Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
19-07-2017

Netflix, Dubbi sulla Contabilità del Gruppo

Netflix capitalizza ottanta miliardi di dollari in borsa vende a duecentotrenta volte gli utili, dodici volte il fatturato e spende nell'acquisizione di nuove serie un ammontare annuale ari o superiore all fatturato tra i sei e i sette milardi.
I numeri sono chiaramente di un'azienda destinata ad avere enormi problemi finanziari perchè gli investimenti, che bisogna continuare a fare perchè in questo settore invecchia tutto subito, non sarrano mai coperti dagli utili aziendali.
A dispetto di numeri molto volatili di sottoscrittori, funzione appunto di quanto si investe in nuovi titoli, i bonus dei dirigenti sono incredibilmente simili a quanto l'azienda prevede di pagare loro https://www.ft.com/content/7ff016f4-6bd0-11e7-bfeb-33fe0c5b7eaa, cifre da capogiro ma soprattutto che crescono a un ritmo costante nonostante la volatilità del fatturato. I dubbi anche sul piano della correttezza fiscale sono come appare dall'articolo, piuttosto forti e forse non è un caso che uno dei tre funzionari più pagati della società, quello che si occupa del listino prodotti, abbia lasciato la scorsa settimana.
Non tutti gli intermediari on-line accettano vendite allo Scoperto su questo titolo ma oggi  è in assoluto il titolo più incredibilment sopravvalutato del listino americano e con gross rischi di ispezioni contabili.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

11-12-2017
Arrivano conferme forti sul trattamento oncologico annunciato a ottobre, titolo ora con enorme potenziale di rivalutazione. Il trattamento è troppo caro ma non è che il pubblico si comporti meglio, il governo italiano ha dato accesso a IBM per "Human Technopole"ai dati del servizio sanitario lombardo che contiene informazioni sensibili dei cittadini
22-11-2017
Molto buoni i risultati di questa nostra selezione, che ha un dividendo del nove per cento con un titolo giù di quasi il quaranta per cento da inizio anno
17-11-2017
Ora anche Comcast e Verizon alla caccia di Fox. In tutto il mondo tendenza alla integrazione verticale tra compagnie di telecomunicazioni e produttori di contenuti
15-11-2017
Gli investitori hanno interpretato il rifiuto della direzione di Qualcomm come un modo per contrattare: non crediamo sia così e per la nostra posizione personale vendiamo il titolo allo scoperto
14-11-2017
Tra le aziende industriali a non soffrire (a differenza della nazionale di calcio) della "sindrome di Stoccolma". Forte presenza in Oriente, ora a prezzi molto interessanti.