Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
07-06-2018

Italia, Autoflagellazione

Davvero il nostro paese, che ha tante ottime università dovrebbe avere una scuola di politica perché comunque cambino le casacche siamo, sul piano economico, sempre in mano ad analfabeti.
Non appena insediato il governo, da Weidmann a Praet si sono alzati i falch potenti della Bce a ricordare che il programma di acquisto titoli dovrebbe finre quest'anno: euro subito al rialzo e rendimento dei titoli di stato che ritorna a livelli quasi doppi di quelli della Spagna.
Che iil prgramma debba finire è un dato di fatto, nonostante gli scandali politici il decennale spagnolo è arrivato, dopo un grosso rialzo dei tassi all'1,5% https://www.bloomberg.com/quote/GSPG10YR:IND, non molto più di metà del rendimento su quello italiano https://www.bloomberg.com/quote/GBTPGR10:IND: non si può contnuare un programma solo per sostenere il debito italiano, i programmi unilaterali si chiamano invece commissariamenti.
Ieri Conte ha messo le mani avanti dicendo che la Costituzione viene prima del contratto di governo: speriamo vglia dire che ha capito che nessun provvedimento ad impatto eocnomico (Fornero, flat tax, reddito di cittadinanza) può essere attuato (le promesse per il 2020 non contano niente, sono ancora campagna elettorale).
Tra l'alrto non vediamo come le clausole di salvaguardia per l'aumento dell'Iva automatico dal 2019 possano essere disinnescate: a meno che l'Italia prenda soldi dalla UE per i clandestini. Paradossalmente con il tipo di negoziazione che stiamo facendo forse arriveranno meno clandestini /rimpatriarne seicentomila è impossibile) ma l'immigrazione è destinata ad aumentare, perché coloro che arivano si fermeranno sempre più al Brennnero perchè l'Europa ci pagherà per fare da guardiano.
Ci sonos enz'altro buone cose nel programma ma la negoziazione in campo eocnomico con la UE assorbirà gran parte delle energie disponibili.
 
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

12-10-2018
Italia molto vicino al commissariamento: due possibili eventi scatenanti, il probabile fallimento di Carige e la crisi di liquidità delle banche in generale. Occasione di acquisto, ribadiamo, sul mercato americano e sull borse asiatiche, dove val la pena di aumentare progressivamente l'esposizione da qui alle elezioni di metà mandato in America.
11-10-2018
L'impostazione combinata di azioni con buon valore fondamentale e di vendita allo scoperto di titoli sopravvalutati rimane, crediamo la unica strategia possibile
09-10-2018
La caduta in borsa di questi valori comincia a riportare interesse sulle aziende manifatturiere. La prossima bolla è Netflix
08-10-2018
Non vi sono soluzioni a breve, con il def che comunque andrà alle camere da metà di questa settimana. Oltre ad errori marchiani di calcolo, il def non presenta alcuna previsione per il maggior costo del debito dovuto all'aumento dei tassi
05-10-2018
Bilancia commerciale e dati sulla occupazione. Situazione italiana oramai sullo sfondo, interessa poco a investitori stranieri che hanno molto venduto sul mercato azionario e su quello obbligazionario