Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
14-12-2017

Usa, Riforma Fiscale Quasi Certa

Dati di Inflazione al netto di cibo e energia all'1,4% e in marginale rialzo dall'anno venturo. Se l'Inflazione da domanda non sale in una sistuazione di piena occupazione, a maggior ragione non salirà quando la riforma fiscale eliminerà alcuni sgravi fiscali per le classi meno abbienti e medie, come quelli sui figli.
La Yellen ieri sera, crediamo giustamente anche se forse un po' di frustrazione si leggeva nelle sue parole, minimizzava i possibili impatti sulla crescita dlla riforma fiscale, che l'amministrazione americana stima invece allo 0,7% in più di Pil annuo.
Quasi in contemporanea i Repubblicani annunciavano di aver raggiunto un accordo sulle due versioni della rifoma alle camere, con il coefficiente di tassazione sulle classi pù abbienti al 21%. Chi è ricco non consuma di più perché paga meno tasse e non ci stupirebbe che la riforma fiscale abbia alla fine un effetto recessivo, perché sono le classi medie a pagar l conto.
Qualche ncentivo nel settore industriale a rimpatriare liquidità ora c'è in particolare nel settore farmaceutico che non ha potuto, essendo molto più regolato, utilizzare schemi elusivi come qulli di Apple o d Facebook.
Passato l'effetto annuncio della riforma che a nostro parere spingerà appunto il settore farmaceutico, poi riteniamo probabile che a partire da gennaio assistremo a una correzione significativa: le elezioni d metà mandato il prossimo autunno vedranno con ogni probabilità almeno una delle due camere ai Democratici e una situazione di crescente ingovernabilità, come è d'altra parte il caso in quasi tutto l'Occidente.
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

13-07-2018
Mentre Conte è "confidente" che nessun aggiustamento sia necessario sui conti pubblici. Sempre più lontani dalla borsa italiana
12-07-2018
Dopo il meno cinque di ieri oggi rimbalzo spinto dia fondi, Di capacità produttiva in eccesso ce ne è eccome . Chiudiamo oggi in anticipo l'offerta sui portafogli azionario mondiale e obbligazionario. I residui interessati possono scriverci nella giornata di oggi
11-07-2018
A un certo punto l borse smetteranno di seguire questa pagliacciata
10-07-2018
La May si lascia convincere dalle lobby parlamentari legate alla finanza. Nell'accordo di "soft Brexit" il Regno Unito ha solo da perdrere
03-07-2018
Sempre più isolata l'Italia sul tema immigrazione, che ha tutto il potenziale per diventare un enorme boomerang, dopo il sostanziale diniego della Germania di accogliere migranti provenenti da altri paesi