Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
03-05-2018

Fed, in Pochi Hanno Capito, Ora Pensiamo Riparta la Corsa dell'Euro

E' davvero triste vedere come i mercati finanziari siano oramai guidati da un manipolo di automi che si muovono in massa a destra e a sinistra a seconda di come tira il vento.

Il messaggio di Powell http://www.calculatedriskblog.com/2018/05/the-fomcs-symmetric-2-percent-inflation.html come notato qui da uno dei pochi che ragionano con la loro testa è che il fatto che si sia vicino al due per cento di Inflazione non implica che sei dati superano temporaneamente questo livello la Fed corra ad alzare i tassi.
Quello che i trader invece hanno capito, la prima reazione quella di indebolire il dollaro poi di rafforzarlo è che la velocità a cui i tassi saranno innalzati ora aumenta.

Powell è davvero una ottima presenza, non a caso da un po' in rotta di collisione con l'amministrazione americana, ed è cosciente del fatto che alcune recessioni in passato sono state causate da interventi restrittivi troppo marcati da parte dell'organismo che guida.

Crediamo che l lvello di 1,2 sia ora la base per un rialzo dell'euro: dopo i dati di Inflazione di stamane in area euro (che probabilmente saranno ancora deboli) pensiamo assiteremo ad un rialzo di un paio di punti percentuali della divisa unica contro dollaro.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

24-05-2018
Da verbali della Fed considerazioni molto meno aggressive del previsto. Tassi sul decennale che scendono e dollaro a nostro parere verso indeboilmento
23-05-2018
Dopo le dichiarazioni di Conte c'è da attendersi un governo che non farà nulla ,sul piano economico, di quanto scritto nel contratto di governo
23-05-2018
Imbarazzante mancanza di assunzione di responsabilità da parte del Presidente della Repubblica, non una parola sui programmi
18-05-2018
Il petrolio ha raggiunto prezzi non giustificati dalla domanda, sulle sanzioni all'Irane e quelle possibili che gli Stati Uniti imporrebbero al nuovo governo di Maduro dopo le elzioni di domenica prossima
17-05-2018
Continuiamo ad avere forti dubbi sulle prospettive della borsa italiana