Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
26-02-2019

Basf, il Mondo non E' in Recessione (Ma Rallenta)

Stamane gli analisti di Saxo titolavano che i risultati appena diffusi avrebbero dato una misura di dove va l'economia mondiale, data la presenza in praticamente tutti i settori industriali del gruppo https://www.home.saxo/insights/content-hub/articles/2019/02/25/chinas-decouping-is-extraordinary-watch-basf-for-glues-to-global-economy
Rallenta la divisione chimica, meno diciassette ma il fatturato globale sale, spinto soprattuto dal'Asia, dove il gruppo si concentra per lo sviluppo.
Basf è tornata al concetto di una sola organizzazione  ("Verbund" in Tedesco, più o meno "Tutto Unito"), forse anche per quello che sta succedendo a Bayer con Monsanto: spesso nelle grandi organizzazioni multidivisionali la sinistra non sa cosa fa la destra.
A questi prezzi dimenticatevi le obbligazioni in euro: con questo Dividendo è meno rischiosa di un trenttennale sul Btp e rende di più.


Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

19-04-2019
Fuori dl nostro portafoglio America dopo il risultati. Miglior risultato di sempre per il nostro sito sugli Stati Unit (+50% da inizio anno)
19-04-2019
Nonostante il recente rialzo del 50%, la società proprietaria dei marchi Jaguar e Rover vende a meno di quattro volte gli utili
18-04-2019
Cina che torna a crescere a ritmi superiori alle previsioni. Unico paese al mondo dove le reti ferroviarie sono sostituto perfetto agli aereoporti
17-04-2019
L'azienda valutata ai prezzi di ieri come se la squadra dovesse vincere le prossime dieci Coppe, non solo questa gli scudetti non portano abbastanza cassa
04-04-2019
Titolo oggetto delle nostre selezioni e di copertura nei nostri webinar, Con la folle decisione nel decreto crescita di rendere obbligatorio l'investimento in piccole medie imprese, i fondi di investimento diventano sempre più lunga mano del governo, meglio scegliere titoli