di fatto più di una volta ma questi giochetti dovrebbe essere oramai chiari.
A noi sembra difficile che la rete venga quotata perché se il governo intende mettere le mani sulle tariffe è più difficile farlo su un gruppo quotato.

Su Carige, l'amministratore delegato sostiene che l'aumento andrà addirittura a Riparto: ad ora il prezzo è sotto a quello di collocamento anche se bisogna dire che con il meccansimo che è stato introdotto per l'acquisto anticipato di azioni senza facoltà di revoca, chi sottoscrive aspetterà l'ulitmo giorno, ovvero il trenta. Ci pare di intuire che siano saltati impegni per l'aumento di cinquanta milioni https://www.milanofinanza.it/news/pmi-ai-massimi-dal-2000-carige-ed-eni-acora-in-rosso-telecom-in-volata-201711230903119207

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

22-02-2018
I verbali della Fed di ieri sera si riferiscono alla ultima apparizione della Yellen, ma almeno sino al primo intervento di Powell influenzeranno pesantemente le borse
21-02-2018
Tra quelle di ieri e quelle di giovedì duecentocinquanta miliardi di nuove emissioni, le più grandi della storia
20-02-2018
Arrestato per corruzione il governatore della banca centrale di Latvia e rappresentante alla Bce del paese, un ministro spagnolo alla vice presidenza della Bce (non era mai successo). Sempre più una segreteria dei Tedeschi, credibilità al nadir. Fuori dalla Germania in area euro difficile investire
18-02-2018
La società delle nostre selezioni emergenti (del genero di Pinochet...) produce il venti per cento del litio mondiale. Ora Potash deve vendere il suo cinque per cento per fondersi con Agrium
16-02-2018
Col decennale che viaggia al 2,92%, il mancato accordo ieri sera sulla immigrazione al Senato Americano, le politiche economiche di Trump appaiono sempre più irrealizzabili. E una crisi finanziaria profonda, in Occidente, sembra sempre più probabile. Se si drogano i mercati poi si rialimenta il fenomeno Bitcoin e quello i banchieri centrali non se lo possono permettere