Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
15-06-2017

Dollaro, Oramai Strutturalmente Debole contro Euro

Se c'è una cosa che sembra di poter concludere dalla riunione della Fed di ieri sera è che la volontà di tenere un dollaro relativamente basso è chiarissima. Forse implicitamente polemiche le previsioni di crescita che vanno dal 2,2% circa per quest'anno a scendere intorno al due per cento nel 2019. Questo contrasta senz'altro con i piani dell'amministrazione Trump, e lascia come unica variabile condivisa il tasso di cambio.
Vanno quindi senz'altro privilegiati negli Stati Uniti i settori legati all'esportazione.
Mentre si riducono molto gli spazi di intervento della BCE, che ha soprattutto il problema di come dichiarare la solvibilità di MPS e delle Venete dopo la vicenda Banco Popular. Un miliardo e due di contributi "volontari", come li chiama Padoan, dalle banche sono meno delle perdIte realizzate nello scorso esercizio dalle due venete e senz'altro non bastano. La prossima volta che la BCE dichiara solvente un istituto che dopo qualche mese è di nuovo in difficoltà ha un serio problema.
Avvicinandosi le elezioni tedesche la BCE avrà inoltre ulteriori pressioni per una politica meno accomodante: l'euro è probabilmente destinato a rafforzarsi ulteriormente contro dollaro, anche se nel breve potremmo assistere a un lievissimo ribasso.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

08-06-2017
Euro probabilmente al ribasso e da domani sterlina in possibile rafforzamento
30-05-2017
Le banche centrali hanno mandati diversi e in quello della BCE non è compresa la crescita economica. Quasi impossibile un rialzo a giugno dopo le parole di Draghi e euro che potrebbe entrare in una fase di temporanea debolezza. Ottimo momento per costruire un portafoglio obbligazionario estero
22-05-2017
Mai nella storia della Germania un cancelliere aveva espresso giudizi sulla divisa. L'Italia rischia davvero molto se non si fa qualcosa subito sul fronte della spesa. Non escluderemmo un avvicendamento alla guida della Bce prima della fine del mandato di Draghi
22-05-2017
Interessanti le obbligazioni in dollari indicizzate ai tassi al nostro portafoglio. Il viaggio di Trump in Arabia Saudita evidenzia il primato delle grandi aziende sulla politica
18-05-2017
Ma mancherà l'effetto flussi, ora anche i migliori piazzisti in difficoltà a vendere Pir