Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
13-11-2017

BTP ITALIA, Astaldi, Nessun Valore in Area Euro

Con l'esiguità della dedola minima garantita ( e a nostro parere nessuna aspettativa di ripresa dell'Inflazione) il Btp Italia  si presenta come una bella fregatura http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2017-11-11/domani-l-emissione-nuovo-btp-italia-chi-conviene-184135.shtml?uuid=AEdv0N9C: sarà senz'altro classato nelle gestoni separate sembre alla ricerca di strumenti che diano al cliente un rendimento Nominale (non relae) visibile.
In questi ultimi anni l'orgia d denaro messa a disposizione dalal Bce ha messo le ali a obbligazioni come quella di Astaldi che con il tasso di indebitamento della società sono a dir poco rschiose: la caduta della scorsa settimana è da Azione del comparto tecnologico https://finanza.repubblica.it/Obbligazioni/TLX/Scheda/23.1X39389/120/: 
La regola generale è che se una Obbligazione in area euro a scadenza breve rende più dell'uno/due per cento, va guardata come almeno rischiosa quanto un'Azione.
Da diverso tempo utilizziamo una combinazione di posizioni lunghe e corte sull'azionario, che complessivamente hanno una rischiosità molto inferiore a quella di obbligazioni ad alto rendimento.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

31-05-2018
Ieri piazzato in asta il Btp quinquennale al 2,32%. Sintanto che i rendimenti sono superiori a quelli dei titoli di stato americani, può essere occasione di acquisto. L'elemento di rischio maggiore ora un governo che con l'appoggio della Meloni diventerebbe molto più reazionario di quanto i risultati elettorali avevano fatto immaginare.
04-05-2018
Tassi alzati una seconda volta (al trentatré per cento) e divisa quasi dimezzata in un anno. Rischi di contagio non trascurabili, la Fed sarà molto prudente
26-03-2018
Passeremo sul portafoglio obbligazionario da emittenti sovranazionali a titoli di stato americani, dove vi è più liquidità e si può facilmente muoversi tra varie scadenze, aumentando il peso del dollaro. Interessante il messicano, questo su sovranazionali perché il rischio del debito domestico è alto.
22-11-2017
La differenza tra tassi a dieci anni e a due anni la più bassa dal 2007 ma probabilmente la prossima recessione è ancora lontana. Sembra piuttosto un modo per tenere il tasso di cambio del dollaro basso
15-11-2017
Oggi il Sole titola dei rischi di investire in obbligazioni dei mercati emergenti, un assist al "Btp italia" e alle obbligazioni di Astaldi (che non è l'unico emittente italiano di cui preoccuparsi)