Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
17-02-2021

Terre "Rare" i Cinesi Bloccano le Esportazioni

Molto aggressiva la politica commerciale cinese, più di quanto lo sia mai stata: da inizio anno i costi per spedire un container dalla Cona verso l'Europa sono triplicatii. Abbiamo perso la capacità idi produrre molte cose e non importa quale sia il prezzo le importiamo comunque dalla Cina.
Di ieri la notizia che i Cinesi bloccano le esportazioni di terre rare: già da soli ne estraggono oltre un terzo dell totale mondiale, in più controllano, soprattutto in Sud America, miniere che li portano a dominare circa il settanta per cento del mercato mondiale.
Restano alcuni estrattori di proprietà americana e alcune società controllate dallo stato in Sud America. Sia al portafoglio America che emergenti insseriremo in questi giorni, preferibilmente in presenza di una correzione sui mercati, due esempi di queste società.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

02-03-2021
Crescono, dall'Australia alla Cina gli avvertimenti sulla enorme bolla
26-02-2021
Con il passaggio dalla politica monetaria a quella fiscale, suggerire forti riprese preme sui tassi e quindi sulle borse. L'idea di influenzare le aspettative come stumento di politica monetaia non è più applicabile. Obbligazionario più interessante dell'azionario, dove però alcuni settoi di base sono sottovalutati: un esempio qui sotto.
24-02-2021
L'inflazione non ariverà per decenni perché l'enorme liquidità finisce nelle mani dei molto ricchi, istituzionali o pivati. L'unica inflazione possibile è quella dei prezzi dei titoli in borsa. Obbligazionaio americano davvero interessante, nonostante rendimenti risicati
08-02-2021
Alla fine dovrà compromettere con i partiti ma sulla borsa e sui tassi certamente positivo
07-01-2021
Le notizie sui disordini a Washinngton non hanno nessun effetto sui future della borsa americana