Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
14-12-2017

Usa, Riforma Fiscale Quasi Certa

Dati di Inflazione al netto di cibo e energia all'1,4% e in marginale rialzo dall'anno venturo. Se l'Inflazione da domanda non sale in una sistuazione di piena occupazione, a maggior ragione non salirà quando la riforma fiscale eliminerà alcuni sgravi fiscali per le classi meno abbienti e medie, come quelli sui figli.
La Yellen ieri sera, crediamo giustamente anche se forse un po' di frustrazione si leggeva nelle sue parole, minimizzava i possibili impatti sulla crescita dlla riforma fiscale, che l'amministrazione americana stima invece allo 0,7% in più di Pil annuo.
Quasi in contemporanea i Repubblicani annunciavano di aver raggiunto un accordo sulle due versioni della rifoma alle camere, con il coefficiente di tassazione sulle classi pù abbienti al 21%. Chi è ricco non consuma di più perché paga meno tasse e non ci stupirebbe che la riforma fiscale abbia alla fine un effetto recessivo, perché sono le classi medie a pagar l conto.
Qualche ncentivo nel settore industriale a rimpatriare liquidità ora c'è in particolare nel settore farmaceutico che non ha potuto, essendo molto più regolato, utilizzare schemi elusivi come qulli di Apple o d Facebook.
Passato l'effetto annuncio della riforma che a nostro parere spingerà appunto il settore farmaceutico, poi riteniamo probabile che a partire da gennaio assistremo a una correzione significativa: le elezioni d metà mandato il prossimo autunno vedranno con ogni probabilità almeno una delle due camere ai Democratici e una situazione di crescente ingovernabilità, come è d'altra parte il caso in quasi tutto l'Occidente.
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

19-10-2018
L'incredibile e delirante "la manovra è bella" di Conte poche ore prima della lettera della Commissione. Ora bisogna trovare subito i soldi per MPS, una crisi di governo sarebbe forse auspicabile a questo punto. Chi è tentato dal risparmio postale desista, da lì con ogni probabilità i soldi per salvare MPS
18-10-2018
Le dichiarazioni di Di Maio volte a screditare Tria e forse a prendere un po' di tempo su una legge di bilancio che si avvia a un pesante rifiuto europeo
18-10-2018
La May incline ad estendere il periodo "transitorio" oltre il 2020
17-10-2018
Con la stagione dei risultati iniziano le solite "sorprese" al rialzo sul mercato americano. I probabili rialzi non possono toccare il listino italiano perché una quota consistente del maggior gettito viene d banche . assicurazioni. Che ribalteranno i maggiori oneri in costi ancora più alti per clienti del risparmio gestito e delle polizze
16-10-2018
Serve a breve una ricapitalizzazione di altri cinque miliardi se la si vuole tenere in vita; e qui la Bce può fermare l'irresponsabilità della manovra, senza entrare in critiche. Ridotta deducibilità degli interessi passivi in manovra un colpo durissimo per banche come MPS e Carige che hanno requisiti di capitale scadenti